Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

NIGERIA: 1.639 PRIGIONIERI NEL BRACCIO DELLA MORTE

25 novembre 2015: sono 1.639 i prigionieri che nelle carceri nigeriane attendono l’esecuzione, ha reso noto l’Ispettore generale del Servizio Prigioni della Nigeria (NPS), Peter Ekpendu. In un incontro avuto al quartier generale del NPS con il Ministro degli Interni, il Tenente Generale Abdulrahman Dambazau, sulle attività del Servizio, Ekpendu ha detto che il numero complessivo dei detenuti è 55.033. Ha precisato che 19.374 sono stati condannati, mentre 45.659 sono in attesa di processo. L’Ispettore generale non ha fornito altre informazioni sui detenuti condannati. Ekpendu si è detto dispiaciuto che le attività di Boko Haram abbiano provocato la morte di 45 lavoratori del NPS del Nord del Paese.
Ha spiegato che il NPS ha solo 18 camion di tipo "Black Maria" per il trasferimento in tribunale di detenuti in attesa di giudizio, aggiungendo che i veicoli sono gravemente insufficiente a soddisfare le esigenze di trasporto del Servizio.
Le sue parole: "Le carceri ospitano attualmente 55.033 detenuti di cui 1.639 in attesa di esecuzione. Abbiamo 18 “Black Maria”, 12 camion non funzionanti, 16 ambulanze funzionanti e quattro non funzionanti, che sono gravemente inadeguati a soddisfare le nostre esigenze di trasporto.
"Le prigioni più piccole dovrebbero avere almeno un veicolo operativo, un’ambulanza e veicoli di scorta.
"Abbiamo carenza di 15.432 dipendenti. La congestione nelle carceri è maggiore in quelle che si trovano in aree urbane rispetto a quelle che si trovano in zone rurali.
"Abbiamo la sfida dell’estremismo violento di Boko Haram e stiamo lavorando con l'ufficio del NSA e con l'Unione Europea, tra gli altri soggetti interessati, per de-radicalizzare i sospetti membri di Boko Haram nelle nostre carceri." L’Ispettore generale ha chiesto un aumento dei finanziamenti per il Servizio Carceri, sottolineando che l'organizzazione ha debiti con imprenditori che minacciano di interrompere la fornitura di cibo e gas per le prigioni.
Dambazau, che si è detto consapevole delle sfide affrontate dal Servizio, ha chiesto a direzione e personale di fare un uso giudizioso degli stanziamenti di bilancio.
Ha espresso preoccupazione per la congestione delle carceri e ha promesso di accertarsi della costruzione di prigioni moderne e del completamento dei progetti abbandonati. (Fonti: thenationonlineng.net, 25/11/2015)

Altre news:
BANGLADESH: EMESSE 29 CONDANNE A MORTE IN SETTE DIVERSI CASI DI OMICIDIO
USA: PRESENTATE PRIME ISTANZE SULL’INCOSTITUZIONALITÀ DELLA PENA DI MORTE
MALESIA: CINESE CONDANNATA A MORTE PER TRAFFICO DI SYABU
BANGLADESH: 11 CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DEL LADER DELLA JUBO LEAGUE
IRAN: QUATTRO IMPICCATI A RASHT E ZAHEDAN
VIETNAM: ASSEMBLEA NAZIONALE APPROVA ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE PER OTTO REATI
VIETNAM: DIRIGENTI D’AZIENDA CONDANNATI A MORTE
IRAN: GIOVANE IMPICCATO IN PUBBLICO PER STUPRO
SRI LANKA: DUE FRATELLI CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN: SETTE IMPICCAGIONI PER DROGA
CINA: ‘NON PRELEVIAMO PIÙ GLI ORGANI DAI CONDANNATI A MORTE’
IRAN: CINQUE DETENUTI IMPICCATI A KARAJ
IRAQ: L’ISIS GIUSTIZIA ALTRI DUE GAY
USA: MEGLIO L’ERGASTOLO SENZA CONDIZIONALE CHE LA PENA DI MORTE
ODISHA (INDIA): CINQUE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA RAGAZZA
IRAN: DUE PRIGIONIERI IMPICCATI A TABRIZ
IRAQ: TRE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN GIORNALISTA
MALESIA: IL SULTANO DI JOHOR GRAZIA QUATTRO CONDANNATI A MORTE
BANGLADESH: GIUSTIZIATI DUE LEADER DELL’OPPOSIZIONE PER CRIMINI DI GUERRA
BIELORUSSIA: CONDANNATO A MORTE PER TRE OMICIDI
ARABIA SAUDITA: POETA PALESTINESE CONDANNATO A MORTE PER APOSTASIA
ROMA: 21 NOVEMBRE PRESENTAZIONE DELLA MOSTRA ARTISTICA DEI DETENUTI DI REBIBBIA ‘IL FIGLIOL PRODIGIO’
TUNISIA: TRE JIHADISTI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN POLIZIOTTO
ARABIA SAUDITA: DONNA DELLO SRI LANKA CONDANNATA ALLA LAPIDAZIONE PER ADULTERIO
GEORGIA (USA): MARCUS RAY JOHNSON GIUSTIZIATO
INDONESIA: IL GOVERNO RINVIA LE ESECUZIONI PER CONCENTRARSI SULL’ECONOMIA
TEXAS (USA): GIUSTIZIATO RAPHAEL HOLIDAY
PAKISTAN: IMPICCATO A BAHAWALPUR PER DUPLICE OMICIDIO
IRAN: 5 IMPICCATI, COMPRESO UN CITTADINO AFGHANO
MALESIA: GOVERNO VUOLE ABOLIRE LA PENA DI MORTE OBBLIGATORIA

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits