Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Clifford Williams Jr. e Hubert Myers
Clifford Williams Jr. e Hubert Myers
FLORIDA (USA): ZIO E NIPOTE SCARCERATI DOPO 42 ANNI DI DETENZIONE

1 aprile 2019:
Clifford Williams, 76 anni, nero, è stato scarcerato il 28 marzo 2019. Era stato condannato a morte nel 1976 per aver ucciso, assieme al nipote Hubert “Nathan Myers”, oggi 61 anni, una donna ed averne ferita gravemente un’altra. Un primo processo contro i due si concluse con uno stallo della giuria popolare.
Un secondo processo si concluse con due condanne all’ergastolo, ma il giudice aumentò quella di Williams alla pena di morte.
4 anni dopo la Corte d’Appello trovò irregolarità nella decisione del giudice di non rispettare il parere della giuria popolare, e riabbassò la condanna di Williams all’ergastolo. Da allora i due uomini hanno continuato a dichiararsi innocenti. Lo scorso anno in Florida la Duval County ha istituito una State Attorney's Office Conviction Integrity Unit, ossia una unità, all’interno dell’Ufficio del Procuratore Generale, che ha l’incarico di riesaminare i casi di possibile errore giudiziario.
Proprio da questo ufficio, attualmente presieduto dalla Procuratrice Generale Melissa Nelson, Repubblicana, è stata inviata alla giudice Angela Cox la segnalazione su questo caso, segnalazione che oggi la giudice Cox ha formalizzato con una sentenza di proscioglimento che ha portato, in poche ore, alla scarcerazione di zio e nipote dopo 42 anni di detenzione, 4 dei quali, per Williams, nel braccio della morte.
Per la legge dello stato, una persona riconosciuta innocente può ricevere un risarcimento di 50.000 dollari per ogni anno di ingiusta detenzione per un massimo di 2 milioni, a patto che non avessero, prima della condanna ingiusta, altre condanne le quali evidentemente, secondo i legislatori della Florida renderebbero “giustificati” gli errori giudiziari.
Williams e Myers erano accusati di aver ucciso, il 2 maggio 1976, nella sua abitazione, Jeannette Williams (nessun grado di parentela), e di aver ferito gravemente Nina Marshal. Al processo la prova principale contro i due fu la testimonianza della ferita, Nina Marshal, che asserì di averli riconosciuti. In realtà i due sembravano avere un alibi che aveva trovato riscontro dalle verifiche della polizia, ma questa circostanza non venne portata in tribunale.
Inoltre secondo la perizia balistica, i colpi di pistola erano stati esplosi dall’esterno della casa, circostanza che se fosse stata approfondita avrebbe smentito il racconto della Marshall.
Negli anni successivi alla condanna un uomo, Nathaniel Lawson, aveva raccontato a più persone di essere lui il vero responsabile dell’uccisione, di sentirsi in colpa, ma di non sapere cosa fare, visto che non aveva certo intenzione di costituirsi. Il rapporto della polizia conferma che Lawson, morto nel 1994, era tra le persone notate nelle vicinanze dell’abitazione delle vittime. Come è noto, il Death Penalty Information Center tiene un conteggio dei detenuti che, dal 1983 ad oggi, sono stati prosciolti dopo essere stati condannati a morte. Williams diventa il n° 165, il 29° dalla Florida.
Fino ad oggi nel 2019, secondo i dati del National Registry of Exonerations, che tiene traccia di tutti i proscioglimenti, non solo di quelli dal braccio della morte, sono 33 le condanne che sono state annullate negli Stati Uniti, portando alla scarcerazione di persone accusate di vari reati, da reati di droga, ai reati sessuali, fino all’omicidio.
Sempre secondo National Registry of Exonerations, lo scorso anno i prosciolti sono stati 93, 23 dei quali grazie a nuovi test del Dna. Nel commentare la conclusione del caso di oggi, la procuratrice Nelson ha voluto sottolineare che dal 1976 ad oggi le cose sono cambiate, oggi gli standard processuali sono molto migliorati. Secondo uno studio pubblicato l’anno scorso da Time Magazine, ogni 100 condannati a morte almeno 4 sarebbero innocenti, ma solo due riuscirebbero a dimostrarlo. (Fonti: news4jax.com, 28/03/2019)

Altre news:
INDONESIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI SEI MEMBRI DI UNA FAMIGLIA
CINA: CONDANNA CAPITALE CONFERMATA IN APPELLO
IRAN: IMPICCATO PER OMICIDIO A GORGAN
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO POLITICO
COREA DEL NORD: ESECUZIONI PUBBLICHE PER MANTENERE L’‘ORDINE SOCIALE’
GIORDANIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
PAKISTAN: IMPICCATO PER OMICIDIO A MIANWALI
AMNESTY: ESECUZIONI NEL 2018 SCESE DI UN TERZO RISPETTO ALL’ANNO PRIMA
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
IRAN: DONNA CONDANNATA A MORTE SENZA PROVE
IRAQ: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER GLI OMICIDI DI TRE PROFESSORI
EAU: SALVI IN OTTO GRAZIE AL PREZZO DEL SANGUE
EAU: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
EGITTO: CORTE RACCOMANDA CONDANNE A MORTE PER 7 IMPUTATI
IRAN, IL PARTITO RADICALE E NESSUNO TOCCHI CAINO ADERISCONO ALLA MANIFESTAZIONE PER NASRIN SOTOUDEH
EGITTO: SEMINARIO NAZIONALE SULLA ‘MODERNIZZAZIONE DELLA LEGISLAZIONE PENALE’
IRAQ: UNA CONDANNA A MORTE PER TERRORISMO
ZIMBABWE: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELL’AMANTE
PAKISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
INDIA: SERIAL KILLER CONDANNATO A MORTE IN DUE CASI
NIGERIA: GOVERNATORE DI ONDO FIRMERA’ PRESTO ORDINI DI ESECUZIONE
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
EAU: CASSAZIONE CONFERMA CONDANNA A MORTE
EGITTO: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI DUE COPTI
SOMALIA: GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA RAGAZZA
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UN BAMBINO
ARABIA SAUDITA: QUATTRO GIUSTIZIATI PER DROGA
ZIMBABWE: 61% CONTRARI E 41% FAVOREVOLI ALLA PENA DI MORTE
SOMALIA: 4 GIUSTIZIATI DA AL-SHABAB PER SPIONAGGIO
GEORGE CLOONEY E ELTON JOHN BOICOTTANO GLI HOTEL DI PROPRIETÀ DEL BRUNEI

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2023
gennaio
febbraio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits