Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Esecuzione pubblica a Teheran, 13 settembre 2011
Esecuzione pubblica a Teheran, 13 settembre 2011
IRAN: RAPPORTO ANNUALE SULLA PENA DI MORTE NEL 2011

4 marzo 2012: Iran Human Rights (IHR) ha reso pubblico il suo Rapporto annuale sulla pena di morte nel 2011 in Iran. Il Rapporto è stato presentato in conferenza stampa al Senato Italiano, al Comune di Parigi e all'Università di Oslo la scorsa settimana.
Secondo Iran Human Rights (IHR), ONG con sede in Norvegia che si batte contro la pena di morte nella Repubblica Islamica, nel 2011 in Iran sono state effettuate almeno 676 esecuzioni, un aumento spaventoso rispetto agli anni precedenti e con un drastico aumento delle esecuzioni in pubblico.
Il rapporto di IHR è basato principalmente su fonti iraniane ufficiali e diverse fonti indipendenti: 416 (62%) delle 676 esecuzioni sono state riportate da agenzie di stampa statali o alti funzionari della magistratura iraniana.
IHR sottolinea che il numero effettivo delle esecuzioni in Iran è probabilmente molto superiore ai dati forniti nel suo rapporto annuale.
Nel 2011, IHR ha ricevuto anche notizie di esecuzioni, non riportate da media ufficiali, giunte da oltre 15 prigioni iraniane: alcune sono state confermate da avvocati e familiari dei prigionieri che erano stati preavvisati dell'esecuzione; in altri casi, le esecuzioni vanno classificate come "segrete", dal momento che né gli avvocati né i familiari sono stati informati prima che l'esecuzione venisse effettuata. IHR ha ricevuto segnalazioni di più di 70 altre esecuzioni che non sono state incluse nel suo conteggio.
Limitatamente alle esecuzioni rese note dalle autorità iraniane, i reati che hanno motivato le condanne a morte sono così suddivisi per quanto riguarda la ricorrenza: traffico di droga (71% dei casi); stupro (13%); omicidio (7%); moharebeh (fare guerra a Dio) (4%); rapina a mano armata (1%); sodomia (1%); per il 3% delle esecuzioni annunciate dai media del regime non è stato indicato il tipo di reato.
Le donne impiccate sono state almeno 15, ma solo nel caso di tre di loro c'è stata la conferma ufficiale delle autorità iraniane.
Nel 2011, le esecuzioni pubbliche sono più che triplicate con almeno 65 persone impiccate sulla pubblica piazza. Questo è il più alto numero di esecuzioni pubbliche in più di 10 anni.
L'esecuzione di minorenni è proseguita nel 2011, fatto che pone l’Iran in aperta violazione della Convenzione sui Diritti del Fanciullo che pure ha ratificato. Almeno 4 persone sono state impiccate, dopo essere state condannate per reati commessi quando avevano meno di 18 anni. Due di loro erano ancora sotto i 18 anni nel momento in cui sono state giustiziate. Due altri minorenni sarebbero stati giustiziati nel 2011 secondo fonti non ufficiali. (Fonti: IHR, 04/03/2012)

Altre news:
CINA: PRESIDENTE DELLA CORTE SUPREMA A FAVORE DI ULTERIORI RIFORME DELLA GIUSTIZIA
MAROCCO: DUE CONDANNE A MORTE PER ATTENTATO ESPLOSIVO
USA: 500 PERSONE UCCISE DALLA POLIZIA CON LA ‘PISTOLA ELETTRICA’
MALESIA: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER POSSESSO DI ARMI
8 MARZO: NESSUNO TOCCHI CAINO LO DEDICA ALLE DONNE IRANIANE
CINA: EMENDAMENTO PER LIMITARE L'USO DELLA PENA DI MORTE
ARIZONA (USA): SECONDO GIUSTIZIATO DELL’ANNO NELLO STATO
ZAMBIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
ARABIA SAUDITA: APOSTATA SI PENTE DAVANTI AI GIUDICI
PAKISTAN: SEI CONDANNE A MORTE PER OMICIDI
TEXAS (USA): TERZO GIUSTIZIATO DELL’ANNO NELLO STATO
EGITTO: DUE CIVILI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN MILITARE
CINA: CONDANNATI A MORTE RESTANO PRINCIPALE FONTE DI ORGANI
CINA: TRE TAIWANESI GIUSTIZIATI PER TRAFFICO DI DROGA
MALESIA: IRANIANO CONDANNATO PER TRAFFICO DI DROGA
SINGAPORE: CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE EVITATA
TAIWAN: PUNITI I RESPONSABILI DI ERRONEA ESECUZIONE
IRAN: NUOVO PROCESSO PER AMIR HEKMATI
INDIA: CONDANNA PER TRIPLICE OMICIDIO
EGITTO: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
TANZANIA: CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE CONFERMATA
GIAPPONE: CONDANNA A MORTE DEFINITIVA
NIGERIA: LIBERATO 15 ANNI DOPO LA CONDANNA A MORTE
TRINIDAD E TOBAGO: CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
MALESIA: MINISTRO PER L'ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE
CALIFORNIA (USA): RACCOLTE LE FIRME PER REFERENDUM ABOLIZIONISTA
GAZA: CONFERMATA PENA DI MORTE PER OMICIDIO
INDIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO E STUPRO

[<< Prec] 1 2 3
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits