Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

NESSUNO TOCCHI CAINO: ITALIA SOLLEVI QUESTIONE PENA DI MORTE IN IRAN AL CONSIGLIO DIRITTI UMANI DI GINEVRA

14 settembre 2016: l’associazione Nessuno tocchi Caino, con una lettera aperta al Ministro degli Esteri Paolo Gentiloni, ha chiesto di sollevare la questione della pena di morte in Iran durante i lavori del Consiglio diritti umani delle Nazioni Unite.
Secondo l’associazione è importante che l’Italia, dopo aver deciso di rafforzare le relazioni politiche e di cooperazione economica e commerciale con l’Iran - in questi giorni (12/17 settembre) è a Roma, Mohammad Javad Larijani, Segretario generale del Consiglio iraniano per i diritti umani, a capo di una delegazione che parteciperà ad un seminario di comparazione dei sistemi giudiziari penali – si faccia forte del riconoscimento di Paese leader nel mondo nella lotta contro la pena di morte e tenga una forte pressione internazionale nei confronti dell’Iran per il contenimento della pena di morte.
Come infatti risulta dall’ultimo Rapporto di Nessuno tocchi Caino, nel 2015 le esecuzioni sono state almeno 970 e nei primi sei mesi dell’anno in corso sono state almeno 209. Un uso allarmante della pena di morte, che viene applicata anche nei confronti di imputati minorenni, in aperta violazione di Patti e Convenzioni Internazionali che l’Iran ha ratificato: nel 2015 almeno 3 minorenni sono stati mandati al patibolo, mentre nel 2016 sono già 4 quelli giustiziati al 30 giugno.
Ma l’Iran continua a praticare la pena di morte anche in violazione di quell’altro limite inderogabile alla sua applicabilità, posto dal diritto internazionale, che si riferisce ai “reati più gravi” intendendosi tali sostanzialmente quelli di sangue.
In Iran si può infatti salire sul patibolo per blasfemia e apostasia, per reati non violenti o per motivi essenzialmente politici mentre, nel nome della guerra alla droga, sono state effettuate almeno 632 esecuzioni nel 2015 e 105, al 30 giugno del 2016, nonostante gli organismi delle Nazioni Unite sui diritti umani abbiano dichiarato i reati di droga non ascrivibili alla categoria dei “reati più gravi”.
Al Ministro degli Esteri del Paese che nel mondo è riconosciuto come il campione della Moratoria universale della pena di morte, Nessuno tocchi Caino chiede di operare affinché sia rafforzata la pressione multilaterale nei confronti del Governo iraniano e sia posta in sede di Consiglio Diritti umani dell’ONU, riunito in questi giorni a Ginevra per discutere anche di Iran, la questione delle più gravi violazioni dei diritti umani e dell’uso della pena capitale al di fuori degli standard minimi di diritto internazionale ed in controtendenza con l’evoluzione verso l’abolizione della pena di morte che si continua a registrare nel mondo.

Altre news:
MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO
IRAN: IMPICCATO IN PUBBLICO DUE SETTIMANE DOPO L’ARRESTO
IRAN: OTTO PRIGIONIERI IMPICCATI AD URMIA PER DROGA
ARABIA SAUDITA: TRE PRIGIONIERI GIUSTIZIATI PER TRAFFICO DI DROGA E OMICIDIO
INDONESIA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO E STUPRO
CINA: ALTA CORTE CONFERMA CONDANNA A MORTE
IRAN: OTTO IMPICCATI IN CARCERE A KARAJ
PAKISTAN: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA A MORTE DI UN MALATO DI MENTE
IRAN: SETTE IMPICCATI A MINAB PER DROGA
ARABIA SAUDITA: ETIOPE GIUSTIZIATA PER L’OMICIDIO DI UNA BAMBINA
LIBANO: TRIBUNALE MILITARE EMETTE DUE CONDANNE CAPITALI
VIETNAM: CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO
IRAN: CINQUE IMPICCATI PER REATI DI DROGA
SUDAN: 18 CONDANNATI A MORTE PER SCONTRI TRIBALI
KENYA: ALTA CORTE DICHIARA INCOSTITUZIONALE LA PENA DI MORTE OBBLIGATORIA
EGITTO: SETTE CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO POLIZIOTTO
MALESIA: IMPICCATO IN CARCERE PER OMICIDIO
SUD SUDAN: DECINE DI SOLDATI CONDANNATI A MORTE
IRAN: PRIGIONIERO IMPICCATO IN PUBBLICO IN UNO STADIO
IL PREMIER CINESE LI KEQIANG DIFENDE L’USO DELLA PENA DI MORTE
CINA: EX VICE GOVERNATORE DEL FUJIAN PROCESSATO PER TANGENTI
CALIFORNIA: FAVOREVOLI ALL’ABOLIZIONE IN VANTAGGIO PER IL REFERENDUM DI NOVEMBRE
SUDAN: IN QUATTRO RISCHIANO LA PENA DI MORTE PER RIVELAZIONE DI SEGRETI DI STATO
VIETNAM: NOVE CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI EROINA
GIAPPONE: AVVOCATI PER LA PRIMA VOLTA FAVOREVOLI AD ABOLIZIONE
INDIA: LA CORTE SUPREMA SI ALLONTANA DALLA PENA DI MORTE
PAKISTAN: SOSPESA ESECUZIONE DI UN MALATO DI MENTE
SIERRA LEONE: VERSO LA RIPRESA DELLE ESECUZIONI
IRAN: PRIGIONIERO GIUSTIZIATO PER REATI DI DROGA
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA EX MOGLIE

1 2 [Succ >>]
2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, L’UE AGGIORNI LA LISTA DEGLI ESPONENTI DEL REGIME CHE VIOLANO I DIRITTI UMANI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits