Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Richard Roszkowski
Richard Roszkowski
CONNECTICUT (USA): LA POLONIA TENTA DI SALVARE RICHARD ROSZKOWSKI

8 dicembre 2013: la Polonia sta esercitando pressioni affinché Richard Roszkowski non venga condannato a morte. Roszkowski, 48 anni, bianco, nato negli Usa da due genitori entrambi polacchi, era stato condannato a morte da una giuria popolare il 15 luglio 2009 con l’accusa di aver ucciso, il 7 settembre 2006, la ex fidanzata Holly Flannery, 39 anni, la figlia della donna, Kylie, 9 anni, e un amico della donna, Thomas Gaudet, 38 anni.
Il 16 ottobre 2009 il giudice che aveva presieduto il processo, John Kavanewsky, aveva annullato la raccomandazione della giuria popolare riconoscendo di aver commesso un errore nel non spiegare adeguatamente ai giurati popolari che prima di votare all’unanimità per la pena di morte, dovevano votare all’unanimità la mancanza di attenuanti.
Il 26 aprile 2010 il giudice George Thim aveva accolto la richiesta dei difensori di rinviare di un anno la ripetizione della fase di sentenza di Roszkowski, e al termine di una ulteriore serie di ricorsi, il processo dovrebbe iniziare il 7 gennaio. In realtà il Connecticut lo scorso anno ha abolito la pena di morte, ma poiché quello di Roszkowski è un processo già iniziato all’epoca della abolizione, la nuova legge non può essere applicata automaticamente.
In una intervista al quotidiano Connecticut Post la vice console Agniestka Torres, che è a capo della sezione legale del Consolato Generale della Polonia a New York, ha detto che una lettera del governo polacco, ispirata direttamente dal Presidente della Repubblica Bronislaw Komorowski, e firmata dalla Console Generale Ewa Junczyk-Ziomecka, è stata notificata questa settimana al Governatore Malloy e al Procuratore Generale Kevin Kane.
Nella lettera il suo governo esprime la propria assoluta contrarietà all’ipotesi che “il cittadino polacco Richard Roszkowski possa essere condannato a morte”.
Lo scorso 31 agosto il Presidente Komorowski, ha firmato la legge di ratifica delle norme che prevedono l'abolizione della pena di morte in qualsiasi circostanza come stabilito dal protocollo 13 della Convenzione Europea dei Diritti dell'Uomo.
La Polonia era uno dei pochi paesi appartenenti al Consiglio d'Europa in cui era ancora ammessa la pena di morte per i condannati in caso di guerra. Il Procuratore Generale Kane ha confermato di aver ricevuto la lettera in cui la console Ziomecka gli chiede un incontro, ma ha aggiunto di non volerla commentare, trattandosi di un caso aperto. A parte le questioni strettamente giuridiche, i difensori di Roszkowski non negano gli omicidi, ma chiedono le attenuanti che potrebbero derivare da danni cerebrali a seguito di un incidente automobilistico, dai postumi di una epatite, e dalla tossicodipendenza. (Fonti: Connecticut Post, 08/12/2013)

Altre news:
IRAN: SETTE IMPICCATI A KARAJ
OKLAHOMA (USA): RONALD CLINTON LOTT GIUSTIZIATO
PAKISTAN: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
CASO ANTHONY FARINA: 11° CIRCUITO RIGETTA RICHIESTA DI AUDIZIONE DEL PUBBLICO MINISTERO
COREA DEL NORD: AUTORITA’ CONFERMANO EPURAZIONE DI JANG SONG-THAEK
MALESIA: IL PARTITO GERAKAN LANCIA CAMPAGNA CONTRO PENA CAPITALE
ARABIA SAUDITA: PAKISTANO DECAPITATO PER TRAFFICO DI DROGA
ROMA: INAUGURATA LA MOSTRA ‘IL PROSSIMO POTRESTI ESSERE TU’
SUD AFRICA: QUANDO LA CORTE COSTITUZIONALE FU CREATA SOTTO LA PRESIDENZA MANDELA
PAKISTAN: PENA DI MORTE OSTACOLO ALL’ACCESSO AL MERCATO UE
NIGERIA: LA SVIZZERA CHIEDE MORATORIA SULLA PENA CAPITALE
IRAN: 15 IMPICCAGIONI A KERMANSHAH ED ILAM
GAZA: CONDANNA A MORTE PER COLLABORAZIONISMO
PAKISTAN: PER LA CORTE FEDERALE ISLAMICA I BLASFEMI MERITANO LA MORTE
ROMA: INVITO ALLA MOSTRA ‘IL PROSSIMO POTRESTI ESSERE TU’
TEXAS (USA): JERRY MARTIN GIUSTIZIATO
IRAN: DUE IMPICCATI NEL CARCERE DI ZAHEDAN
COREA DEL NORD: EPURAZIONI E PUBBLICHE ESECUZIONI
IRAN: IMPICCATI QUATTRO ARABI AHWAZI
IRAN: CINQUE PRIGIONIERI IMPICCATI

[<< Prec] 1 2
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits