Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

L'incontro con il Presidente dell’Assemblea Nazionale Kabadi
L'incontro con il Presidente dell’Assemblea Nazionale Kabadi
PENA DI MORTE: CONTINUA LA MISSIONE RADICALE IN CIAD

21 novembre 2012: E’ continuata oggi la missione di Nessuno tocchi Caino e del Partito Radicale in Ciad volta a sostenere il processo abolizionista sul piano interno e a ottenere il voto favorevole del paese africano alla Risoluzione ONU per la Moratoria Universale delle esecuzioni capitali.
La delegazione radicale, composta dal Presidente di Nessuno tocchi Caino Marco Pannella, dalla Tesoriera Elisabetta Zamparutti, dal Segretario Generale del Partito Radicale Nonviolento, Transnazionale e Transpartito, Demba Traorè, e dal Consigliere Generale del Partito Radicale Matteo Angioli, ha incontrato il Presidente dell’Assemblea Nazionale Haroun Kabadi che, dopo aver dato conto dei passi che sono stati compiuti dal Paese nel campo dei diritti umani durante anni difficili, si è impegnato a chiedere al Ministro degli Esteri una partecipazione del Chad al voto sulla Risoluzione pro moratoria nella plenaria dell’Assemblea Generale previsto per metà dicembre.
Durante l’incontro con la sottosegretaria al Ministero degli Affari esteri, Tedebe Ruth, la delegazione è stata messa al corrente dei numerosi protocolli e trattati internazionali firmati dal Chad e del lavoro in corso di preparazione per quanto riguarda i rapporti che il Paese dovrà sottoporre al Consiglio diritti umani dell’ONU in vista del prossimo Esame Periodico Universale previsto per il 2013. Nel corso dell’incontro è stato fatto presente che nel processo di revisione del codice penale e del codice di procedura penale la pena di morte e stata messa tra parentesi perchè in contrasto con lo Statuto di Roma istitutivo del Tribunale penale internazionale che esclude la pena capitale anche per i gravi crimini contro l’umanità. Tedebe Ruth ha detto che darà istruzioni a New York perchè il Paese partecipi al voto sulla risoluzione pro moratoria in vista del passaggio in plenaria.
Il Ministro della Giustizia Abdoulaye Sabre Fadoul ha ricordato come la pena di morte sia un retaggio del codice penale francese ma che nei fatti non esiste più in un Paese in cui la tendenza è favorevole all’abolizione. Secondo il Ministro non esiste una contrapposizione tra abolizionisti e mantenitori nell’opinione pubblica, le resistenze venendo piuttosto da certe elites che pensano che il mantenimento contribuisca a dare una risposta alle esigenze di sicurezza. Ha ricordato come la revisione del codice penale prevede un passaggio in Consiglio dei Ministri dove spera che si possa modernizzare il Paese anche sotto questo profilo. Il Ministro della Giustizia ha fatto presente le gravi condizioni in cui versano le carceri dove sono ristrette circa 3.500 persone per le quali il solo nutrimento costituisce un problema per le casse dello Stato. Il Ministro ha anche espresso apprezzamento per l’approccio della delegazione radicale, ben diverso dalle lezioni morali che su questo tema danno spesso altri interlocutori.
Ha fatto seguito l’incontro con il Ministro della Terra Jean Bernard Padare che, a titolo personale, si è detto favorevole all’abolizione anche in ragione della sua militanza contro la pena di morte quando era Presidente della Lega del Chad per i Diritti Umani. Ha poi sottolineato la necessità di campagne di sensibilizzazione per un Paese che a suo giudizio non è ancora pronto all’abolizione. Non ha mancato di richiamare l’attenzione sulle condizioni delle carceri e ha sottolineato l’importanza della visita della delegazione radicale che lascerà a suo giudizio delle tracce nel Paese.
La delegazione radicale ha poi incontrato rappresentanti della comunità internazionale quali l’Ambasciatrice della Commissione UE in Chad, Helene Cave, la consigliera per gli affari politici dell’Ambasciata tedesca Marthi Larretgere e l’Ambasciatore di Francia Michel Reveyrand. 
Tutti hanno sottolineato i progressi fatti da un paese che è uscito solo dal 2008 da 20 anni di conflittualità ed in cui  resiste quasi miracolosamente un clima di relativa serenità e stabilità nonostante le tensioni del Sahel, della regione dei grandi laghi e del Sudan. Hanno poi sottolineato come serva una maggior presenza della comunità internazionale in un Paese che è agli ultimi posti per aiuti allo sviluppo ricevuti.
A conclusione della giornata vi è stato l’incontro con le ONG Human Rights Without Borders, rappresentata da Deuzoumbé Daniel Passalet. I militanti dei diritti umani si sono impegnati a fare una demarche affinchè il Ciad voti a favore della Risoluzione ONU e sul piano interno hanno sottolineato come le principali resistenze all’abolizione provengano dalla magistratura. Hanno sottolineato inoltre l’importanza di percorrere la via internazionale per l’abolizione attraverso la ratifica del Secondo Protocollo Opzionale per poi avere il tempo di avviare campagne di sensibilizzazione sul piano interno rivolte a parlamentari, magistrati e all’opinione pubblica. (Fonti : NtC, 22/11/2012)

Altre news:
EGITTO: GLI ISLAMISTI APPROVANO UNA NUOVA COSTITUZIONE
USA: ESECUZIONI, CONFERMATO TREND POSITIVO
UGANDA: DDL ANTI-GAY NON PREVEDE PIU’ PENA DI MORTE
SINGAPORE: CINESE CONDANNATO ALL’IMPICCAGIOINE PER OMICIDIO
PAPUA NUOVA GUINEA: POSSIBILE INTRODUZIONE DELL’INIEZIONE LETALE
IRAQ: CINQUE CONDANNE CAPITALI PER ATTACCHI ARMATI
CINA: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO GENITORI
MALESIA: APPELLO RESPINTO
EGITTO: 8 CONDANNE A MORTE PER FILM ANTI-ISLAM
MALESIA: DUE CONDANNE CAPITALI PER TRAFFICO DI DROGHE
ARABIA SAUDITA: DUE DECAPITATI PER OMICIDIO
NAZIONI UNITE: RISOLUZIONE CONDANNA IRAN PER VIOLAZIONE DIRITTI UMANI
PARLAMENTO EUROPEO: PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI NTC SULLA PENA DI MORTE NEL MONDO, CON UN FOCUS PARTICOLARE SULL'IRAQ
GIAPPONE: GOVERNO GONFIA FAVORE DEI CITTADINI PER PENA DI MORTE
CINA: DUE CONDANNE PER TRAFFICO DI NEONATI
ARABIA SAUDITA: TRE DECAPITATI PER OMICIDIO
KUWAIT: IRACHENO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO GUARDIA COSTIERA
CINA: NUOVE REGOLE PER LA PROCURA
UGANDA: PENA DI MORTE ELIMINATA DAL DDL ANTI-GAY
INDIA: TRE CONDANNE A MORTE ANNULLATE
PENA DI MORTE: CONCLUSA LA MISSIONE RADICALE IN CIAD
INDIA: PRIMA DELL’IMPICCAGIONE KASAB HA CHIESTO DI ESSERE RISPARMIATO
INDIA: CORTE SUPREMA, RIVEDERE CRITERI DI CONDANNA A MORTE
AFGHANISTAN: ALTRE SEI ESECUZIONI
INDIA: ATTENTATORE DI MUMBAI IMPICCATO IN GRAN SEGRETO NELLA PRIMA ESECUZIONE DAL 2004
SWAZILAND: EVITA LA CONDANNA A MORTE GRAZIE ALLA COSTITUZIONE
CIAD: PRIMI INCONTRI DELLA MISSIONE RADICALE PER RAFFORZARE LA RISOLUZIONE ONU SULLA MORATORIA
ONU: RISOLUZIONE CONTRO ESECUZIONI LEGATE A IDENTITÀ DI GENERE
tra il 16 e il 20 novembre 2012, dopo che Israele ha lanciato il suo ultimo assalto
AFGHANISTAN: OTTO PRIGIONIERI GIUSTIZIATI

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits