Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Condannati a morte cinesi subito prima dell'esecuzione
Condannati a morte cinesi subito prima dell'esecuzione
CINA: PROVE E CONFESSIONI OTTENUTE CON LA TORTURA NON SONO UTILIZZABILI

30 maggio 2010: in Cina le prove ottenute illegalmente – ad esempio usando mezzi di tortura durante un interrogatorio – non possono essere usate, soprattutto nei processi che possono concludersi con la condanna a morte dell’imputato. E’ quanto stabilito da due nuovi regolamenti, in base ai quali la condanna capitale può essere pronunciata solo dopo aver acquisito prove sufficienti di colpevolezza, in modo legale.
Il primo dei due regolamenti riguarda principi e regole per valutare evidenze nei casi capitali, l’altro dispone dettagliate procedure per escludere evidenze ottenute illegalmente.
Sono stati emessi congiuntamente dalla Corte Suprema, dalla Procura Suprema e dai ministeri di Pubblica sicurezza, sicurezza di Stato e Giustizia, e rappresentano le prime regole specifiche in Cina su raccolta di prove e relativa revisione nei casi penali.
Secondo gli esperti la loro applicazione servirà a ridurre sensibilmente le condanne a morte e le confessioni forzate.
I regolamenti stabiliscono con chiarezza che le prove di origine incerta, le confessioni ottenute per mezzo della tortura o testimonianze ottenute con la violenza e intimidazioni non sono valide, particolarmente nei casi capitali, oltre a fornire la definizione di prova illegale.
Lu Guanglun, giudice della Corte Suprema del Popolo, ha detto che disposizioni del genere non esistono nel Codice di Procedura Penale e nelle sue interpretazioni giuridiche.
“Questa è la prima volta che una legge chiara ed esplicita stabilisce che le prove ottenute con mezzi
illegali è non solo illegittima, ma anche inutile”, osserva Zhao Bingzhi, rettore della facoltà di Diritto dell’Università di Pechino.
“Fino ad ora in molti casi prove raccolte in questo modo erano di fatto considerate valide. Si tratta di un importante passo in avanti, sia per il nostro sistema legale sia per la tutela dei diritti umani. Servirà a ridurre il numero delle esecuzioni”.
Zhao ha detto che le nuove regole aiuteranno a cambiare la mentalità degli operatori giudiziari ed a ridurre le torture negli interrogatori, una delle cause di sentenze sbagliate.
Il tema delle sentenze sbagliate e delle incarcerazioni ingiuste è tornato prepotentemente alla ribalta con il caso di Zhao Zuohai, rimasto in carcere per 11 anni accusato di aver ucciso un uomo che invece lo scorso 30 aprile è tornato improvvisamente a casa. Zhao ha poi raccontato di essere stato torturato in carcere e costretto a confessare un omicidio mai commesso. Tre ex poliziotti sono stati arrestati con l’accusa di aver torturato l’uomo.
“Casi come questo minano seriamente l’immagine del sistema giudiziario e la fiducia del popolo nei confronti del governo” ha detto Bian Jianlin, professore all’Università cinese di Scienze Politiche e Diritto. Nel 2008 la Suprema Corte ha fatto sapere che almeno il 15% delle sentenze di morte pronunciate dai tribunali cinesi nel 2007 si sono poi rivelate infondate. (Fonti: China Daily, 31/05/2010)

Altre news:
IRAN: DUE IMPICCATI PER TRAFFICO DI DROGA
IRAN: SEI IMPICCAGIONI
IRAN: GIUSTIZIATI SETTE AFGHANI
IRAQ: PENA DI MORTE PER ALLACCI ABUSIVI
LIBIA: 18 GIUSTIZIATI PER OMICIDIO
NTC: 600 FIRMATARI APPELLO PER PANHAI
VIETNAM: TRAFFICANTI CINESI CONDANNATI A MORTE
ALABAMA (USA): GIUSTIZIATO DOPO 32 ANNI NEL BRACCIO DELLA MORTE
CINA: TIBETANO CONDANNATO A MORTE PER RIVOLTE 2008
IRAN: IMPICCATO PER STUPRO
KUWAIT: CONDANNATA A MORTE PER STRAGE
MAURITANIA: TRE CONDANNE CAPITALI PER OMICIDIO TURISTI FRANCESI
IRAN: RILASCIATO IL REGISTA DISSIDENTE PANAHI
YEMEN: CONFERMATE DUE CONDANNE A MORTE PER SPIONAGGIO
IRAN: QUATTRO IMPICCATI A YAZD PER TRAFFICO DI DROGA
MAURITANIA: CHIESTE 3 CONDANNE CAPITALI PER OMICIDI TURISTI FRANCESI
IRAN: IMPICCATO PER TERRORISMO NEL SISTAN-BALUCHESTAN
IRAN: IMPICCATO AD AHWAZ PER DROGA
KIRGHIZISTAN: BOZZA COSTITUZIONE VIETA PENA CAPITALE
IRAN: IMPICCATO AD ISFAHAN PER OMICIDIO
MISSISSIPPI (USA): DUE ESECUZIONI IN DUE GIORNI
IRAN: IMPICCATO IN PUBBLICO PER TRAFFICO DI EROINA
INDIA: CONDANNA CAPITALE COMMUTATA IN ERGASTOLO
RDC: RIBELLI CONDANNATI A MORTE
IRAQ: 62 CONDANNE CAPITALI PER TERRORISMO
IRAN: DUE IMPICCATI PER DROGA
GAZA: HAMAS GIUSTIZIA TRE PALESTINESI ACCUSATI DI OMICIDIO
IRAN: CONDANNA A MORTE ANNULLATA PER VALIAN
IRAN: CONDANNE A MORTE CONFERMATE PER SEI MANIFESTANTI
CINA: CONDANNA A MORTE PER QUATTRO TOMBAROLI

1 2 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits