Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

CALIFORNIA (USA): FREDDIE TAYLOR SCARCERATO DOPO 33 ANNI NEL BRACCIO DELLA MORTE

25 febbraio 2019:

Freddie Taylor, 58 anni, nero, il 20 febbraio 2019 è stato scarcerato dopo 33 anni nel braccio della morte. Era stato condannato a morte nella Contra Costa County il 30 maggio 1986 con l’accusa di aver violentato e picchiato a morte, il 22 gennaio 1985, durante una rapina in abitazione, Carmen Carlos Vasquez, 84 anni.
I difensori di Taylor avevano sempre contestato il poco rilievo dato alla lunga storia di malattia mentale, con diagnosi di schizofrenia paranoide, danno cerebrale e disordine da personalità borderline. Nel 2016 un giudice federale ordinò la ripetizione del processo vista l’impossibilità di valutare oggi, basandosi solo sugli atti processuali, se le condizioni mentali dell’imputato all’epoca del processo originario lo rendevano eligibile per la condanna capitale.
La sentenza del giudice federale venne confermata dalla Corte d’Appello del 9° Circuito il 31 dicembre 2018, la quale confermò il termine di 60 giorni entro i quali la pubblica accusa doveva decidere se tentare di ripetere il processo. Oggi, con un compromesso che in queste situazioni viene utilizzato spesso, la pubblica accusa ha offerto un accordo: l’immediata scarcerazione in cambio di una dichiarazione di colpevolezza per un reato minore, omicidio di terzo grado. In cambio di tale accordo Taylor è stato condannato “a quanto già scontato”, e scarcerato. Se avesse rifiutato questo accordo, e avesse puntato ad una totale assoluzione, la pubblica accusa avrebbe potuto allungare la procedura giudiziaria ancora per diversi anni. Ad esempio, la pubblica accusa invece di accettare la sentenza della Corte d’Appello avrebbe potuto impugnarla sia davanti al plenum della Corte d’Appello, sia davanti alla Corte Suprema di Stato, che davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti. All’epoca del processo le prove contro Taylor non erano state preponderanti. Nonostante la vittima fosse stata stuprata, non ci sono stati test del Dna che hanno indicato Taylor. Corrispondenti a Taylor vennero trovate delle impronte digitali su una finestra e una porta, ma Taylor apparentemente dette una spiegazione plausibile, dicendo che era stato in quella casa alcuni giorni prima per rubare.
La pubblica accusa ha preso atto che, in mancanza di Dna e con la morte di quasi tutti investigatori che avevano condotto le indagini, le sole impronte digitali avrebbero reso difficile un nuovo processo. A causa della dichiarazione di colpevolezza per omicidio di terzo grado, Taylor non sarà aggiunto alla “Innocence List” del DPIC che registra i casi (fino ad oggi 164) di persone inizialmente condannate a morte e in seguito prosciolte.

(Fonti: East Bay Times, 20/02/2019)

Altre news:
IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI
DIRITTI UMANI: MANIFESTAZIONE PARTITO RADICALE DAVANTI AMBASCIATA IRANIANA 14 FEBBRAIO ORE 15
CALANO LE ESECUZIONI PER REATI DI DROGA
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
BARHAIN: CONFERMATE DUE CONDANNE A MORTE PER TERRORISMO
EGITTO: DUE MONACI CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
EGITTO: EX VICEPRESIDENTE ELBARADEI CHIEDE ABOLIZIONE DELLA PENA CAPITALE
SOMALIA: SOLDATO CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN CIVILE
INDONESIA: NOVE CONDANNATI A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
BANGLADESH: CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UN BAMBINO A CHATTOGRAM
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE DUE VOLTE
INDIA: ALTA CORTE DEL GUJARAT SALVA DUE DAL PATIBOLO
GAZA: CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO
TAIWAN: CONDANNA CAPITALE CONFERMATA
EGITTO: 15 ESECUZIONI (FINORA) NEL MESE DI FEBBRAIO
EGITTO: NOVE GIUSTIZIATI PER L’OMICIDIO DEL PROCURATORE GENERALE
EGITTO: ATTIVISTI PER I DIRITTI UMANI CHIEDONO LA FINE DELLA PENA CAPITALE
BAHRAIN: CONDANNA CAPITALE CONFERMATA
UZBEKISTAN: CITTADINO CINESE RISCHIA ESTRADIZIONE
IRAN: TRE IMPICCATI NELLE PRIGIONI DI RAJA'I SHAHR E ARDEBIL
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
NIGERIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER RAPINA
YEMEN: DUE GIUSTIZIATI IN PUBBLICO PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UN BAMBINO
MYANMAR: DUE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN CONSIGLIERE DI AUNG SAN SUU KYI
WASHINGTON (USA): SENATO APPROVA ABOLIZIONE DELLA PENA CAPITALE
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA FIDANZATA
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNE A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
KENYA: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN DETENUTO
TURCHIA ESTRADA EGIZIANO CHE RISCHIA LA PENA DI MORTE
IRAN: DUE ESECUZIONI SEGRETE NEL CARCERE DI RAJAI SHAHR

1 2 3 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  BIELORUSSIA: DUE DETENUTI FUCILATI PER OMICIDIO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits