Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

ONU: RICHIESTA DI CONGELARE FINANZIAMENTI ALL’ANTI-DROGA IRANIANA

18 dicembre 2014: L'agenzia delle Nazioni Unite incaricata della lotta contro il traffico illecito di droga dovrebbe ritirare il suo sostegno alle operazioni antidroga della polizia in Iran fino alla abolizione nel Paese della pena di morte per reati di droga, hanno detto 6 gruppi per i diritti umani in una lettera pubblicata oggi. I gruppi hanno espresso la richiesta dopo che la magistratura iraniana ha impiccato 18 presunti trafficanti di droga in 24 ore, il 3 dicembre 2014, portando ad almeno 318 il numero di esecuzioni per reati di droga effettuate nella Repubblica Islamica da inizio 2014.
Reprieve, Human Rights Watch, Iran Human Rights, la Coalizione mondiale contro la pena di morte, Harm Reduction International e la Fondazione Boroumand Abdorrahman hanno sostenuto che l'Ufficio delle Nazioni Unite contro la Droga e il Crimine (UNODC) dovrebbe seguire il proprio orientamento sui diritti umani e imporre "un temporaneo congelamento o il ritiro del sostegno" se "a seguito di richieste di garanzie e di intervento politico di alto livello, le esecuzioni per reati legati alla droga continuassero."
Le 6 organizzazioni hanno avvertito l'UNODC del "crescente divario tra la retorica dell’Iran e la realtà del suo sistema di giustizia" e hanno descritto la decisione dell'agenzia di continuare il finanziamento dell’azione antidroga nel Paese come "inefficace se non controproducente." "Dal momento che l’Iran giustizia presunti criminali per reati legati alla droga in numero sempre maggiore, è incredibile che l'ONU ritenga opportuno continuare a finanziare operazioni antidroga iraniane", ha detto il direttore di Reprieve, Maya Foa. "Quante altre impiccagioni ci vorranno affinché l'ONU apra gli occhi sulle conseguenze letali del suo approccio attuale, e condizionare il suo sostegno alla fine della pena di morte per reati di droga?"
Gli archivi dell'agenzia Onu indicano che la stessa ha dato più di 15 milioni di dollari per "il sostegno delle operazioni di controllo" della polizia anti-droga iraniana, il finanziamento della formazione specialistica, l'intelligence, camion, body scanner, occhiali per la visione notturna, unità cinofile per la rilevazione di droga, basi ed uffici di sorveglianza delle frontiere, hanno detto i gruppi. Progetti UNODC in Iran hanno riportato indicatori di performance come "un aumento dei sequestri di droga e una migliore capacità di intercettare trafficanti" e un “aumento di condanne legate alla droga."
Il Regno Unito, l'Irlanda e la Danimarca hanno tutti scelto di ritirare il loro sostegno dalle operazioni antidroga iraniane amministrate dalla UNODC a causa delle preoccupazioni che questo finanziamento stesse consentendo l'esecuzione di presunti trafficanti di droga. Quando ha annunciato la sua decisione in tal senso, la Danimarca ha pubblicamente riconosciuto che le donazioni stavano portando ad esecuzioni capitali. I gruppi nel maggio 2014 avevano scritto una lettera al Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon sulla questione dei finanziamenti antidroga dell’UNODC ad Iran e Vietnam. Nella loro lettera, i gruppi hanno espresso la preoccupazione che il perdurante sostegno dell’UNODC alle operazioni antidroga iraniane stesse "attribuendo legittimità" alle esecuzioni per reati di droga. In una risposta dell’agosto 2014, il Direttore Esecutivo dell'UNODC, Yury Fedotov, ha risposto che la sua agenzia ha cercato di ottenere progressi attraverso "l'impegno e il dialogo", e che è stato "gratificato" dagli "sviluppi potenzialmente favorevoli riguardanti l'applicazione della pena di morte per gli autori di reati di droga in Iran." (Fonti: Human Rights Watch, 17/12/2014)

Altre news:
MARYLAND: IL GOVERNATORE MARTIN O'MALLEY COMMUTA LE ULTIME QUATTRO CONDANNE A MORTE
IRAN: DODICI PRIGIONIERI GIUSTIZIATI ALLA FINE DELL’ANNO
PAKISTAN: IMPICCATO PER ATTENTATO CONTRO MUSHARRAF
CINA: GIUSTIZIATO SUDCOREANO CONDANNATO PER DROGA
IRAN: SETTE IMPICCATI A ORUMIEH
ARABIA SAUDITA: 86° PRIGIONIERO DECAPITATO DA INIZIO ANNO
IRAQ: RILASCIATI 3.442 DETENUTI CHE ERANO STATI ACCUSATI DI TERRORISMO
SIRIA: GIUSTIZIATI E CROCIFISSI DALLO STATO ISLAMICO
GIAPPONE: IN 129 NEL BRACCIO DELLA MORTE
IRAN: TRE IMPICCATI A ZAHEDAN
CINA: CONDANNE A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
PAKISTAN: BAN KI-MOON HA ESORTATO NAWAZ SHARIF A FERMARE LE ESECUZIONI
IRAN: 7 IMPICCATI A SHIRAZ
PAKISTAN: L'EUROPA CONDANNA LA DECISIONE DI RIPRENDERE LE ESECUZIONI
MAURITANIA: PRIMA CONDANNA A MORTE PER APOSTASIA
EMIRATI ARABI: VEDOVA RISPARMIA LA VITA AL KILLER DEL MARITO
GIORDANIA: OLTRE DUE TERZI DEI GIORDANI A FAVORE DELLA PENA CAPITALE
SOMALIA: GIUSTIZIATO DA AL-SHABAAB PER SPIONAGGIO
IRAN: IMPICCATO PER OMICIDIO A MASHHAD
MALESIA: THAILANDESE CONDANNATA A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
THAILANDIA: MINISTERO DELLA GIUSTIZIA MIRA AD ABOLIRE LA PENA DI MORTE
ARABIA SAUDITA: TRE INDIANI SALVI GRAZIE AL PREZZO DEL SANGUE
PAKISTAN: ALTRE QUATTRO IMPICCAGIONI DOPO LA FINE DELLA MORATORIA
GIORDANIA: 11 GIUSTIZIATI DOPO 8 ANNI DI MORATORIA SULLA PENA DI MORTE
IRAN: 11 PRIGIONIERI IMPICCATI A SHIRAZ E QAZVIN
PAKISTAN: DUE TERRORISTI GIUSTIZIATI DOPO LA FINE DELLA MORATORIA
PENA DI MORTE: I COMMENTI SUL VOTO ONU PRO MORATORIA
PAKISTAN: PRESIDENTE RESPINGE 17 RICHIESTE DI GRAZIA
PAKISTAN: LE AUTORITA’ SI PREPARANO A GIUSTIZIARE 55 PRIGIONIERI
PENA DI MORTE: VOTO ONU PRO MORATORIA ULTERIORE PASSO VERSO L’ABOLIZIONE

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits