Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

MALDIVE: STRUMENTALI LE CRITICHE DEL CONSIGLIO DIRITTI UMANI SULLA PENA DI MORTE

16 settembre 2014: le Maldive hanno bollato come “radicate sul travisamento e le speculazioni dei media” le critiche mosse sulla pena di morte nel Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite.
La risposta ha fatto seguito alle osservazioni formulate dalla delegazione svizzera nei confronti delle Maldive per la sua decisione di consentire la pena di morte per i minori.
“La Svizzera condanna la recente decisione del Governo delle Maldive di modificare la sua legislazione per consentire la pena di morte per i bambini dai 7 anni – si tratta di una grave violazione del diritto internazionale”, ha detto la delegazione svizzera durante la sessione del 16 settembre.
Dopo aver annunciato nel gennaio 2014 l’intenzione di porre fine a una moratoria sulle esecuzioni lunga 60 anni, nel mese di aprile sono entrate in vigore nuove norme in materia di pena di morte con l’introduzione di un nuovo codice penale. Il combinato disposto di tali norme consente la condanna a morte di un minore, anche se l’esecuzione non può essere effettuata fino a quando l’autore del reato non ha raggiunto i 18 anni di età.
In sede di replica, le Maldive hanno sottolineato che il nuovo codice penale ha stabilito una “attenuante dell’immaturità” per i minori di 15 anni.
“Le Maldive, ancora una volta, vogliono lasciare a verbale che questo Consiglio ha il compito di fare un lavoro serio ed è sconvolgente che le dichiarazioni fatte qui siano basate su mistificazioni e speculazioni dei media”, ha detto la delegazione delle Maldive.
Ma, secondo fonti legali consultate da Minivan News, se è vero che il nuovo codice penale prevede una “attenuante dell’immaturità” che toglie ogni responsabilità penale ai minori di 15 anni, l’articolo 15 quater consente ancora che i minori siano ritenuti responsabili per i reati Hadd.
Il sistema giuridico delle Maldive segue una combinazione di diritto comune e di Sharia islamica, per la quale l’omicidio è considerato un reato Hadd che comporta una sentenza di morte.
Spiegando al Consiglio dei Diritti Umani il nuovo codice penale, la delegazione delle Maldive l’ha definito “un tratto distintivo parte di una legislazione che è destinata a modernizzare il sistema di giustizia penale delle Maldive e portarlo al livello dei migliori standard internazionali”. (Fonti: minivannews.com, 17/09/2014)

Altre news:
OKLAHOMA (USA): GIUDICE FEDERALE CHIEDE SOSPENSIONE DELLE ESECUZIONI NELLO STATO
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
IRAN: QUATTRO IMPICCATI PER TRAFFICO DI DROGA
TEXAS (USA): GIUSTIZIATA LISA ANN COLEMAN
ZAMBIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
IRAN: ALTRE QUATTRO IMPICCAGIONI
BANGLADESH: CONDANNA A MORTE COMMUTATA
SUDAFRICA: ESTRADATO IN BOTSWANA ANCHE SE RISCHIA LA PENA CAPITALE
SUDAN: IMPICCATI DUE MILITANTI DEL MOVIMENTO GIUSTIZIA E UGUAGLIANZA
PAKISTAN: TRIBUNALE SOSPENDE ESECUZIONE PREVISTA PER IL 18 SETTEMBRE
I DETENUTI NON SONO LE UNICHE VITTIME DEL COMPLESSO CARCERARIO-INDUSTRIALE (Storia di Alex Hannaford)
ARABIA SAUDITA: CONDANNE PER ‘TERRORISMO’
ARABIA SAUDITA: SIRIANO DECAPITATO PER TRAFFICO DI DROGA
EGITTO: CONDANNA ALL’ERGASTOLO PER IL LEADER DEI FRATELLI MUSULMANI
AFGHANISTAN: CONFERMATE CINQUE CONDANNE CAPITALI
CINA: TRE UIGURI CONDANNATI A MORTE
IRAN: 9 PRIGIONIERI TRA CUI DUE DONNE IMPICCATI IN DUE DIVERSE CITTÀ
ARABIA SAUDITA: 3 DECAPITATI PER OMICIDIO E TRAFFICO DI DROGA
IRAN: UNA DONNA E UN UOMO IMPICCATI PER DROGA
GIAPPONE: NUOVO MINISTRO GIUSTIZIA, ‘INOPPORTUNO ELIMINARE LA PENA CAPITALE’
IRAN: DUE IMPICCATI IN PUBBLICO AD HAMEDAN
ARABIA SAUDITA: TRE PERSONE DECAPITATE IN DUE GIORNI
TEXAS (USA): WILLIE TYRONE TROTTIE GIUSTIZIATO
MISSOURI (USA): EARL RINGO GIUSTIZIATO
CIAD: VERSO ABOLIZIONE PENA DI MORTE
SRI LANKA: CRISTIANI PAKISTANI DEPORTATI NONOSTANTE IL RISCHIO DI PENA DI MORTE
INDONESIA: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA CAPITALE DI FREDDY BUDIMAN
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
IRAN: ALTRE TRE ESECUZIONI, DUE IN PUBBLICO
ARABIA SAUDITA: FILIPPINO LIBERO GRAZIE AL PREZZO DEL SANGUE

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits