Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Fayez Juma
Fayez Juma
EAU: COMMUTATA LA CONDANNA A MORTE DEL CALCIATORE FAYEZ JUMA

19 febbraio 2014: il giocatore di calcio degli Emirati Fayez Juma, che era stato condannato a morte, è stato salvato dalla Corte Suprema Federale di Abu Dhabi. E’ stato infatti condannato a tre anni di carcere e gli è stato ordinato di digiunare per due mesi consecutivi, secondo la legge della Sharia.
L'avvocato di Fayez, Salem Obaid Sahooh, ha detto al Khaleej Times che il suo cliente ha già completato tre anni di carcere e digiunato per due mesi. "La sentenza sarà inviata alla Procura Pubblica Centrale di Sharjah e poi al carcere, dopo di che sarà rilasciato".
La famiglia della vittima ha perdonato il calciatore con una dichiarazione ufficiale davanti al capo del Tribunale della Shariah di Sharjah, poi la dichiarazione è stata inviata alla Corte Suprema Federale di Abu Dhabi.
Nel giugno 2011, la Corte Suprema di Abu Dhabi aveva ribaltato una sentenza di assoluzione della Corte d'Appello di Sharjah, condannando Fayez a morte per aver ucciso il suo vicino di casa in una vicenda risalente al 2008. Dopo la sentenza, Sahooh ha presentato una richiesta di revisione, in seguito alla quale la famiglia della vittima ha perdonato il calciatore "per amore di Dio". La famiglia non ha ricevuto alcun prezzo del sangue. Secondo i rapporti della polizia, tre uomini, tra cui Fayez, hanno avuto la meglio su Jasem Yousif, durante una lite in un parcheggio nella zona Riffa di Sharjah, il 16 maggio 2008. In seguito la vittima è stata accoltellata a morte.
Fayez fu riconosciuto colpevole dal Tribunale di Primo grado di Sharjah il 25 marzo 2009, e condannato a morte insieme ad altri sei imputati, tra cui il fratello.
Il 26 ottobre 2009, la Corte d'Appello di Sharjah assolse lui e un altro giocatore, Mohammed Najeeb, ma confermò la condanna a morte di suo fratello Musa Juma e di Mohammed Bilal - entrambi ex giocatori.
Dopo la sua assoluzione, Fayez riprese gli allenamenti con il Sharjah FC, ​​ma la famiglia della vittima presentò ricorso e l’uomo fu nuovamente arrestato il 17 maggio 2010. Nel frattempo, l'avvocato difensore del giocatore contestò il suo arresto.
Il 28 ottobre dello scorso anno, la Corte di Appello di Sharjah ha ridotto la sua condanna a morte a un anno di carcere, imponendogli una multa di 10.000 dirham. (Fonti: khaleejtimes.com, 19/02/2014)

Altre news:
INDONESIA: DECINE DI LAVORATORI MIGRANTI NEL BRACCIO DELLA MORTE
WASHINGTON (USA): DUE EX FUNZIONARI DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA CONTRARI ALLA PENA DI MORTE
IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, OLTRE 500 PERSONE GIUSTIZIATE DA QUANDO ROHANI È DIVENTATO PRESIDENTE. VIDEO MOSTRA LA DISPERATA LOTTA DI UN IRANIANO SULLA FORCA
INDIA: QUATTRO CONDANNE A MORTE COMMUTATE IN ERGASTOLO DALLA CORTE SUPREMA
IRAN: SEI PRIGIONIERI IMPICCATI
IRAN: SEI IMPICCATI IN PUBBLICO NELLA REGIONE DI ALBORZ
FLORIDA (USA): GIUSTIZIATO PAUL AUGUST HOWELL
EGITTO: 26 CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO
EMIRATI ARABI: CAMMELLIERE OTTIENE IL PERDONO ED EVITA L’ESECUZIONE
ARABIA SAUDITA: CITTADINO SAUDITA DECAPITATO PER OMICIDIO
MISSOURI (USA): GIUSTIZIATO MICHAEL TAYLOR
BANGLADESH: OTTO CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO LEADER LEGA AWAMI
SRI LANKA: PADRE E DUE FIGLI CONDANNATI A MORTE
TAIWAN: VERSO RIPRESA DELLE ESECUZIONI CAPITALI
INDIA: CONDANNA CAPITALE COMMUTATA IN 35 ANNI DI CARCERE
IRAN: TRE ESECUZIONI PUBBLICHE IN UN GIORNO
IRAN: DUE IMPICCAGIONI IN CARCERE A SEMNAN
INDIA: CONDANNA A MORTE COMMUTATA NEL GUJARAT
NIGERIA: POLIZIOTTO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE
ARABIA SAUDITA: DECIMA DECAPITAZIONE DA INIZIO ANNO
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
IRAN: DODICI ESECUZIONI COMPRESE DUE IN PUBBLICO
CAMERUN: IL PRESIDENTE BIYA CONCEDE LA GRAZIA
BAHRAIN: MANIFESTANTE CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN POLIZIOTTO
OHIO (USA): CALO DI CONSENSI ALLA PENA DI MORTE
INDIA: TRE GIOVANI CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO E STUPRO
INDIA: CORTE SUPREMA COMMUTA LE CONDANNE A MORTE DI TRE KILLER DI RAJIV GANDHI
IRAN: VENTI IMPICCATI IN QUATTRO DIVERSE CITTA’
COREA DEL NORD: COMMISSIONE ONU DOCUMENTA CRIMINI CONTRO L'UMANITA' IN CORSO
MISSOURI (USA): FARMACIA DELL’OKLAHOMA CESSA FORNITURA DI PENTOBARBITAL

1 2 3 [Succ >>]
2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits