Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

SWAZILAND: EVITA LA CONDANNA A MORTE GRAZIE ALLA COSTITUZIONE

21 novembre 2012: la Costituzione dello Swaziland ha salvato un ragazzo 27enne dalla condanna a morte per omicidio e stupro. Il giudice dell'Alta Corte Nkululeko Hlophe ha inflitto 35 anni di detenzione a Mandla Matsebula, riconosciuto colpevole dell’omicidio di una donna e dello stupro di un'altra. Il giudice lo ha condannato a 25 anni di reclusione per l'omicidio di Sibongile Sihlongonyane, commesso il 26 ottobre 2008, e ad altri 10 anni di carcere per lo stupro di un'altra donna, avvenuto il 3 luglio dello stesso anno.
Matsebula si era dichiarato non colpevole ed è stato difeso dall’avvocato Mangosuthu Mzizi, mentre Stanley Dlamini ha svolto la Pubblica Accusa.
Matsebula era anche stato accusato di aver violentato Sihlongonyane, ma l’accusa in questa circostanza si è ritirata dopo la contaminazione delle prove. Il giudice ha detto che i reati di stupro e omicidio sono stati commessi dall’accusato con brutalità. Ha osservato che la donna uccisa non è stata solo strangolata, ma anche pugnalata. Ha detto che la totale mancanza di rimorso di Matsebula costituisce una circostanza aggravante e rende i reati più gravi.
Prima di emettere la sentenza, il giudice Hlophe ha detto non esserci circostanze nel caso di Matsebula.
Se non fosse stato per l'intervento della Costituzione – ha aggiunto il giudice - sarebbe stato inevitabile emettere contro Matsebula una condanna a morte.
La Sezione 15 della Costituzione afferma infatti che i giudici non sono stati obbligati a emettere pene di morte nei casi in cui sono assenti circostanze attenuanti. La Sezione 15(2) stabilisce che la pena di morte in questi casi non è obbligatoria.
"I tribunali hanno ottenuto un potere discrezionale che deve essere esercitato con giudizio.
La sentenza, tuttavia, deve essere proporzionale alla gravità del reato. Io non emetterò una sentenza di morte. L'imputato (Matsebula) ha 27 anni. Non sto tuttavia creando un precedente secondo cui un 27enne non deve essere condannato a morte. Sto facendo quello che sto facendo guardando alle circostanze del caso in questione”, ha spiegato Hlophe.
Quando il giudice Hlophe ha pronunciato la sentenza, Matsebula è rimasto immobile sul banco degli imputati. Hlophe ha detto di aver favorito Matsebula in assenza di precedenti e perché persona relativamente giovane. Nonostante la pena sia lunga, essa consentirà a Matsebula di tornare nella società dopo averla scontata. Il giudice ha considerato inoltre che Matsebula ha collaborato con la polizia, conducendola sulle scene dei crimini dopo il suo arresto.
Il giudice ha aggiunto che la mancanza di rimorso di Matsebula gli ha fatto temere che, in caso di pena leggera, potesse commettere reati simili in futuro.
Ha quindi ordinato che le due condanne vengano scontate in modo consecutivo a partire dal 28 ottobre 2008, data dell’arresto. (Fonti: times.co.sz, 22/11/2012)

Altre news:
EGITTO: GLI ISLAMISTI APPROVANO UNA NUOVA COSTITUZIONE
USA: ESECUZIONI, CONFERMATO TREND POSITIVO
UGANDA: DDL ANTI-GAY NON PREVEDE PIU’ PENA DI MORTE
SINGAPORE: CINESE CONDANNATO ALL’IMPICCAGIOINE PER OMICIDIO
PAPUA NUOVA GUINEA: POSSIBILE INTRODUZIONE DELL’INIEZIONE LETALE
IRAQ: CINQUE CONDANNE CAPITALI PER ATTACCHI ARMATI
CINA: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO GENITORI
MALESIA: APPELLO RESPINTO
EGITTO: 8 CONDANNE A MORTE PER FILM ANTI-ISLAM
MALESIA: DUE CONDANNE CAPITALI PER TRAFFICO DI DROGHE
ARABIA SAUDITA: DUE DECAPITATI PER OMICIDIO
NAZIONI UNITE: RISOLUZIONE CONDANNA IRAN PER VIOLAZIONE DIRITTI UMANI
PARLAMENTO EUROPEO: PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO ANNUALE DI NTC SULLA PENA DI MORTE NEL MONDO, CON UN FOCUS PARTICOLARE SULL'IRAQ
GIAPPONE: GOVERNO GONFIA FAVORE DEI CITTADINI PER PENA DI MORTE
CINA: DUE CONDANNE PER TRAFFICO DI NEONATI
ARABIA SAUDITA: TRE DECAPITATI PER OMICIDIO
KUWAIT: IRACHENO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO GUARDIA COSTIERA
CINA: NUOVE REGOLE PER LA PROCURA
UGANDA: PENA DI MORTE ELIMINATA DAL DDL ANTI-GAY
INDIA: TRE CONDANNE A MORTE ANNULLATE
PENA DI MORTE: CONCLUSA LA MISSIONE RADICALE IN CIAD
INDIA: PRIMA DELL’IMPICCAGIONE KASAB HA CHIESTO DI ESSERE RISPARMIATO
INDIA: CORTE SUPREMA, RIVEDERE CRITERI DI CONDANNA A MORTE
AFGHANISTAN: ALTRE SEI ESECUZIONI
INDIA: ATTENTATORE DI MUMBAI IMPICCATO IN GRAN SEGRETO NELLA PRIMA ESECUZIONE DAL 2004
PENA DI MORTE: CONTINUA LA MISSIONE RADICALE IN CIAD
CIAD: PRIMI INCONTRI DELLA MISSIONE RADICALE PER RAFFORZARE LA RISOLUZIONE ONU SULLA MORATORIA
ONU: RISOLUZIONE CONTRO ESECUZIONI LEGATE A IDENTITÀ DI GENERE
tra il 16 e il 20 novembre 2012, dopo che Israele ha lanciato il suo ultimo assalto
AFGHANISTAN: OTTO PRIGIONIERI GIUSTIZIATI

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits