Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Capital Punishment 2018
USA - Capital Punishment 2018
USA - Pubblicato “Capital Punishment, 2018” a cura del Bureau of Justice Statistics

29 settembre 2020:

Pubblicato “Capital Punishment, 2018” a cura del BJS (Bureau of Justice Statistics), l’agenzia federale che raccoglie ed elabora i dati ufficiali sull’amministrazione della giustizia negli Stati Uniti. Lo studio, pubblicato il 29 settembre, è aggiornato al 31 dicembre 2018. È una pubblicazione preliminare rispetto al tradizionale Uniform Crime Report (UCR), il voluminoso, e complesso, insieme di dati e statistiche su tutti gli aspetti del “crimine” negli Stati Uniti. Come dice il titolo, Capital Punishment riguarda solo la Pena Capitale per come è stata amministrata nel corso del 2018. Le fonti dei dati sono tutte le Amministrazioni Penitenziarie del paese, e tutti i Procuratori Generali. A causa della complessità del lavoro, questi dati vengono pubblicati con molto ritardo rispetto a studi analoghi compiuti da Ong. Di solito i dati degli studi “ufficiosi” delle Ong (ad esempio Death Row USA del NAACP, e lo Year End Report del DPIC) e degli studi “ufficiali” (come questo) coincidono in larghissima misura. I dati principali indicati dal comunicato stampa che lancia oggi lo studio sono: a fine 2018 i condannati a morte (in 30 stati e nel sistema federale) erano 2.628, una diminuzione di 75 unità, -3% rispetto alla fine del 2017. La diminuzione di 75 unità è a fronte di 25 esecuzioni che sono state compiute nell’arco del 2018 in 8 diversi stati, con il Texas che rappresenta più della metà (13) delle esecuzioni.
Solo tre stati - California (28%), Florida (13%) e Texas (8%) - rappresentavano quasi la metà di tutti i condannati nel paese a fine anno 2018.
La popolazione dei bracci della morte è in calo per il 18° anno consecutivo. Diciannove stati hanno registrato una diminuzione del numero di detenuti condannati a morte nel 2018, mentre 2 stati e il BOP (Bureau of Prisons, ossia il governo federale) hanno avuto un incremento.
Diciotto stati e il BOP hanno registrato un calo di 88 condannati a morte nel 2018 con motivi diversi dall'esecuzione.
A livello nazionale, 64 detenuti sono stati rilasciati dal braccio della morte, 61 in seguito a decisioni di una corte, e 3 per commutazioni.
25 sono morti per esecuzione, e 24 sono morti “per altre cause”, ossia per malattia e/o vecchiaia, nel braccio della morte.
A fine anno 2018, il 56% dei condannati a morte erano bianchi, il 42% erano neri, il 15% era ispanici.
Il novantotto per cento dei condannati a la morte era maschio. In tre delle quattro regioni in cui viene tradizionalmente diviso il paese (nell'Ovest, nel Midwest e nel Sud), i condannati a morte bianche sono più di quelli neri.
Il tempo medio trascorso dalla condanna all'esecuzione è quasi triplicato negli ultimi 30 anni: nel 1988 era di 6,7 anni, e nel 2018 è stato di 19,8 anni.
L’età media dei detenuti dei bracci della morte nel 2018 era di 50 anni. L’età media di “ammissione” al braccio della morte delle 2.628 persone presenti nei bracci della morte il 31 dicembre 2018 era di 38 anni. Il livello medio di educazione era il 1° anno delle superiori.
Nel corso del 2018 sono state emesse 38 nuove condanne a morte (per nuove si intende che non si tratti di condanne di anni precedenti, in seguito annullate in appello e poi riemesse). Altre fonti calcolano, con criteri non coincidenti, che nel 2018 siano state emesse 43 condanne a morte (vedi Facts about the Death Penalty del DPIC).

https://deathpenaltyinfo.org/news/bureau-of-justice-statistics-naacp-legal-defense-fund-reports-document-ongoing-decline-of-u-s-death-row-population

https://www.bjs.gov/content/pub/pdf/cp18st.pdf

(Fonti: DPIC, 29/09/2020)

Altre news:
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI MOGLIE E FIGLIA
TUNISIA: PRESIDENTE KAIS SAIED FAVOREVOLE A RIPRESA DELLE ESECUZIONI
INCONTRO - DIBATTITO ‘STATO DI DIRITTO O STATO DEI PREFETTI?’ IL 1° OTTOBRE A PALERMO
IRAN - Saeed Bolouri giustiziato nella prigione di Aligoudarz il 30 settembre.
CINA: MAESTRA CONDANNATA A MORTE PER AVER AVVELENATO BAMBINI
PUNTLAND (SOMALIA): MILITANTE DI AL-SHABAAB CONDANNATO A MORTE PER TERRORISMO, ALTRI QUATTRO AL CARCERE
PRESENTAZIONE DEL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 30 SETTEMBRE A PATTI
L’INCONTRO ‘ERGASTOLO OSTATIVO E SISTEMA CARCERARIO ITALIANO’ IL 29 SETTEMBRE A MESSINA
IRAN - Un uomo, non identificato, è stato giustiziato nella prigione di Gonbad Kavous il 28 settembre.
SOMALIA: DUE GIUSTIZIATI IN PUBBLICO DAGLI AL-SHABAAB
USA: CHRISTOPHER ANDRE VIALVA GIUSTIZIATO NEL PENITENZIARIO FEDERALE DI TERRE HAUTE
IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO SALUTA INTERRUZIONE SCIOPERO DELLA FAME DI NASRIN SOTOUDEH
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 28 SETTEMBRE AD ACI SANT’ANTONIO
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 27 SETTEMBRE A MISTERBIANCO (CT)
MALESIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
SOMALIA: GIUSTIZIATO DAGLI AL-SHABAAB PER STREGONERIA
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
KAZAKISTAN: PENA DI MORTE ABOLITA
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 25 SETTEMBRE A CATANIA
IRAN - Una donna, Mahtab Shafiei, è stata giustiziata nella prigione di Rajai Shahr il 23 settembre.
NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 24 SETTEMBRE A GELA
PAKISTAN: DUE CONDANNATI A MORTE PER L’INCENDIO DELLA FABBRICA DI KARACHI
IRAN - 5 uomini impiccati a Rajai Shahr il 23 settembre.
NIGERIA: NELLO STATO DI KADUNA CASTRAZIONE CHIRURGICA PER GLI STUPRATORI
BANGLADESH: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO COMMESSO 18 ANNI FA
INCONTRO – DIBATTITO ‘MISURE DI PREVENZIONE PATRIMONIALE E STATO DI DIRITTO’ IL 23 SETTEMBRE A CANICATTI’
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE TRE VOLTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
ZAMBIA: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
ANNIVERSARIO #LIVATINO. NESSUNO TOCCHI CAINO A PALMA DI MONTECHIARO PER SOSTENERE CULTURA DEL #PERDONO

1 2 3 4 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits