Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Sheikh Nimr al-Nimr
Sheikh Nimr al-Nimr
ARABIA SAUDITA: CONFERMATA DALLA CORTE SUPREMA LA CONDANNA A MORTE DEL RELIGIOSO SCIITA AL-NIMR

25 ottobre 2015: la Corte Suprema dell’Arabia Saudita ha respinto un ricorso contro la condanna a morte emessa quest'anno nei confronti del religioso sciita Sheikh Nimr al-Nimr, che aveva sostenuto le dimostrazioni a favore di elezioni e il cui arresto nel 2012 provocò proteste che causarono tre morti.
Il fratello di Nimr, Mohammed al-Nimr, ha dichiarato alla Reuters che la sentenza è stata confermata dopo alcune udienze che hanno avuto luogo senza dare alcun preavviso ai suoi avvocati e ai familiari. La sua vita ora dipende dalla possibilità di un perdono da parte di Re Salman.
Nimr e altri sei sciiti sauditi, tra cui suo nipote, figlio di Mohammed al-Nimr, Ali, sono stati condannati a morte e all’esposizione pubblica dei corpi, la pena più dura a disposizione dei giudici nel Regno a maggioranza sunnita.
"Non vogliamo che succeda qualcosa a lui o ad Ali e agli altri giovani", ha detto Mohammed al-Nimr. Gli analisti politici che seguono la politica degli sciiti sauditi hanno avvertito che potrebbero esplodere proteste diffuse se le condanne venissero eseguite.
Più di 20 sciiti sono stati uccisi nelle proteste tra il 2011 e il 2013, nel distretto sciita di Qatif, contro la discriminazione confessionale, il ruolo svolto da Riad nel porre fine alle manifestazioni di piazza in Bahrain e il destino di residenti locali precedentemente imprigionati. Tre persone furono uccise nelle proteste avvenute due giorni dopo l'arresto di Nimr, oltre all’uccisione di un poliziotto. Le morti sono state tutte ufficialmente presentate come dovute a scontri a fuoco o ad attacchi con molotov contro la polizia, tuttavia per gli attivisti locali si sono verificate durante proteste pacifiche.
Nimr è da tempo considerato il leader sciita più acceso a Qatif, determinato nel criticare pubblicamente la famiglia regnante Al Saud e nella richiesta esplicita di elezioni. E’ stato attento a evitare di incitare alla violenza, hanno detto gli analisti.
Il Ministero degli Interni saudita lo ha accusato di essere dietro agli attacchi contro la polizia insieme ad un gruppo di altri sospetti, al servizio del principale rivale regionale del Regno, l'Iran sciita.
La magistratura del Regno è composta da religiosi provenienti dalla rigida scuola sunnita wahhabita, che considera lo sciismo come eretico e permette ai giudici ampie possibilità di interpretare la legge islamica e di emettere sentenze come meglio credono.
L'Arabia Saudita si è lamentata attraverso la sua ambasciata a Londra in relazione alle accuse mosse dai media occidentali secondo cui la condanna di Ali al-Nimr ha motivazioni politiche.
La scorsa settimana il primo ministro britannico David Cameron ha detto di non aspettarsi l’esecuzione di Ali al-Nimr. (Fonti: Reuters, 25/10/2015)

Altre news:
TAIWAN: CONDANNA CAPITALE CONFERMATA PER GLI OMICIDI SULLA METRO
USA: I TRE PRINCIPALI CANDIDATI DEMOCRATICI PRENDONO POSIZIONE SULLA PENA DI MORTE
UE: PREMIO SAKHAROV AL BLOGGER SAUDITA RAIF BADAWI
ARABIA SAUDITA: DECAPITATO A MECCA PER OMICIDIO
FLORIDA (USA): GIUSTIZIATO JERRY CORRELL
VIETNAM: CONDANNATO A MORTE PER QUATTRO OMICIDI
ITALIA: NO ALL’ESTRADIZIONE IN TUNISIA DI ABDELMAJID TOUIL PERCHÉ RISCHIEREBBE LA PENA DI MORTE
EMIRATI ARABI UNITI: CORTE D’APPELLO CONFERMA DUE CONDANNE CAPITALI PER OMICIDIO
NIGERIA: POLIZIOTTO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIOINE PER L’OMICIDIO DI UN COLLEGA
ARABIA SAUDITA: PAKISTANO DECAPITATO PER TRAFFICO DI EROINA
PAKISTAN: GIUSTIZIATI ALTRI DUE PRIGIONIERI
ARKANSAS (USA): PROSEGUE LA BATTAGLIA LEGALE SULLE ‘SECRECY LAWS’
SIRIA: DUE GAY LAPIDATI DALL’ISIS
GIORDANIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO DELLA FIGLIA
BANGLADESH: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
USA: OBAMA ANCORA VAGO SULLA PENA DI MORTE
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: CITTADINO SAUDITA DECAPITATO PER L’OMICIDIO DI UN CONNAZIONALE
PAKISTAN: 4 DETENUTI NEL BRACCIO DELLA MORTE IMPICCATI IN VARIE CITTA'
ROMA: 27 OTTOBRE PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA ARTISTICA CON I DETENUTI DI REBIBBIA
SRI LANKA: TRE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
EMIRATI ARABI UNITI: CONDANNATO A MORTE PAKISTANO CHE HA DATO FUOCO A DUE COLLEGHI
ARKANSAS (USA): LE ESECUZIONI RESTANO SOSPESE
PAKISTAN: IMPICCATI ALTRI DIECI CONDANNATI A MORTE
THAILANDIA: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA PARLAMENTARE
USA: GIUDICE SCALIA, ‘NON SAREI SORPRESO SE LA CORTE SUPREMA DICHIARASSE INCOSTITUZIONALE LA PENA CAPITALE’
OHIO (USA): ULTERIORE RINVIO DELLE ESECUZIONI, STAVOLTA FINO AL 2017
MALDIVE: ANNULLATA CONDANNA ALLA LAPIDAZIONE PER ADULTERIO
ONU: BAN KI-MOON PREOCCUPATO PER L’AUMENTO DELLE ESECUZIONI IN IRAN
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN COMMERCIANTE

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits