Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

FLORIDA (USA): CONDANNA A MORTE INCOSTITUZIONALE

22 giugno 2011: un giudice federale di Miami ha stabilito che la modalità con cui i tribunali della Florida emettono condanne a morte è incostituzionale dal momento che le giurie – e non i giudici- dovrebbero essere le sole a determinare quali aspetti del crimine giustifichino l’esecuzione.
Il giudice distrettuale Usa Jose E. Martinez ha ordinato che Paul H. Evans, riconosciuto colpevole di un omicidio avvenuto nel 1991 a Vero Beach, debba ricevere una nuova udienza per la sentenza.
La decisione del giudice non elimina la legge sulla pena di morte nello Stato, tuttavia potrebbe spingere il legislatore a cambiarla, fornendo ad altri condannati nuove possibilità per appelli.
“Se il caso supera gli appelli, il legislatore della Florida dovrà modificare la legge per consentire ai giurati di spiegare il perché un imputato meriti la pena di morte”, ha detto l’avvocato di Miami Terry Lenamon, fondatore del “Florida Capital Resource Center”, gruppo per la difesa dei condannati a morte.
L’Attorney General della Florida Pam Bondi attraverso una portavoce fa sapere che il suo ufficio chiederà una nuova udienza e presenterà appello contro la decisione del giudice Martinez.
Gli esperti di diritto dicono che la sentenza di Martinez rappresenta il primo caso di giudice della Florida che annulla una condanna a morte sulla base del caso Ring v. Arizona trattato dalla Corte Suprema degli Stati Uniti.
In quella sentenza del 2002 la Corte ha stabilito che è diritto degli imputati avere giurie che decidono se un “fattore aggravante” in un crimine giustifichi una maggiorazione della punizione.
Nel caso dell’omicidio commesso da Evans nel 1991, i giurati votarono 9-3 per la condanna a morte nel febbraio 1999. Il giudice pronunciò la condanna a morte, sostenendo che l’imputato avesse ucciso per un “vantaggio pecuniario” e che l’omicidio fosse stato commesso “in maniera fredda, calcolata e premeditata”.
La Florida è uno dei pochi Stati Usa che consentono alle giurie di esprimere non all’unanimità raccomandazioni sulla condanna a morte. Le giurie dello Stato sono composte da 12 persone e raccomandano a maggioranza se qualcuno riconosciuto colpevole di omicidio di primo grado debba essere giustiziato.
I giurati dello Stato non devono contrassegnare su un foglio di istruzioni quali motivi abbiano contribuito alla loro decisione, come i giurati devono invece fare nei rari casi capitali trattati da tribunali federali.
I giudici dei tribunali statali della Florida hanno il potere di non tener conto delle raccomandazioni delle giurie, cosa che nei casi capitali accade però raramente.
Il giudice Martinez ha detto che non c’è modo di sapere se tutti e nove i giurati che nel caso di Evans votarono per la condanna a morte siano stati influenzati dagli stessi fattori aggravanti rispetto al giudice.
Il giudice ha ammesso che l’unanimità della giuria non è costituzionalmente necessaria, tuttavia ha scritto: “La condanna a morte di Evans non può essere costituzionale dal momento che nulla suggerisce che anche una semplice maggioranza abbia rinvenuto la presenza di una qualunque circostanza aggravante”. (Fonti: miamiherald.com, 22/06/2011)

Altre news:
IRAN: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER APOSTASIA
GIAPPONE: CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO STUDENTESSA
IRAN: ESECUZIONI SEGRETE
EGITTO: GRAND MUFTI APPROVA CONDANNA
IRAQ: PRESIDENZA RATIFICA CONDANNA A MORTE
MALESIA: RISOLUZIONE PER MORATORIA SU PENA DI MORTE
IRAN: IMPICCAGIONI PUBBLICHE CONTINUERANNO
EGITTO: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDI MANIFESTANTI
ARABIA SAUDITA: INDONESIANA EVITA DECAPITAZIONE GRAZIE AL ‘PREZZO DEL SANGUE’
MAROCCO: VERSO L’ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE
INDIA: 4 MAOISTI CONDANNATI A MORTE PER STRAGE
TUNISIA: RADICALI, VA VERSO ABOLIZIONE PENA MORTE E ADESIONE CPI
GEORGIA (USA): GIUSTIZIATO PER CRIMINE COMMESSO 33 ANNI FA
ARKANSAS (USA): SOSPESE TRE ESECUZIONI
EGITTO: CONDANNATO A MORTE PER SEI OMICIDI
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER BLASFEMIA
CINA: FALSARIO CONDANNATO A MORTE
CINA: CONDANNA A MORTE NELLA MONGOLIA INTERNA
LIBANO: CONDANNA A MORTE PER SPIONAGGIO PRO ISRAELE
BAHAMAS: ANNULLAMENTO CONDANNE PIU’ DIFFICILE PER PRIVY COUNCIL
IRAN: TRE IMPICCATI IN PUBBLICO
IRAN: TRE IMPICCAGIONI
AFGHANISTAN: DUE IMPICCATI PER STRAGE BANCA
EMIRATI: CONDANNA A MORTE CONFERMATA
CALIFORNIA (USA): I COSTI ALTISSIMI DEL SISTEMA CAPITALE
ARABIA SAUDITA: INDONESIANA DECAPITATA PER OMICIDIO
SOMALIA: DUE RAGAZZI GIUSTIZIATI DA MILIZIANI SHABAAB
IRAQ: 15 CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
SOMALIA: LAPIDATO DA MILIZIANI AL-SHABAAB
INDIA: ALTA CORTE BOMBAY, NO PENA DI MORTE OBBLIGATORIA PER DROGA

1 2 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits