Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

I cinque imputati di stupro in tribunale
I cinque imputati di stupro in tribunale
AFGHANISTAN: SEI IMPICCAGIONI PER SEQUESTRI E STUPRI

8 ottobre 2014: il Governo afghano ha fatto impiccare il capo di una banda di sequestratori e altri cinque uomini condannati per uno stupro di gruppo di quattro donne, un caso che aveva suscitato un’indignazione diffusa nel Paese.
“Il capo della banda di sequestratori Khalid, noto come Habib Istalif, e cinque stupratori sono stati impiccati nel carcere di Pul-e-Charkhi”, ha dichiarato all’agenzia Xinhua un funzionario di polizia, dietro anonimato.
Habib Istalif era secondo la polizia un famoso fuorilegge coinvolto in sequestri di bambini e persone facoltose a scopo di riscatto, oltre a rapine e omicidi.
Gli altri cinque giustiziati, il 22 agosto, armati e vestiti con uniformi della polizia, avevano fermato due auto di ritorno a Kabul da una festa di matrimonio in un sobborgo vicino. Gli occupanti furono picchiati e derubati mentre quattro donne del gruppo furono separate dai loro parenti e violentate ai bordi della strada. Una delle donne era incinta.
Meno di due settimane dopo il fatto e alcuni giorni prima del processo, l’allora Presidente Hamid Karzai aveva detto in un comunicato di auspicare “le sentenze più dure possibili il più presto possibile” nei confronti dei colpevoli.
Il processo, celebrato il 7 settembre e durato solo circa due ore, è stato il primo nella storia del Paese a essere trasmesso in diretta televisiva e condotto tra manifestazioni di piazza che chiedevano l’esecuzione immediata degli accusati.
Le condanne a morte sono state confermate in una corte d'appello il 15 settembre e dalla Corte Suprema il 24 settembre, prima di essere ratificate dal Presidente Karzai.
Durante il processo le vittime hanno identificato i loro stupratori allineati in una fila che comprendeva solo gli accusati. La condanna, poi, si è basata solo sulle confessioni degli imputati – alcune delle quali sarebbero state estorte con la forza – invece che su prove fisiche.
Il giorno dopo la fine del processo, Karzai ha ordinato che i condannati fossero messi a morte.
Prima delle esecuzioni, effettuate nella prigione di Pul-e-Charkhi, le Nazioni Unite e difensori dei diritti umani hanno chiesto inutilmente al nuovo Presidente, Ashraf Ghani, di fermare le esecuzioni.
Storicamente, i reati sessuali contro le donne sono stati poco perseguiti in Afghanistan, con lo stupro che è diventato un reato solo nel 2009, dopo una forte pressione dei donatori internazionali. In questo caso, gli uomini giustiziati sono stati accusati di rapina a mano armata e di “zina”, un crimine che è più vicino all’adulterio che allo stupro.
Queste esecuzioni sono state le prime in Afghanistan nel 2014. Sotto l'amministrazione dell'ex Presidente Karzai (dicembre 2001-settembre 2014), almeno 51 esecuzioni sono state effettuate nel paese. (Fonti: Stars and Stripes, 08/10/2014)

Altre news:
EMIRATI ARABI UNITI: CONDANNATO A MORTE CON IL GIURAMENTO DI QASAMA
IL COMUNE DI ROMA ADERISCE ALLA CAMPAGNA DI NESSUNO TOCCHI CAINO
CINA: FONDAZIONE DUI HUA STIMA 2.400 ESECUZIONI NEL 2013
IRAN: OTTO PRIGIONIERI GIUSTIZIATI, ALTRI SEI MORTI IN CARCERE
IRAQ: NAZIONI UNITE, LA PENA DI MORTE ALIMENTA LA VIOLENZA NEL PAESE
NESSUNO TOCCHI CAINO SU NOTIZIA SQUADRA DI CALCIO A RISCHIO ESECUZIONE IN NORD COREA
IRAN: QUATTRO IMPICCATI PER DROGA A RASHT
IRAN: RAGAZZO DI 18 ANNI IMPICCATO A TABRIZ
SUDAFRICA/BOTSWANA: UOMO RISCHIA DI ESSERE IMPICCATO DOPO INGIUSTA ESTRADIZIONE
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE PER ASIA BIBI CONFERMATA DALL’ALTA CORTE
INDIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER DELITTO D’ONORE
SOMALILAND: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN COLLEGA
EGITTO: CONFERMATE CONDANNE CAPITALI DI TRE CITTADINI DELLE SEYCHELLES
SAUDI ARABIA: RELIGIOSO SCIITA CONDANNATO A MORTE
EGITTO: SETTE JIHADISTI CONDANNATI A MORTE
AFGHANISTAN: SARANNO RIVISTI I CASI DI 400 CONDANNATI A MORTE
SOMALIA: CONDANNATO A MORTE DAL TRIBUNALE MILITARE DEL PUNTLAND
IRAN: SEI PRIGIONIERI IMPICCATI IN SEGRETO
ARABIA SAUDITA: TRE CONDANNE CAPITALI PER ‘TERRORISMO’
CINA: 12 CONDANNE A MORTE PER ATTACCO NELLO XINJIANG
PAPUA NUOVA GUINEA: ALLA RICERCA DEL METODO DI ESECUZIONE
PENA DI MORTE: NESSUNO TOCCHI CAINO DEDICA LA GIORNATA MONDIALE ALL’AFRICA
PENA DI MORTE: DALLA SVIZZERA APPELLO ABOLIZIONISTA
KENYA: DUE CONDANNE A MORTE PER OMICIDI DI POLIZIOTTI
PENA DI MORTE: RACCOLTA FONDI PER LA PUBBLICAZIONE DI ‘FINAL WORDS’
TAIWAN: MINISTRO DELLA GIUSTIZIA, COME BUDDISTA MI AUGURO CHE LA PENA DI MORTE SIA ABOLITA MA DEVO TENER CONTO DELL’OPINIONE PUBBLICA
TEXAS (USA): MANUEL VELEZ TORNA IN LIBERTÀ
MAROCCO: ABOLIZIONISTI DENUNCIANO TRATTAMENTO DISUMANO NEL BRACCIO DELLA MORTE
EMIRATI ARABI UNITI: COMMUTATA LA CONDANNA CAPITALE DI UN TRAFFICANTE DI DROGA
IRAN: PRIGIONIERO IMPICCATO A ZAHEDAN

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits