Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Nationa Registry
USA - Nationa Registry
USA - Rapporto: i neri hanno 7,5 volte più probabilità di essere condannati ingiustamente per omicidio

30 settembre 2022:

Rapporto: i neri hanno 7,5 volte più probabilità di essere condannati ingiustamente per omicidio rispetto ai bianchi, rischio ancora maggiore se la vittima è bianca.
I neri hanno circa 7 volte e mezzo più probabilità di essere ingiustamente condannati per omicidio negli Stati Uniti rispetto ai bianchi e circa l'80% in più di probabilità di essere innocenti rispetto ad altri condannati per omicidio, secondo un nuovo rapporto del National Registry of Exonerations. Il rischio già sproporzionato di ingiusta condanna, ha rilevato il Registro, è ancora peggiore se la vittima era bianca.
Il rapporto, “Race and Wrongful Convictions in the United States 2022”, ha esaminato i casi, dal 1989 ad oggi, di 3.200 persone inizialmente condannate per reati gravi, e in seguito, spesso molti anni dopo, dichiarate innocenti. I neri, hanno scoperto i ricercatori, avevano 7 volte più probabilità di essere condannati ingiustamente, nei loro casi è più alta la percentuale di comportamenti scorretti della polizia, e passano più anni prima che ottengano il proscioglimento.
Nei dati del National Registry of Exonerations i neri risultano sovrarappresentati in ogni categoria delle 1.167 condanne per omicidio nel database del Registro. Gli afroamericani costituivano il 56% (74/134) di tutti i prosciolti dopo una condanna a morte; 55% (294/535) di tutti i prosciolti dopo una condanna all’ergastolo; e il 54% (270/497) di tutti i prosciolti dopo una condanna, per omicidio, a una pena inferiore all’ergastolo.
"Il rapporto mostra davvero la profondità che ha il fattore razza nel sistema legale penale", ha affermato Christina Swarns, direttrice esecutiva dell’Innocence Project.
Lo studio rileva che a parità di reato i neri, prima del proscioglimento, avevano ricevuto condanne più pesanti rispetto ai bianchi. Chi non era stato condannato a morte o all’ergastolo aveva ricevuto una pena media di 35 anni, mentre per i bianchi la pena media era stata 28 anni.
Anche la razza della vittima è rilevante: se evitano la pena di morte, gli imputati nei casi di vittime bianche hanno anche maggiori probabilità di essere condannati all'ergastolo rispetto a quelli accusati di aver ucciso vittime nere.
I neri ingiustamente condannati per omicidio hanno anche trascorso più tempo in prigione prima di essere prosciolti: dei 75 condannati a morte che hanno trascorso 30 anni o più in prigione prima di essere prosciolti, il 67% sono neri. "Il modello razziale è simile per tutti i proscioglimenti per omicidio, indipendentemente dalla condanna", osserva il rapporto. “Dei 181 prosciolti che hanno trascorso 25 anni o più in prigione prima del rilascio, il 68% sono neri; tra i dieci che hanno passato 40 o più anni in prigione, è l'80%".
Come è noto, il National Registry censisce anche le principali cause dell’errore giudiziario.
Il motivo principale è, con ampio distacco sugli altri, il comportamento improprio della polizia e/o della pubblica accusa. Anche in questo caso gli imputati neri hanno sopportato in modo sproporzionato il peso maggiore. Il rapporto ha rilevato che il "comportamento improprio” è considerevolmente più alto tra gli imputati neri rispetto ai bianchi, il 78% (500/638) rispetto al 64% (236/369).
Il rapporto contiene un cupo avvertimento: molti condannati innocenti non riescono a veder riconosciuta la loro estraneità ai fatti. "Considerando il tasso di errori giudiziari tra le condanne a morte, sono verosimilmente migliaia pe persone ingiustamente condannate per omicidio negli Stati Uniti negli ultimi 40 anni... più della metà di loro erano neri".

https://deathpenaltyinfo.org/news/report-black-people-7-5-times-more-likely-to-be-wrongfully-convicted-of-murder-than-whites-risk-even-greater-if-victim-was-white

(Fonte: Death Penalty Information Center, 30/09/2022)

Altre news:
IRAN - Qasem Shah Bakhsh giustiziato a Zahedan il 29 settembre
NIGERIA: PER IL GOVERNATORE DI ZAMFARA ‘I BANDITI MERITANO LA PENA CAPITALE’
CINA: ALTO FUNZIONARIO CONDANNATO A MORTE PER CORRUZIONE NELLA MONGOLIA INTERNA
INDIA: CORTE SUPREMA ANNULLA CONDANNA CAPITALE E CRITICA TRIBUNALI E POLIZIA
USA - California. Il governatore ha ratificato 2 leggi che ridurranno il braccio della morte
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER CRIMINI CONTRO L’UMANITA’
IRAN - Kiomars Parvaneh e Hasan Hojjati giustiziati a Qazvin il 28 settembre
IRAN - Morteza Brahui giustiziato a Zahedan il 28 settembre
BANGLADESH: SEQUESTRATORE CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
INDIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO NELLO STATO DI CHHATTISGARH
GHANA: CONDANNA ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER DUPLICE OMICIDIO
NIGERIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA RAGAZZA
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNE A MORTE CONFERMATE PER L’OMICIDIO DEL GIAPPONESE KUNIO HOSHI
IRAN - Almeno 76 manifestanti uccisi dalle forze di sicurezza
MACERATA: 28 SETTEMBRE CONFERENZA ‘CARCERE: ALZARE NUOVE MURA O ABBATTERE LE VECCHIE’
CARCERE: L’UNICA RIFORMA POSSIBILE E’ L’ABOLIZIONE
CINA: EX VICEMINISTRO DELLA PUBBLICA SICUREZZA CONDANNATO A MORTE CON DUE ANNI DI SOSPENSIONE
IRAN - 54 manifestanti uccisi dalle forze di sicurezza
CONDANNATA A CINQUE MESI, EVELYN CHIUSA IN CELLA PER UN REATO PRESCRITTO
ITALIA – Iran. Manifestazione davanti all'ambasciata iraniana a Roma
GIAPPONE: STOP ALL’ADDESTRAMENTO DI MILITARI BIRMANI A SEGUITO DELLE ESECUZIONI DI ATTIVISTI
IRAN - 31 manifestanti uccisi dalle forze di sicurezza
USA - Alabama. L’esecuzione di Alan Miller sospesa dopo due ore di tentativi
INDIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER L’UCCISIONE DI UNA FAMIGLIA
CINA: ALTO FUNZIONARIO CONDANNATO A MORTE (CON PENA SOSPESA) PER TANGENTI
CINA: PENA CAPITALE CONFERMATA PER UOMO CHE FECE UCCIDERE LA FIDANZATA DA DUE COMPLICI
LA GUINEA EQUATORIALE ABOLISCE LA PENA DI MORTE
EGITTO: UNA MADRE E L’AMANTE CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DEI TRE FIGLI
MARCHE 2022: IL VIAGGIO DELLA SPERANZA CONTINUA

1 2 3 [Succ >>]
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits