Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Il Parlamento egiziano al Cairo
Il Parlamento egiziano al Cairo
EGITTO: PARLAMENTO RESPINGE RISOLUZIONE DEL PARLAMENTO EUROPEO SULLE ESECUZIONI

18 febbraio 2018:

La commissione affari esteri del parlamento egiziano ha rilasciato una dichiarazione in cui respinge fortemente una risoluzione del Parlamento europeo sulle esecuzioni in Egitto, avvertendo che l'uso di questioni relative ai diritti umani per porre restrizioni all'Egitto deve cessare.
Tarek Radwan, capo della commissione affari esteri, ha detto nella dichiarazione che la risoluzione rivela "ignoranza sulle condizioni reali in Egitto" e che rappresenta una violazione del principio di non intervento negli affari interni di altri Paesi.
"L'Egitto ha il pieno diritto di scegliere il proprio sistema legale e giudiziario", si legge nella dichiarazione.
"Il Parlamento [egiziano] respinge qualsiasi indicazione di emendare leggi nazionali che sono state redatte dai rappresentanti eletti in conformità con la costituzione e [che] derivano dal contesto sociale e dalle minacce alla sicurezza nel Paese".
Il Parlamento europeo ha pubblicato la risoluzione in data 8 febbraio, esprimendo la preoccupazione che "sono in vigore procedure rigorose all'interno del sistema legale del Paese nei casi in cui è applicabile la pena di morte".
Il Parlamento europeo ha sottolineato quello che è stato definito come "un aumento significativo del numero di persone condannate a morte in Egitto dal 2014", riferendosi alle circa 1.857 persone che hanno ricevuto la sentenza capitale dal gennaio 2014.
L’organo legislativo dell'UE ha anche chiesto che gli imputati egiziani che devono affrontare la pena di morte abbiano il "pieno accesso alla rappresentanza legale e un processo equo in conformità con gli standard internazionali accettati" e condannato "l'uso della condanna a morte per reprimere l'opposizione".
Rispondendo a questo, la dichiarazione del Parlamento egiziano ha affermato che "l'interruzione della pena di morte non è un impegno internazionale, né un argomento di consenso tra i Paesi".
La dichiarazione della commissione ha sottolineato che, a causa della gravità della pena di morte, la legge egiziana contiene un numero di procedure che garantiscono all'imputato un processo equo con spazio pieno per difendersi in conformità con gli standard internazionali.
La commissione ha anche affermato che i processi militari, che esistono in molti paesi, offrono la stessa garanzia di diritti del sistema giudiziario civile, ma gestiscono i crimini legati alle forze armate.
"L'imposizione di concetti incompatibili con i valori sociali e culturali prevalenti nelle altre società è un atto di arroganza", ha aggiunto la commissione.
Il Parlamento europeo ha riconosciuto la fragile situazione relativa alla sicurezza dell'Egitto, citando "un alto rischio di attacchi terroristici nella penisola del Sinai e nelle principali città del Paese da parte di varie organizzazioni jihadiste".
Il Parlamento europeo ha anche affermato che considera l'Egitto un partner importante e che i Paesi dell'UE hanno un interesse comune a "sconfiggere la minaccia alla sicurezza regionale e internazionale".
La dichiarazione ha anche espresso sostegno per "ulteriori offerte per aiutare le autorità egiziane a sviluppare solidi meccanismi di intelligence e sicurezza, in linea con il diritto internazionale, comprese le misure relative al controllo della folla e alla protesta legittima e pacifica".
La risposta del parlamento egiziano ha messo in discussione la tempistica della risoluzione, citando le imminenti elezioni presidenziali in Egitto e la vasta operazione militare contro il terrorismo nel Sinai, che è stata lanciata la scorsa settimana.
La tempistica "solleva molte domande sulla credibilità di alcuni partecipanti alla guerra contro il terrorismo e rivela le reali intenzioni di coloro che sostengono la partnership con il sud del Mediterraneo e coloro che fanno affermazioni a sostegno della stabilità nella regione del Medio Oriente", secondo il parlamento egiziano.

(Fonti: Ahram Online, 18/02/2018)

Altre news:
IRAN: CONTINUANO LE MORTI IN CARCERE NEL SILENZIO DELL'ITALIA E DELL'UNIONE EUROPEA
IRAN: LETTERA APERTA DI NESSUNO TOCCHI CAINO E PARTITO RADICALE AL MINISTRO ALFANO SU PARTECIPAZIONE MINISTRO GIUSTIZIA IRANIANO AL CONSIGLIO DIRITTI UMANI DELL’ONU
ZAMBIA: DEPUTATO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
IRAN: CURDO IMPICCATO AD ILAM PER OMICIDIO
INDIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
PAKISTAN: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
IL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA IRANIANO PREVEDE MENO ESECUZIONI PER DROGA
YEMEN: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI TRE SOLDATI
EGITTO: SEI GIUSTIZIATI PER OMICIDIO, DUE SONO DONNE
BAHRAIN: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER TERRORISMO
IRAQ: 16 TURCHE CONDANNATE A MORTE PER TERRORISMO
SUD SUDAN: SUDAFRICANO CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE
NIGERIA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
MYANMAR: QUATTRO ROHINGYA CONDANNATI A MORTE PER ATTACCO ALLA POLIZIA
ALABAMA (USA): ESECUZIONE SOSPESA PER DETENUTO MALATO DI CANCRO E CON VENE DANNEGGIATE
FLORIDA (USA): GIUSTIZIATO ERIC SCOTT BRANCH
TEXAS (USA): GOVERNATORE COMMUTA CONDANNA A MORTE POCO PRIMA DELL’ESECUZIONE
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER DUPLICE OMICIDIO
USA: GIUDICE FEDERALE VIETA ISOLAMENTO ‘AUTOMATICO’ DEI CONDANNATI A MORTE
KENYA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DEL FRATELLASTO
ARABIA SAUDITA: ATTIVISTA SAUDITA CONDANNATO A MORTE
EGITTO: 21 CONDANNATI A MORTE PER TERRORISMO
SUD COREA: ‘PAPÀ MOLARE’ CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA RAGAZZINA
BENIN: CONDANNE A MORTE COMMUTATE
SOMALIA: MARINAIO CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO DEL SUPERIORE
EGITTO: 4 CONDANNATI A MORTE NEL CASO DELLA ‘CELLULA AWSIM’
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UN BAMBINO
GAMBIA: PRESIDENTE ANNUNCIA MORATORIA SULLA PENA DI MORTE
IRAQ: UNA CONDANNATA A MORTE E 11 ALL’ERGASTOLO PER TERRORISMO
BOTSWANA: IMPICCATO PER OMICIDIO

1 2 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits