Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

GAZA: TRE GIUSTIZIATI PER OMICIDIO

31 maggio 2016: le forze di sicurezza di Hamas hanno giustiziato all’alba tre palestinesi, una mossa che è stata condannata dai gruppi per i diritti umani locali e internazionali e che rischia di portare maggiore divisione tra le fazioni palestinesi.
I tre erano stati giudicati colpevoli di omicidio in casi distinti ed avevano esaurito tutti i ricorsi, ha dichiarato Hamas. I primi due uomini – identificati come M. E. (28 anni) di Rafah e Y. Sh. (38 anni) - sono stati fucilati mentre il terzo, il poliziotto A. Sh. (43 anni) di Khan Yunis, è stato impiccato, hanno precisato fonti della sicurezza.
"Per ottenere la deterrenza e fermare il crimine, le autorità competenti hanno applicato all'alba le sentenze di esecuzione di tre condannati per omicidi orribili," è scritto nel comunicato dell'ufficio del procuratore generale di Gaza.
Hamas, che controlla Gaza dal 2007, era sotto pressione affinché non effettuasse le esecuzioni, con l’Unione Europea e le Nazioni Unite che si erano unite ai gruppi per i diritti umani affinché la decisione fosse annullata. Secondo la legge palestinese, il presidente palestinese Mahmoud Abbas deve approvare l'uso della pena di morte. A causa delle divisioni tra Hamas e il Fatah di Abbas, gli islamisti non hanno ricevuto l'approvazione da parte del presidente.
Il poliziotto messo a morte era un dipendente dell'Autorità palestinese, l'amministrazione guidata da Fatah con sede in Cisgiordania, che è sempre meno influente a Gaza.
In una dichiarazione, l'Autorità palestinese ha detto che le esecuzioni sono illegali.
"La pratica delle esecuzioni rappresenta una flagrante violazione della legge fondamentale palestinese", ha detto alla Reuters Ahmed Brak, procuratore generale a Ramallah. Ha aggiunto che chi ha partecipato alle esecuzioni è complice di omicidio e sarà soggetto alla legge “a livello locale e internazionale."
Gruppi per i diritti umani la scorsa settimana avevano chiesto ad Hamas di fermare le esecuzioni, ma il procuratore generale di Gaza aveva detto che le condanne capitali sarebbero state applicate.
Per il Centro Palestinese per i Diritti Umani l’applicazione delle condanne a morte senza la ratifica del presidente palestinese costituisce un’esecuzione extragiudiziaria. I gruppi internazionali per i diritti umani hanno condannato la decisione.
"La pena di morte è una punizione in sé crudele e irreversibile in tutte le circostanze", ha detto Sari Bashi, direttore per Israele e Palestina di Human Rights Watch.
"E' particolarmente eclatante l’esecuzione di imputati condannati a Gaza, il cui sistema giudiziario è pieno di coercizione, torture e procedure compromesse", ha aggiunto.
Nelle ultime settimane ci sono stati diversi omicidi a Gaza, che hanno portato Hamas alla repressione dei colpevoli. (Fonti: jpost.com, 31/05/2016; Palestinian Center for Human Rights, 31/05/2016)

Altre news:
EMIRATI ARABI UNITI: CANTANTE CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DELL’EX MARITO
BANGLADESH: SEI CONDANNATI A MORTE PER RAPINA CON OMICIDI
PAKISTAN: IMPICCATO PER OMICIDIO NEL CARCERE DI ATTOCK
IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO CHIEDE A GOVERNO ITALIANO DI INTERVENIRE SU MANIFESTAZIONE ‘SATIRICA’ ANTISEMITA
BAHRAIN: CONFERMATE TRE CONDANNE A MORTE PER GLI OMICIDI DI TRE POLIZIOTTI
LOUISIANA (USA): SOSPESE PER ALTRI 18 MESI LE ESECUZIONI NELLO STATO
IRAN: DUE IMPICCAGIONI PUBBLICHE
ARABIA SAUDITA: NIGERIANO GIUSTIZIATO PER OMICIDIO
NAURU: ABOLITA LA PENA DI MORTE
PAKISTAN: OMICIDA IMPICCATO IN CARCERE A TIMERGARA
IRAN: ESECUZIONE PUBBLICA A SHIRAZ
SUDAN DEL SUD: CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
CONNECTICUT (USA): I CONDANNATI A MORTE RICEVERANNO COMMUTAZIONE IN ERGASTOLO SENZA CONDIZIONALE
INDONESIA: PRESIDENTE APPROVA LEGGE CON PENA DI MORTE PER GLI STUPRATORI DI BAMBINI
IRAN: 14 IMPICCATI A KARAJ IN DUE GIORNI
BOTSWANA: PATRICK GABAAKANYE IMPICCATO NEL CARCERE DI GABORONE
ARABIA SAUDITA: ESECUZIONE A RIAD PER OMICIDIO
PAKISTAN: CINQUE CONDANNE A MORTE PER ATTACCO AL CANTIERE NAVALE
USA: PUBBLICA ACCUSA FEDERALE CHIEDERÀ CONDANNA A MORTE DI DYLANN ROOF
USA: BERNIE SANDERS CONTRARIO ALLA PENA DI MORTE PER ROOF
ARABIA SAUDITA: TRE CONDANNATI A MORTE PER AVER SEPOLTO VIVI CINQUE INDIANI
ARABIA SAUDITA: CONDANNATO A MORTE PER ATTACCO CONTRO SOCIETÀ SVIZZERA NEL 2004
SRI LANKA: 70 CONDANNE A MORTE COMMUTATE IN ERGASTOLO
IRAQ: 22 ESECUZIONI NELL’ULTIMO MESE
SIRIA: 15ENNE GAY LAPIDATO DALL’ISIS
GAZA: HAMAS ANNUNCIA ESECUZIONI PUBBLICHE A BREVE
AFGHANISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER SEQUESTRO
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
IRAN: GIUSTIZIATI CINQUE ATTIVISTI CURDI
MARCO PANNELLA, PRESIDENTE DI NESSUNO TOCCHI CAINO E LEADER DEL PARTITO RADICALE, NON C'E' PIU'

1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits