Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

MALESIA: SULTANO DI JOHOR CONCEDE LA GRAZIA

18 luglio 2012: il sultano dello stato malese di Johor, Sultan Ibrahim, ha concesso la grazia a otto prigionieri, uno dei quali era stato condannato a morte. Gli otto saranno liberati il 21 luglio, ha reso noto il Segretario di Stato Obet Tawil, aggiungendo che Sultan Ibrahim ha anche commutato in pene detentive le condanne all’impiccagione di altri quattro prigionieri. "Sultan Ibrahim ha presieduto la riunione del Consiglio per la Grazia di Johor lo scorso 19 gennaio. Su raccomandazione del Consiglio e dell’Attorney-General, e prendendo in considerazione tutti gli aspetti come il tipo di reato commesso, gli anni di carcere scontati e il grado di riabilitazione, Sultan ha considerato il loro rilascio o la riduzione della pena”, ha detto Obet ai giornalisti a Kota Iskandar. Ha aggiunto che al Consiglio per la Grazia di Johor hanno partecipato anche il primo ministro Abdul Ghani Othman, l’Attorney-General Tan Sri Patail Abdul Gani e tre membri, Law Boon King, Rashidi Mohd Noor e M Harjit Singh. Obet ha detto che uno degli otto prigionieri da liberare il primo giorno del Ramadan, Sapuan Hanin, 58 anni, era un condannato a morte che aveva presentato domanda di grazia in base alla norma 14 del Regolamento delle Prigioni 2000, mentre gli altri sette, di età compresa tra 41 e 63 anni, avevano i loro casi rivisti ogni quattro anni, come previsto dalla norma 54. Sapuan – ha precisato Obet - è già stato in prigione per 24 anni dal 1987 per un reato di traffico illecito di stupefacenti ai sensi della Sezione 39B (1) (a) della Legge sulle Droghe Pericolose. Secondo Obet, gli altri sette che erano stati condannati all'ergastolo hanno già scontato tra i 22 e i 37 anni di reclusione e ricevuto da 6 a 10 bastonate per rapina e detenzione di armi da fuoco. Gli altri quattro prigionieri, le cui condanne a morte sono state ridotte a pene detentive, avevano chiesto la grazia in base alla norma 114 del Regolamento delle Prigioni 2000, ed erano coinvolti in traffici di droga e omicidi. Tre di loro, di età compresa tra 36 a 41, sono stati in prigione da otto a 14 anni, ma nessuna data di rilascio è nota, mentre l'altro prigioniero, 57 anni, che ha scontato 16 anni di reclusione, ha ricevuto la riduzione della condanna a morte in ergastolo (20 anni).
Obet ha detto che nel complesso sono 32 le richieste di grazia esaminate dal Consiglio per la Grazia, ma solo 13 casi hanno ottenuto la grazia di Sultan Ibrahim.
Obet ha detto di sperare che gli otto prigionieri da liberare possano utilizzare questa seconda possibilità per portare benefici a se stessi, la loro famiglia e la società, dimostrando che si sono pentiti e che quelli le cui condanne a morte sono state commutate in pene detentive possano utilizzare tale occasione per la propria riabilitazione e crescita. (Fonti: Bernama, 18/07/2012)

Altre news:
IRAN: DUE IMPICCAGIONI PER STUPRO E OMICIDIO
MALESIA: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
SRI LANKA: CONDANNATA A MORTE PER DETENZIONE DI EROINA
PALESTINA: PROCURATORE GENERALE DIFENDE LE ESECUZIONI DI TRE PALESTINESI A GAZA
INDONESIA: CORTE COSTITUZIONALE CONFERMA PENA DI MORTE
TEXAS (USA): GIUSTIZIATO DETENUTO PSICOLABILE
AFGHANISTAN: CONDANNATO A MORTE PER UCCISIONE SOLDATI FRANCESI
PALESTINA: HAMAS NE IMPICCA TRE PER OMICIDIO
LIBERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
PAKISTAN: AGGRESSORE CON ACIDO CONDANNATO A MORTE
IRAN: TRE IMPICCATI PER STUPRO A KERMAN
AFGHANISTAN: 11 DONNE GIUSTIZIATE DAI TALEBANI DA INIZIO ANNO
INDIA: LIBERATO OMICIDA MINORENNE
SUDAN: RILASCIATI SETTE CONDANNATI A MORTE
KENYA: DUE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER RAPINA
MALESIA: PROCURATORE GENERALE CONSIDERA ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE OBBLIGATORIA PER REATI MINORI DI DROGA
GUANTANAMO: IMPUTATI CHIEDONO SOSPENSIONE PROCESSO NEL RAMADAN
GUYANA: PARLAMENTO DISCUTERÀ SU ABOLIZIONE PENA DI MORTE
LIBANO: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
IRAN: QUATTRO IMPICCAGIONI A QAZVIN E SHIRAZ
IRAN: DUE IMPICCATI PER DROGA
GRAN BRETAGNA: GOVERNO VIETA ESPORTAZIONE FARMACO PER INIEZIONI LETALI
SRI LANKA: CONDANNA A MORTE IN APPELLO
INDIA: DUE CONDANNE PER OMICIDIO
PAKISTAN: CONDANNATO PER OMICIDIO
IRAN: DUE IMPICCATI A ZAHEDAN
EMIRATI ARABI: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO ‘NINJA’
GHANA: GOVERNO ACCETTA LA RACCOMANDAZIONE DI ABOLIRE LA PENA DI MORTE
SUDAN: DONNA CONDANNATA ALLA LAPIDAZIONE PER ADULTERIO
SINGAPORE: PROPOSTE MODIFICHE ALLA PENA DI MORTE OBBLIGATORIA

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits