Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Il leader nordcoreano Kim Jong-Un
Il leader nordcoreano Kim Jong-Un
COREA DEL NORD: CAPITANO DI PESCHERECCIO GIUSTIZIATO PERCHE’ ASCOLTAVA RADIO FREE ASIA

20 dicembre 2020:

Le autorità della Corea del Nord lo scorso ottobre hanno giustiziato il proprietario di una flotta di pescherecci di fronte a 100 capitani di imbarcazioni e operatori del settore della pesca per aver ascoltato di nascosto le trasmissioni di Radio Free Asia e di altri media vietati quando usciva in mare, hanno detto fonti nordcoreane a RFA il 16 dicembre 2020.
Il capo dei pescherecci, che aveva preso l'abitudine di sintonizzarsi su trasmissioni dall'estero mentre era nell'esercito, avrebbe confessato di aver ascoltato i media finanziati dal governo degli Stati Uniti per più di 15 anni, dopo essere stato segnalato alle autorità da un membro dell'equipaggio, nella città portuale nord-orientale di Chongjin.
"A metà ottobre, il capitano di un peschereccio di Chongjin è stato fucilato dal plotone di esecuzione, con l'accusa di aver ascoltato regolarmente Radio Free Asia per un lungo periodo di tempo", ha detto al Servizio coreano di RFA un funzionario delle forze dell'ordine della provincia del Nord Hamgyong.
"Sappiamo che il cognome del capitano era Choi e che aveva tra 40 e 50 anni. Stava lavorando in una base per la pesca legata al Bureau Centrale 39 del Partito", ha detto la fonte, riferendosi all'organizzazione segreta incaricata di acquisire valuta forte e mantenere un fondo riservato per il leader Kim Jong Un.
“Choi era il proprietario di una flotta di oltre 50 imbarcazioni. Durante un'indagine del dipartimento di sicurezza provinciale, il capitano Choi ha confessato di aver ascoltato le trasmissioni di RFA dall'età di 24 anni, quando prestava servizio militare come operatore radio”, ha detto la fonte.
Il funzionario del Nord Hamgyong ha detto che Choi e i suoi subordinati nell'esercito si sintonizzavano regolarmente su RFA, quando Choi aveva passato i 30 anni.
“Dopo aver terminato il servizio militare, ha continuato ad ascoltare RFA. Dicono che ascoltare RFA gli portasse alla mente bei ricordi dei suoi giorni nell'esercito. Sembra anche che si illudesse che, poiché faceva parte della base per la pesca legata al Bureau 39, sarebbe stato immune da accuse penali, e questo sembra aver portato a pesanti conseguenze per lui", ha aggiunto la fonte.
“Sappiamo che il dipartimento provinciale di sicurezza ha definito il suo crimine come un tentativo di sovversione contro il Partito. Gli hanno sparato in pubblico nella base, davanti ad altri 100 capitani e responsabili degli impianti di lavorazione del pesce. Hanno anche licenziato diversi funzionari del partito, l'amministrazione della base e i funzionari della sicurezza che avevano permesso a Choi di lavorare in mare", ha concluso la fonte.
Un'altra persona, residente nella provincia, ha confermato a RFA che la notizia dell'esecuzione di Choi si è diffusa tra la gente.
"Durante le indagini, le autorità hanno scoperto che quando pescava in mari più lontani, ascoltava continuamente trasmissioni straniere", ha detto la seconda fonte.
Ha aggiunto che Choi era diventato più potente e ricco in quanto proprietario della flotta, divenendo prepotente nei confronti del suo equipaggio.
"Uno dei pescatori si è voluto vendicare per il comportamento arrogante e irrispettoso di Choi, così lo ha denunciato al dipartimento di sicurezza", ha detto la seconda fonte.
Choi avrebbe confessato durante le indagini di ascoltare continuamente le notizie del mondo esterno e la programmazione musicale di RFA.
"Le autorità di sicurezza hanno stabilito che non ci fosse più tempo per rieducarlo, quindi lo hanno mandato davanti al plotone di esecuzione", ha detto.
“È molto comune per le persone che lavorano sulle navi ascoltare le trasmissioni in lingua coreana, come RFA, tramite la strumentazione radio, quando escono in mare. Pertanto, sembra che le autorità abbiano fatto di Choi un esempio per avvertire tutti che ascoltare le stazioni radio estere significa la morte", ha concluso.

(Fonti: Radio Free Asia, 17/12/2020)

Altre news:
BANGLADESH: DUE CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER UN OMICIDIO A SCOPO DI RAPINA
EGITTO: UNA CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
PENA DI MORTE, ALL’ONU CRESCE IL FRONTE DEL NO
ONU: PER LA PRIMA VOLTA IL LIBANO VOTA A FAVORE DELLA MORATORIA SULLA PENA DI MORTE
‘MAMMA PERCHÉ NON POSSO PIÙ ABBRACCIARE PAPÀ?’ LA DOMANDA INNOCENTE DELLA FIGLIA DI UN DETENUTO
IRAN - Rasoul Ferdows è stato giustiziato nella prigione di Boroujerd il 18 dicembre.
IRAN - Agenti del ministero dell'Intelligence hanno distrutto la tomba di Navid Afkari
BANGLADESH: OTTO CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
IRAN - Shahab Javid è stato giustiziato il 17 dicembre nella prigione centrale di Qom.
MALESIA: GUARDIA DEL CORPO CONDANNATA A MORTE PER GLI OMICIDI DEL DATORE DI LAVORO E ALTRI DUE
IRAN - Mohammad Moradi è stato impiccato il 17 dicembre nella prigione di Saqqez
SRI LANKA: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
PENA DI MORTE. NESSUNO TOCCHI CAINO: ALTRO SUCCESSO DELLA MORATORIA ALL’ONU
SINGAPORE: CITTADINO DEL BANGLADESH CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA FIDANZATA
USA - “Rapporto di fine anno” del Death Penalty Information Center.
GIAPPONE: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI NOVE PERSONE CONTATTATE TRAMITE TWITTER
ZAMBIA: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DEL FIDANZATO
BANGLADESH: CINQUE ASSOLTI IN UN CASO DI STUPRO DI GRUPPO
BANGLADESH: 10 CONDANNE A MORTE E 5 ALL’ERGASTOLO PER OMICIDIO
IRAN - Francia, Germania e Austria reagiscono all'esecuzione del giornalista Zam
IRAN - Il forum commerciale UE-Iran subito dopo l'esecuzione di un giornalista manda un segnale sbagliato
IRAN - L’Iran convoca gli ambasciatori di Francia e Germania e considera “intromissioni” le critiche per l’esecuzione di Zam.
‘PIANGIAMO NOSTRO FRATELLO, PERDONIAMO CHI L’HA UCCISO. È NOSTRO FRATELLO ANCHE LUI’
RITA NON SI FERMA: GIÀ UN MESE DI DIGIUNO PER SALVARE L’UMANITÀ DOLENTE IN CARCERE
GIORDANIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN AGENTE ANTI-DROGA
GIAPPONE: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI DI CINQUE PERSONE
TAIWAN: PER LA COMMISSIONE DIRITTI UMANI IL GOVERNO DEVE RIVEDERE LE PROCEDURE RELATIVE ALLA PENA DI MORTE
USA - Federale. Brandon Bernard, 40 anni, nero, è stato giustiziato.
USA - 9 persone che hanno partecipato all'esecuzione di Hall positivi al COVID-19

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits