Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN. D'ELIA, ACCONDISCENDENZA PAESI EUROPEI NON AIUTA RISPETTO DEI DIRITTI UMANI

24 ottobre 2007: E' mancanza di coerenza e di credibilita' quella di quei paesi, come l'Italia, che si battono per una moratoria Onu per le esecuzioni capitali e poi intrattengono relazioni commerciali e politiche con paesi che sono al secondo posto, come l'Iran appunto, nella classifica delle esecuzioni capitali. E' stato Sergio D'Elia, segretario di Nessuno tocchi Caino e deputato della Rosa nel Pugno, ad affermarlo durante un convegno sulla situazione dei diritti umani in Iran svoltosi al Teatro Capranica a Roma.
"L'accondiscendenza dei governi Ue non serve, sono necessarie iniziative, interventi urgenti, pressioni per porre fine a questa grave situazione - ha detto D'Elia - una politica estera europea piu' unitaria contro un regime che non permette alcun progresso, che impedisce qualsiasi cambiamento, qualsiasi riforma, dove l'autorita' parla di elezioni alle quali pero' agli oppositori del regime viene impedito di presentarsi come ai candidati che non hanno giurato fedelta' alla Repubblica Islamica iraniana o che vengono ritenuti non rispettosi dei dettami della religione islamica". "Non so dire se l'Iran oggi costituisca un pericolo con la sua ricerca sul nucleare, non sono un esperto dell'Aiea, ma posso dire con certezza che un pericolo quotidiano e' quello nei confronti del popolo iraniano con le centinaia di esecuzioni che vengono compiute ogni anno con le impiccaggioni, nonche' le fustigazioni, torture: e' un pericolo che gia' esiste e per quale bisogna intervenire".
Secondo D'Elia la 'nonviolenza' e' la soluzione. "La forza della nonviolenza - ha dichiarato il deputato della Rosa del Pugno - puo' costruire il nuovo, puo' dare le basi, forti, per una societa' fondata sul rispetto dei diritti umani. E i paesi occidentali, le democrazie occidentali possono intervenire aiutando l'opposizione iraniana, con l'informazione, con le tv satellitari, le radio, come Radio Londra durante la Seconda Guerra Mondiale, diffondendo i principi dei rispetto dei diritti umani e della democrazia". "La risposta alla questione nucleare iraniana e alla follia di un presidente come Mahmoud Ahmadinejad non puo' essere - ha evidenziato D'Elia - la guerra mondiale come paventa il presidente americano. L'alternativa e' la non violenza. Nei dieci mesi del 2007 sono state almeno 238 le esecuzioni compiute in Iran, nel 2006 sono state 215 e nel 2005 sono state 113: un escalation che sembra destinata a salire ancora. I dati sono stati illustrati nel corso del convegno da Elisabetta Zamparutti, tesoriere di Nessuno tocchi Caino e di Radicali Italiani. La Zamparutti ha evidenziato che le autorita' iraniane non forniscono dati o cifre sulle condanne a morte e sulle esecuzioni, quelle raccolte dall’associazione provengono da notizie pubblicate dai giornali iraniani. L'Iran ha anche eseguito la condanna a morte di 7 minorenni nel 2006, un fatto che pone il paese in aperta violazione della Convenzione sui Diritti del Fanciullo che il paese ha ratificato.
"La moratoria Onu delle esecuzioni capitali potra' essere di grande aiuto - ha evidenziato la Zamparutti - perche' come pronunciamento delle Nazioni Unite potra' avere un effetto politico e una volta effettiva, si potra' chiedere quindi l'attuazione pratica della moratoria in Iran. E' necessario, poi, che la comunita' internazionale tutta intervenga a difesa dei cittadini iraniani minacciati da impiccagioni, lapidazioni, fustigazioni ed esecuzioni di massa: ci vuole piu' rigore da parte della comunita' internazionale per chiedere ed ottenere dall'Iran il rispetto dei fondamentali diritti umani". (Fonti: Adnkronos, 24/10/2007)

Altre news:
USA. MORATORIA DI FATTO DELLE ESECUZIONI ?
IRAN. DUE GIUSTIZIATI PER TRAFFICO DI DROGA
PENA DI MORTE. PRESIDENZA UE, C’E’ ACCORDO EUROPA SU TESTO MORATORIA
PENA DI MORTE. ALLA MARATONA DI NEW YORK SI CORRE L’ULTIMO MIGLIO DELLA CAMPAGNA PRO MORATORIA DELLE ESECUZIONI CAPITALI
PENA DI MORTE. BONINO, GRAVE RITARDO SU PRESENTAZIONE TESTO MORATORIA
USA. AVVOCATI CHIEDONO MORATORIA DELLE ESECUZIONI
ARABIA SAUDITA. TRE DECAPITATI PER RAPINA E VIOLENZA SESSUALE
IRAN. MINORENNE AFGANO IMPICCATO PER TRAFFICO DI DROGA
ARABIA SAUDITA. PAKISTANO DECAPITATO PER DROGA
ARABIA SAUDITA. PAKISTANO GIUSTIZIATO PER OMICIDIO
SIRIA. CINQUE ESECUZIONI PER OMICIDI E RAPINE
ARABIA SAUDITA. GIUSTIZIATO PER COMPLICITA’ IN EVASIONE
IRAN. CINQUE IMPICCAGIONI
GIAPPONE. MINISTRO GIUSTIZIA PENSA A ESECUZIONI ‘PIU’ TRANQUILLE’
USA. PROSEGUE IL TREND, ESECUZIONE SOSPESA IN ALABAMA
SINGAPORE. NUOVA LEGGE ANTI-TERRORISMO
PENA DI MORTE. FERMIAMO LE IMPICCAGIONI IN IRAN: DUE CONVEGNI DOMANI A ROMA
AREZZO. CONVEGNO E MOSTRA FOTOGRAFICA SULLA CECENIA
PENA DI MORTE: VA IN SCENA ”THE QUESTION”
RUSSIA. “DOBBIAMO ABOLIRE LA PENA DI MORTE”
AUSTRALIA. 67% CONTRARIO A PENA DI MORTE PER OMICIDI
BOTSWANA. CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
MORATORIA. PRODI, CRESCONO CONSENSI PER NOSTRA INIZIATIVA
IRAN. CINQUE GIUSTIZIATI PER TRAFFICO DI DROGA
PENA DI MORTE. D'ELIA, LA BATTAGLIA PER LA MORATORIA BANCO DI PROVA RAPPORTI COL GOVERNO
MALI. GOVERNO DECIDE ABOLIZIONE PENA DI MORTE
IRAN. OTTO UOMINI E UNA DONNA IMPICCATI PER OMICIDIO
IRAQ. BATTAGLIA LEGALE SU ESECUZIONE ‘ALI IL CHIMICO’
ROMA. NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA SPETTACOLO
GUATEMALA. CONDANNA A MORTE COMMUTATA

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits