Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Barkat Masih
Barkat Masih
PAKISTAN: PROSCIOLTO IN APPELLO CRISTIANO CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE PER BLASFEMIA

28 gennaio 2013: E’ stato prosciolto in appello un pakistano cristiano che in primo grado era stato condannato a morte per blasfemia.
Si tratta di Barkat Masih, 56 anni, nato da una famiglia indù ma convertitosi al cristianesimo. E’ originario della città di Bahawalpur, nella provincia del Punjab, ed è stato coinvolto in un caso di blasfemia il primo ottobre del 2011, ricevendo in primo grado la condanna alla pena capitale.
Fonti locali raccontano che l'uomo, guardiano di professione, è finito nel mezzo di una disputa fra lavoratori, che volevano occupare senza averne diritto una porzione di terra. Egli ha impedito l'ingresso in un ufficio, dove erano conservati i documenti di proprietà, per mantenere fede al compito assegnato. Al rifiuto opposto dal custode, due operai musulmani - Muhammad Saleem e Muhammad Shoaib - lo hanno insultato e minacciato, promettendogli di "fargliela pagare".
Essi hanno presentato denuncia alle forze dell'ordine, che hanno eseguito l'arresto a carico di Barkat Masih per insulti al profeta Maometto, una colpa che può condurre alla condanna a morte in base all'articolo 295 C del Codice penale pakistano. Tuttavia, dopo aver trascorso 18 mesi in carcere, il giudice Javed Ahmed dell'Alta corte di Bahawalpur ha accolto il ricorso in appello e prosciolto l'imputato perché il fatto non sussiste.
Attivisti per i diritti umani e leader cristiani sono soddisfatti per la sentenza, un segnale positivo anche per molti casi analoghi in futuro. L'ong World Vision In Progress, che ha sostenuto la difesa dell'uomo, è felice per il verdetto e parla di "inizio di un cambiamento". Haroon Barkat Masih, presidente della Masihi Foundation, ricorda che le leggi sulla blasfemia sono sfruttate per "colpire le comunità emarginate" e che un'accusa "equivale a una condanna a morte". Per questo egli auspica che il caso sia un "precedente" importante e che alla norma vengano fatte le "opportune modifiche". Infine p. Nawaz George, sacerdote della diocesi di Lahore e impegnato nella difesa dei diritti dei cristiani, si dice "entusiasta" per la liberazione "di un innocente" che ha saputo mantenere "salda la propria fede". "Auspichiamo che questo fatto - conclude - possa infondere nuova speranza alla gente che è in prigione, in attesa che venga fatta giustizia".  (Fonti: asianews.it, 30/01/2013)

Altre news:
NIGERIA: OMICIDA CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE
ARABIA SAUDITA: FILIPPINO EVITA ESECUZIONE GRAZIE AL PREZZO DEL SANGUE
YEMEN: PENA DI MORTE PER CRIMINE COMMESSO A 15 ANNI
INDIA: CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO E STUPRO
IRAN: CINQUE IMPICCATI PER TRAFFICO DI DROGA
ARABIA SAUDITA: DUE DECAPITATI PER OMICIDIO
EGITTO: GRAND MUFTI APPROVA CONDANNE A MORTE PER FILM BLASFEMO
USA: PROPOSTE DI LEGGE SULLA PENA DI MORTE
COREA DEL NORD: GIUSTIZIATO UOMO CHE HA UCCISO E MANGIATO I FIGLI
BANGLADESH: DUE CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
INDIA: CONDANNA CAPITALE COMMUTATA IN ERGASTOLO
EMIRATI ARABI: OMICIDA OTTIENE IL PERDONO
IRAN: IMPICCATO PER DROGA
IRAN: DUE IMPICCATI PER STUPRO E OMICIDIO
IRAN: SETTE IMPICCAGIONI
EGITTO: 21 CONDANNE A MORTE PER SCONTRI TRA TIFOSI
IRAN: IMPICCAGIONI E AMPUTAZIONI DI DITA
GERMANIA: BUNDESBANK LIMITA COLLABORAZIONE CON CINA E VIETNAM
INDIA: DALAI LAMA, ‘LA PENA DI MORTE NON È LA RISPOSTA’
IRAQ: TAREQ AZIZ, ‘METTETE FINE ALLA MIA MISERA CONDIZIONE’
BAHRAIN: CONDANNA A MORTE ED ERGASTOLO CONFERMATI
BIELORUSSIA: PER ORA NIENTE ABOLIZIONE
IRAN: CAPO DELLA MAGISTRATURA DIFENDE IMPICCAGIONE DEI RAPINATORI
IRAN: TRE PRIGIONIERI IMPICCATI NEL CARCERE DI QAZVIN
ARABIA SAUDITA: DECAPITAZIONE O JIHAD?
ILLINOIS (USA): EX GOVERNATORE GEORGE RYAN OTTIENE SEMILIBERTÀ
IL VIETNAM PRODURRA’ IN PROPRIO LE SOSTANZE PER LE INIEZIONI LETALI
ARABIA SAUDITA: PERDONATO DOPO 18 ANNI TRASCORSI NEL BRACCIO DELLA MORTE
MALESIA: NIGERIANO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER TRAFFICO DI CANNABIS
INDONESIA: BRITANNICA 56ENNE CONDANNATA A MORTE PER TRAFFICO DI COCAINA

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits