Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN - Nazanin Zaghari-Ratcliffe
IRAN - Nazanin Zaghari-Ratcliffe
IRAN - Liberata l'operatrice umanitaria britannico-iraniana Zaghari-Ratcliffe

7 marzo 2021:

L'Iran libera l'operatrice umanitaria britannico-iraniana Zaghari-Ratcliffe
Al-Arabia riporta le dichiarazioni rilasciate oggi dall’avvocato Hojjat Kermani al sito web iraniano Emtedad secondo cui la sua assistita Nazanin Zaghari-Ratcliffe, detenuta agli arresti domiciliari con cavigliera elettronica, è stata liberata.
Zaghari-Ratcliffe, oggi 42 anni, madre di una bambina di 8 anni, sposata con un cittadino inglese, Richard Ratcliffe, era una project manager della Thomson Reuters Foundation. È stata arrestata all’aeroporto di Teheran il 3 aprile 2016 mentre si preparava a tornare in Gran Bretagna con sua figlia dopo una visita ai familiari.
Processata con l’accusa di aver cospirato per rovesciare l'establishment clericale iraniano, è stata condannata a 5 anni.
La sua famiglia e la fondazione, un ente di beneficenza che opera indipendentemente dalla società di media Thomson Reuters e dalla sua controllata, la nota agenzia di stampa Reuters, hanno sempre respinto le accuse.
Il suo avvocato ha così riassunto la sua situazione giudiziaria: “L’anno scorso, a marzo, per via delle preoccupazioni legate alla pandemia di Covid nelle carceri sovraffollate, Nazanin è rientrata tra i circa 54.000 detenuti con pene basse che sono stati graziati, ma non è stata liberata del tutto, bensì messa ai domiciliari, con una cavigliera elettronica, in attesa di un secondo processo”. L’avvocato Kermani non ha detto molto sul nuovo processo, solo che dovrebbe tenersi davanti alla 15a sezione del Tribunale Rivoluzionario di Teheran, con l’imputazione di “propaganda anti-governativa”. Non può lasciare l’Iran perché il suo passaporto britannico non le è stato restituito.
Mentre manca un commento ufficiale delle autorità iraniane, il ministro degli Esteri britannico, Dominic Raab, ha esortato Teheran a lasciar ripartire la donna.
"Accogliamo con favore la rimozione della cavigliera, ma il comportamento del governo iraniano nei confronti di Nazanin Zaghari-Ratcliffe è intollerabile". "Le deve essere consentito di tornare nel Regno Unito il prima possibile per ricongiungersi alla sua famiglia", ha aggiunto su Twitter.
Sulla stessa linea subito dopo il Primo Ministro Boris Johnson. Anche lui su twitter ha scritto: “Sono lieto di vedere che la cavigliera elettronica di Nazanin Zaghari-Ratcliffe è stata rimossa, ma il suo continuo confinamento rimane inaccettabile. Deve essere rilasciata in maniera permanente per poter tornare dalla sua famiglia nel Regno Unito e continueremo a fare tutto il possibile per ottenerlo".
Le autorità iraniane hanno una “tradizione” di arresti proditori nei confronti di iraniani che vivono all’estero ed hanno acquisito la doppia nazionalità. Il concetto stesso di “doppia nazionalità” non è mai stato riconosciuto dall’Iran, che considera questi suoi connazionali in una certa misura come dei “traditori”. Molti analisti internazionali ritengono che l’Iran usi questi arresti come forma di pressione verso le varie nazioni che hanno contenziosi con l’Iran, o per l’arresto di spie iraniane, funzionari coinvolti nei tentativi iraniani di aggirare gli embarghi, o nell’acquisto di armamenti o tecnologia nucleari. Nel caso della Gran Bretagna si sospetta che l’Iran stia facendo pressione per ottenere lo sblocco di circa 550 milioni di dollari, legati a una fornitura di carri armati, sequestrati nelle banche britanniche.

Sul caso di Nazanin Zaghari-Ratcliffe vedi anche NtC 19/09/2019, 03/03/2020, e 18/03/2020.

https://english.alarabiya.net/News/world/2021/03/06/Release-of-British-Iranian-Nazanin-Zaghari-Ratcliffe-in-doubt-despite-end-of-sentence

https://english.shabtabnews.com/2021/03/07/iran-frees-british-iranian-aid-worker-zaghari-ratcliffe-lawyer/

(Fonte: Al-Arabia, Shabtabnews

Altre news:
HRW: LA RD CONGO ANNULLI LE CONDANNE A MORTE DEI DUE ‘WHISTLEBLOWERS’
IRAN - Rapporto all'Onu sulla condizione femminile in Iran
INDIA: CONDANNATO A MORTE NELL’ UTTARAKHAND PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UN BAMBINO
USA - Arizona. L’Amministrazione Penitenziaria si dice pronta a riprendere le esecuzioni
PAKISTAN: ANNULLATE DUE CONDANNE A MORTE
RDC: DUE WHISTLEBLOWERS CONDANNATI A MORTE IN CONTUMACIA NEL 2020
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO DI UNA BAMBINA
IRAN - Asef Taghinejad giustiziato nella prigione di Tabriz l'8 marzo
USA - Oklahoma La richiesta di commutazione presentata da Julius Jones supera il primo ostacolo
IRAN - Un uomo, non identificato, impiccato nella prigione di Yasuj il 7 marzo
IRAN - Un uomo, non identificato, giustiziato nella prigione di Rajaee Shahr il 7 marzo
INDIA: NOVE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER MORTI CAUSATI DA ALCOL ILLEGALE
THAILANDIA: CORTE SUPREMA CONFERMA SEI CONDANNE CAPITALI PER TERRORISMO
GHANA: DUE NIGERIANI CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI QUATTRO RAGAZZE
NtC - Confronto tra Stati Uniti e Italia
IRAN - Ebrahim Hassani giustiziato nella prigione di Shahr-e-Kurd il 6 marzo.
COSI’ TRUMP HA NASCOSTO L’AGONIA DEI GIUSTIZIATI
VECCHIO E MALATO, SCARCERATO SOLO QUANDO HA PRESO IL COVID
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA DONNA
IRAQ: TRE GIUSTIZIATI PER ‘TERRORISMO’
SOMALIA: CINQUE GIUSTIZIATI DA AL-SHABAAB PER SPIONAGGIO
VIETNAM: NIGERIANO CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI METANFETAMINA
CINA: GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO DELLA MADRE
EGITTO: ESECUZIONE NEL CARCERE DI DAMANHOUR
EGITTO: UNDICI GIUSTIZIATI AD ALESSANDRIA PER OMICIDIO
IRAN - Fatah Hosseini giustiziato nella prigione di Noshahr il 2 marzo
BANGLADESH: DUE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER QUATTRO OMICIDI
IRAN - Ahmad Samiee giustiziato il 1° marzo nella prigione di Rasht
COREA DEL SUD: PENA CAPITALE PER I PEDOFILI CHE CAUSANO LA MORTE DELLA VITTIMA
USA - Kentucky. Camera approva abilizione pena di morte per malati di mente gravi

[<< Prec] 1 2 3 4 [Succ >>]
2023
gennaio
  2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits