Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

NORTH CAROLINA. GIUDICE SOSPENDE ESECUZIONI NELLO STATO

25 gennaio 2007: il North Carolina diventa l’undicesimo stato Usa che blocca le esecuzioni per iniezione letale.
A Raleigh il giudice Donald W. Stephens, della Superior Court, dopo aver preso atto che la scorsa settimana l’associazione dei medici ha dato parere sfavorevole alla partecipazione di medici al procedimento dell’iniezione letale, e preso atto che l’amministrazione penitenziaria ha proposto di sostituire i medici finora utilizzati con infermieri e tecnici, ha stabilito che questo cambio di procedura non può essere scelta autonoma del Department of Corrections, ma deve essere approvata dal Governatore e dal Consiglio di Stato.
La legge del North Carolina ordina che un medico sia presente alle esecuzioni, in parte per verificare che il condannato sia completamente anestetizzato prima dell’immissione in vena dei farmaci mortali, e in parte per monitorare i segni vitali del condannato nella camera della morte nella Central Prison di Raleigh. La scorsa settimana l’associazione dei medici ha detto che, anche se un medico può essere presente, ogni altra forma di partecipazione all’iniezione letale costituisce una violazione dello statuto etico dei medici.
Ieri funzionari dell’amministrazione penitenziaria hanno comunicato al giudice Stephens che ritenevano di poter risolvere il problema con la presenza di un medico, senza però che questi abbia incarichi di supervisione o di partecipazione. Gli incarichi operativi verrebbero svolti da personale infermieristico e tecnico. Ma il giudice Stephens, un ex pubblico ministero, ha ricordato una legge del 1909 che fissava la procedura da seguire per le modifiche delle esecuzioni. In origine la legge voleva evitare che si superassero i 1000 dollari per l’acquisto di una nuova sedia elettrica.
La decisione di Stephens ha quindi bloccato l’esecuzione di Marcus R. Robinson, fissata per il 26 gennaio. La decisione, in pratica una moratoria, viene due giorni dopo che 30 parlamentari del North Carolina hanno chiesto formalmente al governatore Easley di proclamare una moratoria in attesa di riesaminare la procedura dell’iniezione letale. Il governatore non ha fatto dichiarazioni ufficiali in merito.
Il portavoce di Roy Cooper, l’Attorney General del North Carolina (che è un incarico che assomma le prerogative di un ministro della giustizia e di un procuratore generale), ha detto che lo Stato non prevede di appellarsi immediatamente alla decisione di Stephens. Prima verrà consultato il Governatore, e il Department of Correction. (Fonti: Los Angeles Times, Associated Press 25/01/2007)

Altre news:
PENA DI MORTE. CRESCONO LE ADESIONI PER LA MORATORIA ONU. ATTESO VOTO PE
ARABIA SAUDITA. TRE GIUSTIZIATI A RIAD E MEDINA
FRANCIA. PENA CAPITALE PRESTO ELIMINATA DA COSTITUZIONE
MORATORIA. BERTINOTTI, IN SUD AMERICA CERCHERO' CONSENSO SU INIZIATIVA ITALIANA
KIRGHIZISTAN. ABOLITA PENA DI MORTE
ARABIA SAUDITA. GIUSTIZIATA PER OMICIDIO
VIETNAM. OTTO CONDANNE A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
LIBIA. GHEDDAFI JR., NON GIUSTIZIEREMO INFEMIERE BULGARE
PENA DI MORTE. PRODI, AFRICA LAVORI CON NOI PER MORATORIA
MORATORIA. CONSIGLIO D’EUROPA, ACCOLTA RICHIESTA ITALIANA
SINGAPORE. GIUSTIZIATI DUE AFRICANI PER TRAFFICO DI DROGA
NIGERIA. ASSOLTO 15 ANNI DOPO CONDANNA A MORTE
ONU. INIZIATIVA ITALIA PER MORATORIA IN LINEA CON ORIENTAMENTO BAN KI-MOON
PENA MORTE. BAN KI-MOON, INCORAGGIO SUA GRADUALE ELIMINAZIONE
IRAN. CURDA CONDANNATA A MORTE PER RAPPORTI SESSUALI FUORI MATRIMONIO
ITALIA-PERU’. SE L'ITALIA FIRMA ACCORDI CON (POSSIBILI) BOIA
PENA MORTE. DA SINDACI EUROPEI APPELLO PER MORATORIA DELLE ESECUZIONI
IRAN. GIUSTIZIATI QUATTRO ARABI AHWAZI
PENA DI MORTE. I RADICALI RINGRAZIANO IL SINDACO VELTRONI
MORATORIA. ZEBARI, INOPPORTUNO AVVIO CAMPAGNA ITALIA CON CASO SADDAM
COREA DEL SUD. GIUSTIZIATI PIU’ DI 30 ANNI FA, OGGI PROSCIOLTI
MORATORIA. BERISHA, ALBANIA ADERISCE A INIZIATIVA ITALIA
MORATORIA. PANNELLA, POSSIBILE ASSE ROMA-BERLINO ALL'ONU
ITALIA-RUSSIA. INCONTRO PRODI-PUTIN
PENA DI MORTE. D'ALEMA, PRESENTATA A UE NECESSITA' INIZIATIVA EUROPEA PER MORATORIA
IRAN. CONDANNATA A MORTE, RAGAZZA TENTA SUICIDIO IN CARCERE
LIBIA. MINISTRI DEGLI ESTERI UE, “INACCETTABILE” CONDANNA INFERMIERE BULGARE
YEMEN. NOVE MINORENNI NEL BRACCIO DELLA MORTE
SUDAN. FRUSTATI IN ATTESA DI ESSERE IMPICCATI
PERU'. IN MIGLIAIA IN PIAZZA IN FAVORE PENA CAPITALE

1 2 3 4 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits