Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Masaru Okunishi
Masaru Okunishi
GIAPPONE: PRIGIONIERO MUORE DI VECCHIAIA DOPO 46 ANNI NEL BRACCIO DELLA MORTE

4 ottobre 2015: Masaru Okunishi, un detenuto del braccio della morte giapponese di 89 anni, è morto nel reparto ospedaliero della prigione di Hachioji, nel settore occidentale di Tokyo. Okunishi ha trascorso in prigione 46 anni a partire dal 1969, in relazione al caso che vide cinque donne, tra cui sua moglie e la sua amante, morire nella città di Nabari, Prefettura di Mie, dopo aver bevuto del vino avvelenato, nel marzo 1961.
Okunishi ha sempre proclamato la propria innocenza ed era determinato a chiedere un nuovo processo. Otto precedenti richieste di nuovo processo erano state respinte. Fu trasferito nel reparto ospedaliero dal carcere di Nagoya nel 2012, dopo il peggioramento del suo stato di salute.
"Il sistema giudiziario giapponese ha totalmente fallito con Masaru Okunishi. E' scandaloso che gli sia stato negato quel nuovo processo che il suo caso senza dubbio meritava, invece è stato lasciato a languire nel braccio della morte per più di 46 anni ", ha dichiarato Hiroka Shoji, ricercatore per l’Asia orientale di Amnesty International.
"E' troppo tardi per Okunishi, ma altri rimangono nel braccio della morte dopo essere stati condannati principalmente sulla base di confessioni forzate. Le autorità giapponesi devono rivedere urgentemente i loro casi affinché i prigionieri facciano in tempo a ottenere giustizia", ha aggiunto. Okunishi era nel braccio della morte dal 1969, dopo essere stato condannato per gli omicidi di cinque donne. Avrebbe "confessato" il crimine dopo essere stato interrogato dalla polizia per molte ore nell’arco di cinque giorni, senza la presenza di un avvocato.
Durante il suo primo processo ritrattò la sua "confessione" e fu assolto per mancanza di prove. Tuttavia, un tribunale di grado superiore rovesciò il verdetto condannandolo a morte.
Per più di quattro decenni ha vissuto nella paura costante che ogni giorno potesse essere l'ultimo. I condannati a morte in Giappone vengono informati solo poche ore prima della loro esecuzione, che si svolge in segreto. Come la maggior parte dei condannati a morte, Okunishi ha trascorso quasi tutto il suo tempo rinchiuso in isolamento.
Il sistema giudiziario giapponese continua a basarsi sensibilmente su "confessioni" ottenute con la tortura o altri maltrattamenti. Non ci sono chiari limiti sulla durata degli interrogatori, che non sono integralmente registrati e che si svolgono senza la presenza di avvocati.
Sono dodici le persone giustiziate da quando il primo ministro Shinzo Abe si è insediato nel dicembre 2012. I prigionieri del braccio della morte giapponese sono attualmente 128 e si tratta di una delle più alte presenze in più di mezzo secolo. (Fonti: amnesty.org, 04/10/2015)

Altre news:
TEXAS (USA): GIUSTIZIATO JUAN MARTIN GARCIA
MONTANA (USA): GIUDICE VIETA ALLO STATO DI USARE IL PENTOBARBITAL
ARABIA SAUDITA: SECONDO MINORENNE CONDANNATO A MORTE PER PROTESTE
IRAN: IMPICCATI QUATTRO DETENUTI
PAKISTAN: UN ALTRO DETENUTO IMPICCATO IN LAHORE
USA: CORTE SUPREMA INIZIA ESAME CASI CAPITALI
IRAN: DETENUTO IMPICCATO A SHIRAZ, IMMINENTI ALTRE NOVE IMPICCAGIONI
EGITTO: DUE CONDANNE A MORTE PER INCENDIO DOLOSO
PAKISTAN: UN ALTRO DETENUTO PER OMICIDIO GIUSTIZIATO A SAHIWAL
MISSOURI (USA): GOVERNATORE COMMUTA CONDANNA A MORTE IN ERGASTOLO SENZA CONDIZIONALE
OKLAHOMA (USA): CORTE D’APPELLO SOSPENDE ESECUZIONI A TEMPO INDETERMINATO
EGITTO: 16 JIHADISTI CONDANNATI A MORTE PER UCCISIONE DI POLIZIOTTI
OKLAHOMA (USA): PROCURATORE GENERALE CHIEDE SOSPENSIONE DELLE ESECUZIONI NELLO STATO
VIRGINIA (USA): ALFREDO PRIETO GIUSTIZIATO NONOSTANTE L’INTERVENTO DEL PAPA
PAKISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE IMPICCATI A FAISALABAD

[<< Prec] 1 2 3
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits