Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Il presidente del Camerun Paul Biya
Il presidente del Camerun Paul Biya
CAMERUN: IL PRESIDENTE BIYA ORDINA LA LIBERAZIONE DI MIGLIAIA DI DETENUTI

19 aprile 2020:

Il presidente del Camerun Paul Biya ha annunciato misure che porteranno alla liberazione di migliaia di detenuti a causa delle preoccupazioni sulla diffusione del coronavirus in strutture sovraffollate, ha riportato VOA News il 16 aprile 2020.
Secondo le stime, potrebbero essere rilasciati almeno 10.000 prigionieri, un terzo cioè di quelli detenuti nelle strutture correttive costruite per soli 9.000 detenuti.
Tuttavia, i separatisti in lotta per uno stato indipendente di lingua inglese e i funzionari incarcerati per corruzione sono esclusi dal provvedimento. I gruppi per i diritti rilevano inoltre che gli oppositori politici e i giornalisti critici nei confronti del governo del presidente Biya rimarranno dietro le sbarre.
Dal 15 aprile la radio di stato del Camerun ha diffuso l’ordine firmato dal presidente Biya per ridurre l'affollamento nelle 78 prigioni dello stato dell'Africa centrale.
"Il Presidente della Repubblica decreta quanto segue:
Articolo 1. Le persone le cui sentenze sono diventate definitive alla data della firma del presente decreto beneficiano delle remissioni come segue.
Uno. Commutazione della condanna a morte in ergastolo a favore delle persone inizialmente condannate a morte".
In base alla decisione presidenziale, gli ergastoli sono ridotti a 25 anni di detenzione, i detenuti per i quali gli ergastoli erano già stati ridotti a 25 anni avranno una riduzione ulteriore di cinque anni. Le condanne a dieci anni saranno ridotte di tre anni, le condanne a cinque anni saranno ridotte di due anni e le condanne a tre anni saranno ridotte di un anno.
L'avvocato Luc Kisob, che rappresenta il governo in casi di corruzione e terrorismo, ha affermato che non tutti trarranno beneficio dalla misura, sebbene Biya abbia il potere costituzionale di liberare chi vuole.
"La Costituzione autorizza il capo dello Stato a commutare o annullare condanne di detenuti. Spetta quindi al capo di Stato scegliere chi perdonare e chi non perdonare, e in questo caso alcuni tipi di reati sono stati esclusi dalla misura, come reati di terrorismo, appropriazione indebita di proprietà pubblica, frode fiscale, frode doganale, reati sessuali o reati che riguardano la sicurezza dello Stato", ha detto l'avvocato.
Altri esclusi dall'ordine sono prigionieri politici come Mamadou Mota, vice presidente del partito di opposizione Camerun Renaissance Movement, che è stato arrestato mentre protestava contro i risultati delle elezioni presidenziali dell'ottobre 2018 e i separatisti che lottano per l'indipendenza della minoranza di lingua inglese in un paese per la maggior parte di lingua francese.
L'attivista per i diritti umani Njugoy Ardo del “Camerun Center for Democracy and Governance” ha dichiarato con un messaggio che l'86enne Biya ha perso un'occasione per fare pace con il suo popolo.
Ha detto che Biya, non graziando prigionieri politici e leader separatisti che si rendono conto che il coronavirus dovrebbe unire le persone contro il nemico comune, ha perso un'occasione per riconciliarsi con le persone che ha governato col pugno di ferro per quasi 40 anni . Ha aggiunto che Biya può ancora fare la storia ordinando il rilascio delle persone che ha dichiarato suoi nemici solo perché non sono d'accordo con la sua permanenza al potere.
Altri che non trarranno beneficio dall'ordine sono l'ex primo ministro di Biya, Ephraim Inoni, l’ex ministro delle finanze Abah Abah Polycarp, e Jean Mariie Atangana Mebara, ex ministro dell'istruzione superiore.
Alcuni sono in carcere da più di un decennio. Biya ha ordinato il loro arresto dicendo che hanno saccheggiato le risorse statali, ma i loro avvocati affermano che sono stati puniti perché hanno consigliato a Biya di dimettersi da presidente.
Il decreto presidenziale non precisa quante persone trarranno beneficio dall'ordine. Il ministero della Giustizia sta ora esaminando i file dei prigionieri.
Ardo e Kisob hanno valutato che almeno 10.000 prigionieri potrebbero essere liberati. Il Camerun ha attualmente 30.000 prigionieri in strutture di detenzione costruite per appena 9.000 detenuti.

(Fonti: voanews.com, 16/04/2020)

Altre news:
CIAD: PARLAMENTO ABOLISCE LA PENA DI MORTE ANCHE PER IL TERRORISMO
CARCERE. APPELLO DI 54 PERSONALITA’ DA 14 PAESI ALL’UE PER UN’AMNISTIA A FRONTE DEL COVID 19
SOMALIA: AL-SHABAAB GIUSTIZIANO TRE UOMINI PER SPIONAGGIO
SIERRA LEONE: CINQUE MEMBRI DI UNA BANDA CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: PROSCIOLTO DALLE ACCUSE EGIZIANO CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE
APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO A TUTELA DEGLI AVVOCATI TURCHI EBRU TIMTIK E AYTAC UYSAL E PER LA CESSAZIONE DI FORME DI SCIOPERO DELLA FAME AD OLTRANZA
IRAN: TRE PRIGIONIERI IMPICCATI PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: L’ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE PER I MINORI COMPRENDE I CRIMINI DI TERRORISMO
INDONESIA: TRE CONDANNE A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
BAHRAIN: CONDANNE A MORTE CONFERMATE PER TRE CITTADINI DEL BANGLADESH
TEXAS (USA): GILMAR GUEVARA NON PUÒ ESSERE GIUSTIZIATO PERCHÉ INTELLETTUALMENTE DISABILE
USA: GRUPPO DI MEDICI CHIEDE LA RESTITUZIONE DEI FARMACI LETALI, PIÙ UTILI PER CURARE I PAZIENTI COVID-19
ARABIA SAUDITA: RE SALMAN METTE FINE ALLA PENA DI MORTE PER I MINORENNI
BAHAMAS: PRIVY COUNCIL ANNULLA VERDETTO DI COLPEVOLEZZA DI IMPUTATO SENZA AVVOCATO
IRAN: 10 IMPICCATI PRIMA DELL’INIZIO DEL RAMADAN
ARABIA SAUDITA: ABOLITA LA CONDANNA ALLE FRUSTATE
INDIA: CORTE SUPREMA COMMUTA DUE CONDANNE A MORTE IN ERGASTOLI
CINA: PENA DI MORTE PER IL FURTO O DANNEGGIAMENTO DI TOMBINI
SINGAPORE: ASSOLTO IN APPELLO UOMO CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI EROINA
IRAN: PROBABILE MINORENNE IMPICCATO PER OMICIDIO
GIUSTIZIA: NESSUNO TOCCHI CAINO, DIRITTO ALLA SALUTE VALE PER TUTTI ANCHE 41 BIS
AMNESTY: NEL 2019 ESECUZIONI NEL MONDO AL MINIMO DA 10 ANNI
IRAN: IMPICCATO PER UN OMICIDIO COMMESSO DA MINORENNE
TAIWAN: RICHIESTA DI GRAZIA PER UN CONDANNATO CHE CONFESSO’ SOTTO TORTURA
MAROCCO: RAPPORTO SUI DIRITTI UMANI RACCOMANDA AL GOVERNO DI ABOLIRE LA PENA DI MORTE
IRAN: IMPICCATO PER OMICIDIO NELLA PROVINCIA DI HAMADAN
PAKISTAN: ALTA CORTE DI SINDH CONFERMA DUE CONDANNE A MORTE
INDONESIA: DUE CONDANNATI A MORTE E UNO ALL’ERGASTOLO PER TRAFFICO DI DROGHE
MYANMAR: IL PRESIDENTE WIN MYINT LIBERA QUASI 25.000 DETENUTI
CARCERE: CONVOCAZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO DI NESSUNO TOCCHI CAINO-SPES CONTRA SPEM

1 2 3 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits