Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

ZIMBABWE: ATTIVISTI CRITICANO GOVERNO SU PENA DI MORTE

2 giugno 2012: gli attivisti per i diritti umani dello Zimbabwe hanno criticato il proprio governo per mancanza di sincerità e volontà politica nel migliorare la situazione dei diritti umani nel Paese, essendo evidente che il nuovo progetto di Costituzione manterrà probabilmente la pena di morte, nonostante le precedenti promesse di abolizione.
Gli attivisti hanno detto che se la pratica verrà mantenuta nella nuova Costituzione, il Paese perderà l'occasione di migliorare sensibilmente la propria situazione dei diritti umani e di allinearsi con il trend mondiale verso l'abolizione della pena di morte.
Per il direttore esecutivo di Amnesty International (AI) Zimbabwe, Cousin Zilala, è scioccante che la bozza abbia conservato la pena capitale nonostante le osservazioni presentate alla Commissione Scelta per la Costituzione (COPAC), agli incontri e workshop con alti funzionari dello Zimbabwe African National Union – Patriotic Front (ZANU-PF) e delle due formazioni del Movement for Democratic Change. Il ministro della Difesa e segretario per gli Affari Legali del Zanu-PF, Emmerson Mnangagwa, che sopravvisse ad una condanna a morte durante la guerra di liberazione perché minorenne, è tra gli alti funzionari che si sono pubblicamente schierati contro la pena capitale.
Zilala ha detto che Morgan Komichi, vice-presidente del MDC-T, e David Coltart, segretario per gli affari legali del MDC, sono tra quelli che hanno espresso sostegno all’abolizione della pena di morte. La Costituzione attuale prevede la condanna a morte per tre reati, che sono il tradimento, omicidio e ammutinamento, mentre la proposta di nuova Costituzione restringe la pena di morte all’"omicidio aggravato".
Tuttavia Zilala ha detto che i cambiamenti costituiscono solo un cosmetico e resta il fatto che lo Zimbabwe rimarrebbe nella minoranza di meno di un terzo dei paesi del mondo che mantengono la pratica. "Non c'è scusa per mantenere la pena di morte, che è stata uno dei più odiati strumenti applicati dal governo di minoranza bianca contro i combattenti per la libertà che sono stati etichettati come terroristi e giustiziati", ha aggiunto. Zilala ha dichiarato che AI ha scritto recentemente ai principali membri del GPA, al presidente Mugabe, al Primo Ministro Morgan Tsvangirai e al presidente di MDC, Welshman Ncube, chiedendo loro di intervenire affinché la pena capitale sia esclusa dalla nuova Costituzione.
Ma il co-presidente del COPAC, Munyaradzi Paul Mangwana, ha detto che oltre il 60% delle persone che hanno partecipato ai programmi di divulgazione costituzionali, per "ragioni giuste o sbagliate" hanno sostenuto la pena di morte.
"La pena di morte per i casi di omicidio aggravato è stata mantenuta in conformità con i desideri del popolo. Nessuno ha il mandato per cambiare questo", ha detto Mangwana.
Edson Chiota, capo esecutivo dell’Associazione dello Zimbabwe per la Prevenzione del Crimine e la Riabilitazione del Reo (Zacro), ha sostenuto che le circa 560.000 persone che hanno partecipato ai programmi di divulgazione non dovrebbero determinare il diritto di togliere la vita.
"I programmi di sensibilizzazione sono stati predeterminati e svolti con persone istruite su cosa dire", ha detto Chiota.
"Raccoglieremo oltre un milione di firme su una petizione per l'abolizione o, in alternativa, daremo battaglia nei tribunali", ha aggiunto.
Si stima che attualmente siano 55 le persone nel braccio della morte. L'ultima esecuzione conosciuta in Zimbabwe risale al 2004, mentre 78 prigionieri sono stati impiccati dal 1980. (Fonti: allafrica.com, 02/06/2012)

Altre news:
SRI LANKA: 818 PRIGIONIERI NEL BRACCIO DELLA MORTE
IRAQ: IMPICCATO IL SEGRETARIO PERSONALE DI SADDAM
KUWAIT: EMIRO RESPINGE DDL ANTI-BLASFEMIA
PAKISTAN: AUTORITA’ INDAGANO SU SORTE DONNE CONDANNATE IN UN VILLAGGIO
È TUO IL MIO ULTIMO RESPIRO?
CITTÀ DEL VATICANO: PRESSIONI CONTRO PREMIO A GOVERNATORE ABOLIZIONISTA PAT QUINN
GIAPPONE: PROBABILE RINVIO ESECUZIONE DEL FONDATORE SETTA AUM
MISSISSIPPI (USA): GIUSTIZIATO HENRY JACKSON
KUWAIT: HAMAD AL-NAQI CONDANNATO A 10 ANNI PER BLASFEMIA ATTRAVERSO TWITTER
GUYANA: GIUDICE COMMUTA QUATTRO CONDANNE CAPITALI
INDIA: PRESIDENTE PATIL COMMUTA 30 CONDANNE A MORTE
IRAN: TRE AFGHANI IMPICCATI PER DROGA
CINA: 22 UGANDESI SI SALVANO DA ESECUZIONE
EGITTO: MUBARAK CONDANNATO ALL'ERGASTOLO
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO

[<< Prec] 1 2 3
2023
gennaio
febbraio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits