Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

GIAPPONE: AVVOCATI PER LA PRIMA VOLTA FAVOREVOLI AD ABOLIZIONE

21 settembre 2016: la Federazione giapponese delle associazioni degli avvocati (JFBA) il mese prossimo proporrà per la prima volta ai suoi membri di impegnarsi per l'abolizione della pena capitale, in modo che anche i peggiori criminali possano essere riabilitati.
La proposta giunge nel momento in cui più di due terzi delle nazioni hanno abolito la pena di morte per legge o nella pratica.
Essa riflette anche le preoccupazioni relative ad errori giudiziari, dal momento che in Giappone quattro condannati a morte sono stati esonerati negli anni 80 grazie alla ripetizione di processi e un altro detenuto del braccio della morte è stato liberato nel 2014 dopo aver trascorso 48 anni dietro le sbarre, dopo che un tribunale ha riaperto il suo caso. La decisione è stata impugnata dalla procura.
"Se una persona innocente o un colpevole che non merita di essere condannato a morte viene giustiziato si tratta di una violazione irrevocabile dei diritti umani", ha dichiarato Yuji Ogawara, un avvocato con base a Tokyo che è il segretario generale del panel della JFBA sulla pena di morte.
La proposta sarà presentata alla riunione annuale della Federazione sui diritti umani il 7 ottobre, nella città centrale giapponese di Fukui, per l'adozione formale come dichiarazione della JFBA.
La federazione punta all'abolizione della pena di morte entro il 2020, quando il Congresso Onu sulla prevenzione del crimine e la giustizia penale si svolgerà in Giappone. Nella sua dichiarazione del 2011, la federazione ha esortato il governo ad avviare immediatamente il dibattito pubblico sulla pena di morte, senza tuttavia chiedere chiaramente la sua abolizione.
Da allora, la federazione ha svolto più discussioni approfondite sulla questione attraverso l'organizzazione di convegni, lo scambio di opinioni con i legislatori, funzionari del ministero della giustizia, giornalisti e diplomatici così come con religiosi.
Ha inoltre inviato delegazioni all'estero per approfondire i sistemi penali di paesi come Gran Bretagna, Corea del Sud, Spagna e Stati Uniti.
"Ci sono ancora degli avvocati che sostengono la pena di morte, ma penso che abbiamo maturato un ambiente che ci permette di perseguire la sua abolizione", ha detto Ogawara, che è stato coinvolto nella stesura della proposta.
In alternativa alla pena di morte, la federazione propone che l’ergastolo senza condizionale venga considerato come opzione.
Ma anche in caso di ergastolo senza condizionale, ci dovrebbe essere la possibilità di rivedere in seguito la sentenza, poiché sarebbe disumano escludere che questi detenuti possano essere rilasciati dopo la riabilitazione, ha detto.
Chi commette crimini, in molti casi è una persona socialmente svantaggiata che potrebbe essere riabilitata con approcci adeguati, ha aggiunto Ogawara. "Il sistema penale dovrebbe contribuire a promuovere il reinserimento sociale dei criminali, piuttosto che soddisfare il desiderio di vendetta."
E' anche importante migliorare le misure di assistenza alle vittime di crimini e alle loro famiglie in lutto, ha detto la JFBA nella proposta, sottolineando la necessità di fornire loro sostegno costante “come responsabilità primaria della società nel suo complesso." (Fonti: Kyodo, 21/09/2016)

Altre news:
MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO
IRAN: IMPICCATO IN PUBBLICO DUE SETTIMANE DOPO L’ARRESTO
ARABIA SAUDITA: TRE PRIGIONIERI GIUSTIZIATI PER TRAFFICO DI DROGA E OMICIDIO
INDONESIA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO E STUPRO
IRAN: OTTO PRIGIONIERI IMPICCATI AD URMIA PER DROGA
IRAN: OTTO IMPICCATI IN CARCERE A KARAJ
CINA: ALTA CORTE CONFERMA CONDANNA A MORTE
PAKISTAN: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA A MORTE DI UN MALATO DI MENTE
IRAN: SETTE IMPICCATI A MINAB PER DROGA
LIBANO: TRIBUNALE MILITARE EMETTE DUE CONDANNE CAPITALI
ARABIA SAUDITA: ETIOPE GIUSTIZIATA PER L’OMICIDIO DI UNA BAMBINA
VIETNAM: CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO
SUDAN: 18 CONDANNATI A MORTE PER SCONTRI TRIBALI
IRAN: CINQUE IMPICCATI PER REATI DI DROGA
KENYA: ALTA CORTE DICHIARA INCOSTITUZIONALE LA PENA DI MORTE OBBLIGATORIA
EGITTO: SETTE CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO POLIZIOTTO
SUD SUDAN: DECINE DI SOLDATI CONDANNATI A MORTE
MALESIA: IMPICCATO IN CARCERE PER OMICIDIO
IL PREMIER CINESE LI KEQIANG DIFENDE L’USO DELLA PENA DI MORTE
IRAN: PRIGIONIERO IMPICCATO IN PUBBLICO IN UNO STADIO
CALIFORNIA: FAVOREVOLI ALL’ABOLIZIONE IN VANTAGGIO PER IL REFERENDUM DI NOVEMBRE
CINA: EX VICE GOVERNATORE DEL FUJIAN PROCESSATO PER TANGENTI
SUDAN: IN QUATTRO RISCHIANO LA PENA DI MORTE PER RIVELAZIONE DI SEGRETI DI STATO
VIETNAM: NOVE CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI EROINA
INDIA: LA CORTE SUPREMA SI ALLONTANA DALLA PENA DI MORTE
PAKISTAN: SOSPESA ESECUZIONE DI UN MALATO DI MENTE
SIERRA LEONE: VERSO LA RIPRESA DELLE ESECUZIONI
IRAN: PRIGIONIERO GIUSTIZIATO PER REATI DI DROGA
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA EX MOGLIE
NESSUNO TOCCHI CAINO: ITALIA SOLLEVI QUESTIONE PENA DI MORTE IN IRAN AL CONSIGLIO DIRITTI UMANI DI GINEVRA

1 2 [Succ >>]
2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, L’UE AGGIORNI LA LISTA DEGLI ESPONENTI DEL REGIME CHE VIOLANO I DIRITTI UMANI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits