Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN - Profonda preoccupazione per il destino di Ali Younesi e Amir Hossein Moradi

30 giugno 2020:

Profonda preoccupazione per il destino di Ali Younesi e Amir Hossein Moradi / IHR sollecita la comunità internazionale. Esprimendo profonda preoccupazione, Iran Human Rights chiede una presa di posizione seria e immediata da parte della comunità internazionale sul destino di Ali Younesi e Amir Hossein Moradi.
I due giovani sono stati arrestati 81 giorni fa e trasferiti in isolamento nel reparto 209 della prigione di Evin. Durante questo periodo è stato loro negato l'accesso agli avvocati. Ali Moradi ha contattato l'ultima volta la sua famiglia due settimane fa e non si sa dove si trovi.
Mahmoud Amiry-Moghaddam, direttore di Iran Human Rights, ha dichiarato: "Date le accuse mosse dal portavoce giudiziario sui due studenti e le recenti condanne alla pena di morte emesse contro i manifestanti di novembre, siamo profondamente preoccupati che il sistema di sicurezza della Repubblica islamica possa infliggere pesanti condanne ad Ali Younesi e Amir Hossein Moradi con accuse infondate per instillare paura negli altri studenti. La comunità internazionale, in particolare le Nazioni Unite e l'Unione Europea, devono dare una risposta alla situazione di questi due studenti prima che sia troppo tardi."
Ali Younesi e Amir Hossein Moradi sono stati arrestati il 10 aprile 2020, senza alcun preavviso legale e trasferiti al reparto 209 della prigione di Evin, in uno dei reparti sotto il diretto controllo del Ministero dell'intelligence. Dopo 59 giorni in isolamento sono stati trasferiti in una cella più grande, ma a parte questo non hanno ancora potuto incontrare gli avvocati scelti dai loro familiari, ed hanno potuto effettuare solo poche telefonate alle loro famiglie.
Il fratello di Ali Younesi, Reza Younesi, ha twittato l'11 giugno che lo studente aveva contratto il COVID-19 in prigione. Secondo fonti Idi HR, Younesi non ha avuto alcun contatto con la sua famiglia nelle ultime due settimane e le sue condizioni attuali sono sconosciute.
Il 5 maggio il portavoce della magistratura della Repubblica islamica dell'Iran, il noto e famigerato Gholam-Hossein Esmaili, aveva accusato i due studenti di voler "progettare di creare una situazione catastrofica durante la pandemia di Coronavirus, progetto interrotto dalle forze di sicurezza".

Amiry-Moghaddam, Il direttore di Iran Human Rights, Amiry-Moghaddam, aveva subito chiesto l’attenzione dei media internazionali: "La magistratura della Repubblica islamica ha una lunga storia di false accuse. Il capo della magistratura stesso è accusato di crimini contro l'umanità. Le accuse contro Ali Younesi e Amir Hossein Moradi non hanno basi credibili. Siamo preoccupati che queste invenzioni stiano preparando il terreno per una repressione diffusa e brutale di tutti gli oppositori delle autorità iraniane, in particolare il movimento studentesco, e prefigurano una catastrofe dei diritti umani nei mesi post-Coronavirus. La comunità internazionale, e la società civile all'interno dell'Iran, deve lavorare per prevenire una potenziale catastrofe difendendo i diritti di questi due studenti". Al momento dell’arresto i due giovani erano entrambi studenti nella prestigiosa Sharif University of Technology di Teheran, uno di ingegneria informatica, l’altro di fisica.
Quando era ancora al liceo, Ali Younesi ha vinto l'argento e l'oro alle Olimpiadi nazionali di Astronomia e Astrofisica rispettivamente nel 2016 e nel 2017. Nel suo ultimo anno di liceo, ha vinto la medaglia d'oro con la squadra nazionale iraniana alle Olimpiadi mondiali di Astronomia Astronomia e Astrofisica 2018 in Cina. Anche Amir Hossein Moradi, che studia fisica nella stessa università, ha vinto l'argento alle Olimpiadi nazionali di Astronomia e Astrofisica del 2017.

Per il caso dei due giovani studenti vedi anche NtC 6 e 7 maggio 2020, e l’appello su http://www.nessunotocchicaino.it/azioneurgente/appello-in-favore-dei-due-studenti-iraniani-ali-younesi-e-amir-hossein-moradi-60308023

https://iranhr.net/en/articles/4299/

(Fonti: IHR)

Altre news:
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, L’UE AGGIORNI LA LISTA DEGLI ESPONENTI DEL REGIME CHE VIOLANO I DIRITTI UMANI
USA: 'BLACK LIVES MATTER', RAZZISMO O VIOLENZA SISTEMICA DELLA POLIZIA (E DEI PROCURATORI)?
IRAN: ALTRI OTTO DIMOSTRANTI CONDANNATI A MORTE
IRAN - Ruhollah Zam, un giornalista, è stato condannato a morte per i suoi scritti sui social media.
‘SUI PEDALI DELLA LIBERTA’’ PER SUPERARE IL CARCERE
EGITTO: ISLAMISTA LIBICO GIUSTIZIATO PER TERRORISMO
AFGHANISTAN: IMPICCATI DAI TALEBANI PER ESSERSI RASATI LA BARBA
IRAN - "Mandati di arresto" per Donald Trump e altri 35 coinvolti nell'omicidio del generale Soleimani.
USA - California. Nel braccio della morte della California 196 positivi al Covid-19, e un morto. Positivi anche 89 agenti e 800 detenuti
NIGERIA: LA LEGA DELLE ELETTRICI CHIEDE LA PENA DI MORTE PER GLI STUPRATORI
IRAN: CORTE SUPREMA CONFERMA TRE CONDANNE A MORTE PER LE ‘PROTESTE DI NOVEMBRE’
CINA: DUE GIUSTIZIATI PER TRAFFICO DI DROGA
ARABIA SAUDITA: GIUSTIZIATO PRIGIONIERO DA PIÙ TEMPO NEL BRACCIO DELLA MORTE
ZAMBIA: CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
CITTA' DEL VATICANO - Pubblicato oggi il nuovo “Direttorio per la catechesi”, che conferma l’assoluta contrarietà alla pena di morte.
STATI UNITI: 1.344 DETENUTI SI TROVANO NEI BRACCI DELLA MORTE IN VIOLAZIONE DEI TRATTATI INTERNAZIONALI SOTTOSCRITTI DAGLI USA, SECONDO IL DPIC.
TUNISI: SEMINARIO ‘VERSO L’ABOLIZIONE DELLA PENA DI MORTE IN TUNISIA’
TAIWAN: CONDANNA CAPITALE EVITATA IN UN CASO DI OMICIDIO E STUPRO
CINA: DUE CONDANNATI A MORTE PER PRODUZIONE E TRAFFICO DI DROGHE
IRAN: NUMEROSE DONNE DENUNCIATE E ARRESTATE A MASHHAD PER AVER POSTATO SU INSTAGRAM FOTO SENZA HIJAB
ZIMBABWE: DUE RAPINATORI CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN TASSISTA
INDIA: UNA CONDANNA A MORTE ANNULLATA E CINQUE COMMUTATE NEL TAMIL NADU
IRAN: YASSER ABDOLLAHZADEH IMPICCATO IN CARCERE A SHIRAZ
IRAQ: EX MUFTI DELL’ISIS CONDANNATO A MORTE
KENYA: DUE CONDANNE A MORTE COMMUTATE IN DIECI ANNI DI CARCERE
IRAN: SEYED KAMAL HOSSEINI TORTURATO A MORTE, MA IL PADRE È STATO COSTRETTO A FIRMARE CHE È MORTO PER CORONAVIRUS
MALESIA: MENO DEL 15% DEI MALESI SOSTIENE LA PENA DI MORTE OBBLIGATORIA
SOMALIA: TRE MEMBRI DI AL-SHABAAB GIUSTIZIATI NEL PUNTLAND
VIETNAM: CONFERMATE SEI CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO E STUPRO

1 2 3 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits