Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Il presidente USA Barack Obama
Il presidente USA Barack Obama
USA: OBAMA ANCORA VAGO SULLA PENA DI MORTE

23 ottobre 2015: In una videointervista rilasciata a Bill Keller, direttore dell’importante blog “The Marshall Project”, il presidente Barak Obama, alla fine del suo 7° anno di presidenza, conferma una posizione vaga. Ha detto di non essere “in linea di principio” contrario alla pena di morte, ma di essere consapevole che da un punto di vista pratico ci sono molti problemi.
È la stessa posizione che tiene da quando è Presidente, confermata anche recentemente in occasione della visita negli Stati Uniti di papa Francesco. Obama ha citato il sempre presente rischio di pregiudizio razziale durante le indagini e i processi, ha citato i casi di persone condannate a morte che nel corso degli anni sono riuscite a dimostrare la propria innocenza, ed ha citato i non rari casi di esecuzioni “difettose” che hanno causato un surplus di sofferenza ai condannati. Dopo aver elencato queste sue “fonti di preoccupazione e di riserva”, Obama ha ricordato di aver dato incarico al Ministero della giustizia di avviare una attenta revisione dell’intero sistema della pena di morte, con l’intenzione di rendere l’intero sistema penale federale, non solo quello capitale, “più equo, più giusto”. Questo passaggio fa riferimento alla riforma avviata in Parlamento con cui, almeno a livello federale, si prevede di abbassare le pene detentive “automatiche” per i reati non violenti, pene che oggi possono arrivare facilmente a 30 anni o anche all'ergastolo. Tra le riforme in discussione al Congresso nessuna sembra riguardare direttamente o indirettamente la pena di morte federale, che in effetti viene applicata piuttosto raramente, ed altrettanto raramente porta ad una esecuzione.
Nel 2014 sono state emesse 4 condanne a morte federali, nel 2015 è stata emessa al momento solo quella contro Dzhokhar Tsarnaev, il ragazzo di origine cecena responsabile della strage della Maratona di Boston del 15 aprile 2013 con 3 morti e 260 feriti.
Il braccio della morte federale ha 61 detenuti (60 uomini e una donna), e l’ultima esecuzione federale risale al 2003. Non è mai stato chiaro cosa intendesse il Presidente Obama quando nelle varie dichiarazioni ha parlato di “necessità di rivedere il sistema della pena di morte”. Non sembra che siano all'orizzonte cambiamenti che possano andare oltre qualche eventuale modifica al solo regime detentivo. In fin dei conti lo stato federale non compie esecuzioni da 12 anni, e questa situazione di moratoria de facto non rende indispensabile, da parte di Obama, una presa di posizione più esplicita. (Fonti: The Marshall Project, Nessuno tocchi Caino, 23/10/2015)

Altre news:
TAIWAN: CONDANNA CAPITALE CONFERMATA PER GLI OMICIDI SULLA METRO
UE: PREMIO SAKHAROV AL BLOGGER SAUDITA RAIF BADAWI
USA: I TRE PRINCIPALI CANDIDATI DEMOCRATICI PRENDONO POSIZIONE SULLA PENA DI MORTE
FLORIDA (USA): GIUSTIZIATO JERRY CORRELL
ARABIA SAUDITA: DECAPITATO A MECCA PER OMICIDIO
EMIRATI ARABI UNITI: CORTE D’APPELLO CONFERMA DUE CONDANNE CAPITALI PER OMICIDIO
VIETNAM: CONDANNATO A MORTE PER QUATTRO OMICIDI
ITALIA: NO ALL’ESTRADIZIONE IN TUNISIA DI ABDELMAJID TOUIL PERCHÉ RISCHIEREBBE LA PENA DI MORTE
NIGERIA: POLIZIOTTO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIOINE PER L’OMICIDIO DI UN COLLEGA
ARABIA SAUDITA: PAKISTANO DECAPITATO PER TRAFFICO DI EROINA
PAKISTAN: GIUSTIZIATI ALTRI DUE PRIGIONIERI
ARKANSAS (USA): PROSEGUE LA BATTAGLIA LEGALE SULLE ‘SECRECY LAWS’
SIRIA: DUE GAY LAPIDATI DALL’ISIS
GIORDANIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO DELLA FIGLIA
BANGLADESH: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
ARABIA SAUDITA: CONFERMATA DALLA CORTE SUPREMA LA CONDANNA A MORTE DEL RELIGIOSO SCIITA AL-NIMR
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: CITTADINO SAUDITA DECAPITATO PER L’OMICIDIO DI UN CONNAZIONALE
SRI LANKA: TRE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
EMIRATI ARABI UNITI: CONDANNATO A MORTE PAKISTANO CHE HA DATO FUOCO A DUE COLLEGHI
PAKISTAN: 4 DETENUTI NEL BRACCIO DELLA MORTE IMPICCATI IN VARIE CITTA'
ROMA: 27 OTTOBRE PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA ARTISTICA CON I DETENUTI DI REBIBBIA
USA: GIUDICE SCALIA, ‘NON SAREI SORPRESO SE LA CORTE SUPREMA DICHIARASSE INCOSTITUZIONALE LA PENA CAPITALE’
THAILANDIA: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA PARLAMENTARE
ARKANSAS (USA): LE ESECUZIONI RESTANO SOSPESE
PAKISTAN: IMPICCATI ALTRI DIECI CONDANNATI A MORTE
ONU: BAN KI-MOON PREOCCUPATO PER L’AUMENTO DELLE ESECUZIONI IN IRAN
OHIO (USA): ULTERIORE RINVIO DELLE ESECUZIONI, STAVOLTA FINO AL 2017
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN COMMERCIANTE
MALDIVE: ANNULLATA CONDANNA ALLA LAPIDAZIONE PER ADULTERIO

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits