Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Emmerson Mnangagwa
Emmerson Mnangagwa
ZIMBABWE: PASSI DEL GOVERNO VERSO L’ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE

23 febbraio 2016: lo Zimbabwe sta compiendo passi significativi verso l'eliminazione della pena di morte dalle sue leggi, come dimostra l’esclusione di tutte le donne e delle persone di età inferiore a 21 anni dalla condanna a morte, ha dichiarato il Vice Presidente Emmerson Mnangagwa.
Rivolgendosi ai delegati presenti al 9° Incontro Internazionale dei Ministri della Giustizia il 22 febbraio, il Vice Presidente Mnangagwa ha detto di ritenere che lo Zimbabwe presto abolirà la pena capitale.
Ha ricordato di essere sopravvissuto alla pena di morte durante il regime Rhodesiano e di conoscere "le tribolazioni patite dai prigionieri del braccio della morte".
"La storia legislativa dello Zimbabwe relativa alla pena di morte dimostra che il Paese sta compiendo passi significativi verso l'eliminazione della pena capitale", ha detto Mnangagwa.
"L'esclusione di tutte le donne e l'aumento da 18 a 21 anni dell'età minima per l’esecuzione in base all'attuale Costituzione dello Zimbabwe è un passo positivo verso l'abolizione della pena di morte."
Secondo la vecchia Costituzione, solo le donne incinte ed i minori di 18 anni erano esclusi dalla pena di morte.
"Molte critiche sono state mosse contro il Paese nel senso che tali disposizioni costituzionali invece di promuovere la parità di genere nell'ambito del sistema di giustizia penale sono in realtà discriminatorie nei confronti di criminali di sesso maschile", ha detto Mnangagwa.
"Questa disposizione discriminatoria è stata mantenuta dopo la realizzazione da parte della maggioranza che i reati più odiosi e dannosi sono opera di maschi e non di femmine".
Mnangagwa ha aggiunto che i leader del governo hanno notato le preoccupazioni sollevate, che saranno affrontate al momento opportuno.
«Di certo non esiteremo a cancellare la pena di morte dalle nostre leggi", ha detto.
Ha ricordato che il Ministero della Giustizia e degli Affari Giuridici e Parlamentari ha lanciato campagne per informare i cittadini sulla nuova Costituzione, evidenziando l’abolizione della pena di morte. Ha evidenziato che lo Zimbabwe è molto consapevole e impegnato sugli obblighi relativi agli strumenti internazionali sui diritti umani che ha ratificato e cui ha aderito, aggiungendo che sono state prese misure per garantire che il diritto nazionale sia conforme alle norme internazionali sui diritti umani.
"Il Paese si è sottoposto al processo di revisione paritaria sotto gli auspici del Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, nel cui ambito ha accettato la maggior parte delle raccomandazioni per migliorare la situazione dei diritti umani", ha detto Mnangagwa.
"Una delle raccomandazioni accettate era relativa all'abolizione della pena di morte.
"Il Paese ha accettato anche le raccomandazioni a considerare la ratifica del Secondo protocollo opzionale al Patto internazionale sui diritti civili e politici e ad adottare misure per abolire la pena di morte".
Mnangagwa ha detto che l'obiettivo del sistema di giustizia penale è ora sempre più visto da una prospettiva di riabilitazione piuttosto che di carcerazione e retributiva.
"Dopo essere io stesso sopravvissuto alla pena di morte, conosco le tribolazioni patite dai prigionieri del braccio della morte", ha ricordato.
"Nel momento in cui viene pronunciata la condanna all’impiccagione, tutto il mondo crolla su di voi.
"La pena di morte è, nei fatti, una flagrante violazione del diritto alla vita e alla dignità." (Fonti: The Herald, 23/02/2016)

Altre news:
PAKISTAN: DUE CONDANNE ALL’IMPICCAGIONE PER ‘DELITTO D’ONORE’
PAKISTAN: GIUSTIZIATO IL KILLER DEL GOVERNATORE DEL PUNJAB
BANGLADESH: PENA DI MORTE PER LE GUARDIE COSTIERE CHE SI AMMUTINANO
TANZANIA: CORTE D’APPELLO CONFERMA DUE CONDANNE CAPITALI PER OMICIDIO
NIGERIA: SALITI A 1.639 I PRIGIONIERI NEL BRACCIO DELLA MORTE
INDIA: NOVE CONDANNATI A MORTE PER LA STRAGE DI CHITRAKOOT
PAKISTAN: PRIGIONIERO IMPICCATO AD ADIALA
SOMALIA: SEI AL SHABAB CONDANNATI PER L’OMICIDIO DI UNA GIORNALISTA
PAKISTAN: IMPICCATI DUE PRIGIONIERI A GUJRANWALA E SAHIWAL
PAKISTAN: QUATTRO PRIGIONIERI IMPICCATI PER OMICIDIO
LIBERIA: DUE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE E 50 ANNI DI CARCERE PER OMICIDIO
BANGLADESH: DUE CONDANNE A MORTE COMMUTATE
EMIRATI ARABI UNITI: ALGERINO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
UTAH (USA): COMMISSIONE GIUSTIZIA DEL SENATO APPROVA ABOLIZIONE DELLA PENA CAPITALE
SIRIA: DUE ADOLESCENTI LAPIDATE DALL’ISIS PER ADULTERIO
PAKISTAN: DUE PRIGIONIERI IMPICCATI A SAHIWAL
ARABIA SAUDITA: DECAPITATO PER SEQUESTRO E TENTATO STUPRO
PRESIDENTE MATTARELLA RICORDA IMPEGNO ITALIANO CONTRO LA PENA DI MORTE
GIUBILEO: PAPA CHIEDE UNA MORATORIA DELLA PENA DI MORTE
GIORDANIA: LA CORTE PER LA SICUREZZA DELLO STATO EMETTE TRE CONDANNE CAPITALI
IRAN: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA A MORTE DI UN MINORE
IRAQ: L’ISIS DECAPITA 15ENNE CHE ASCOLTAVA MUSICA OCCIDENTALE
BURUNDI: IL MINISTRO DELLA DIFESA CHIEDE REINTRODUZIONE DELLA PENA CAPITALE
IRAQ: 40 CONDANNE A MORTE PER IL MASSACRO DI TIKRIT DEL 2014
GIORDANIA: AUTORITA’ ANNUNCIANO ESECUZIONI
ARABIA SAUDITA: TRE PRIGIONIERI DECAPITATI PER TRAFFICO DI DROGA
GEORGIA (USA): TRAVIS HITTSON GIUSTIZIATO
PAKISTAN: CORTE SUPREMA COMMUTA CONDANNA CAPITALE
BIELORUSSIA: CONDANNATO A MORTE PER TRE OMICIDI
TEXAS (USA): GIUSTIZIATO GUSTAVO GARCIA

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits