Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

HARM REDUCTION INTERNATIONAL: RAPPORTO 2011 SULLA PENA DI MORTE PER DROGA

14 settembre 2011: l’associazione Harm Reduction International ha pubblicato un nuovo Rapporto, intitolato “The Death Penalty for Drug Offences: Global Overview 2011”, relativo alla pena di morte per reati di droga nel 2011. Una delle principali conclusioni del Rapporto è:
“Ci sono probabilmente più di un migliaio di persone giustiziate ogni anno per reati di droga e nella maggioranza o spesso nella totalità dei casi queste persone non sono cittadini dello Stato in cui vengono giustiziate.
I Paesi che praticano il maggior numero di esecuzioni sono soliti giustiziare persone provenienti da altri Paesi (essere cittadini americani potrebbe non essere una garanzia di salvezza).
L’associazione Harm Reduction International evidenzia lo stato della legislazione internazionale in materia di esecuzioni, in particolare riguardo ai reati per droga:
L’applicazione legale della pena di morte è severamente limitata dal diritto internazionale.
L'articolo 6(2) del Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici stabilisce che la pena di morte può essere applicata solo ai 'crimini più gravi'. Negli ultimi 25 anni organismi per i diritti umani delle Nazioni Unite hanno interpretato l'articolo 6(2) in modo da limitare il numero e il tipo di reati per i quali l'esecuzione è consentita dal diritto internazionale sui diritti umani. Mentre molti dei paesi mantenitori della pena di morte fanno rientrare i reati per droga tra i “crimini più gravi”, questa non è affatto l’opinione del Comitato delle Nazioni Uniti per i Diritti Umani o del Relatore Speciale dell'ONU sulle esecuzioni extragiudiziarie, sommarie o arbitrarie, secondo i quali i reati per droga non rientrano tra i “crimini più gravi”, quindi le esecuzioni praticate per tali reati sono da considerarsi come una violazione del diritto internazionale sui diritti umani. Tale posizione è sostenuta nella pratica internazionale da molti Stati, considerato l’esiguo numero di Paesi che mantengono la pena capitale per reati di droga.
Negli ultimi anni è andata inoltre crescendo la convinzione che la pena capitale, in qualsiasi forma, violi comunque il divieto di pene inumane, crudeli e degradanti, così come sancito da numerosi trattati delle Nazioni Unite e regionali sui diritti umani, e dal diritto internazionale consuetudinario.
Mi piacerebbe vedere UNODC (United Nation Office on Drugs and Crime) occuparsi maggiormente di tali problematiche. In una recente visita in Iran il capo dell’UNODC Yury Fedetov ha elogiato il governo Iraniano per i sequestri di droga affermando che : “L’Iran è un nostro partner importante nella guerra alla droga, ed è un partner valido e affidabile per la comunità internazionale.” Ha poi aggiunto: “ Noi faremo sforzi per aumentare il sostegno internazionale all’Iran”.
Dove era l'ammonimento per le loro molteplici esecuzioni per reati di droga in violazione del diritto delle Nazioni Unite? Secondo rapporti (anche da fonti del governo iraniano) e come riportato da documenti dell’HRI, l’Iran ha giustiziato almeno 590 persone l’anno scorso per reati di droga e oltre 10.000 dal 1979." (Fonti: Harm Reduction International, 14/09/2011)

Altre news:
IRAN: IMPICCATO A GHAZVIN PER TRAFFICO DI DROGA
IRAN: 22 IMPICCATI PER DROGA
ARABIA SAUDITA: DECAPITATO A RIAD PER OMICIDIO
IRAN: DUE IMPICCATI A SEMNAN PER DROGA
ROMA: MANIFESTAZIONE DAVANTI AMBASCIATA USA PER TROY DAVIS
EGITTO: ASHTON, UE AL LAVORO PER ABOLIZIONE PENA MORTE
ARABIA SAUDITA: DUE DECAPITATI PER OMICIDIO E TRAFFICO DI DROGA
TAIWAN: ASSOLTO SOLDATO GIUSTIZIATO NEL 1997
INDIA: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA
GIAPPONE: HIRAOKA, NECESSARIO DIBATTITO SU PENA CAPITALE
IRAN: DIECI GIUSTIZIATI PER OMICIDIO E DROGA
CINA: 4 UIGURI CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO
EMIRATI: 17 INDIANI LIBERI GRAZIE AL PREZZO DEL SANGUE
IRAN: SEI IMPICCATI PER DROGA
BANGLADESH: SEI CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO POLITICO
IRAQ: DDL SU APPROVAZIONE ESECUZIONI
INDIA: CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE PER CINQUE FRATELLI
GEORGIA (USA): FISSATA AL 21 SETTEMBRE ESECUZIONE TROY DAVIS
ARABIA SAUDITA: DECAPITATO PER OMICIDIO
BANGLADESH: IMPICCATO PER DUPLICE OMICIDIO
IRAN: QUATTRO GIUSTIZIATI A KERMAN PER DROGA
ARABIA SAUDITA: PREZZO DEL SANGUE TRIPLICATO
BAHAMAS: IL PROCESSO VA RIPETUTO
THAILANDIA: CONDANNATI TRE MALESI PER TRAFFICO DI DROGA
BANGLADESH: IMPICCATO PER OMICIDIO
IRAN: SEI IMPICCATI IN CARCERE
CINA: GIUSTIZIATO PER AGGRESSIONI CONTRO DONNE
GIAPPONE: NESSUNA ESECUZIONE IN FUTURO IMMEDIATO
UGANDA: SOLDATO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE
CINA: DUE ESECUZIONI PER OMICIDIO

[<< Prec] 1 2
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits