Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Tran Van Them
Tran Van Them
VIETNAM: CONDANNATO INGIUSTAMENTE A MORTE OTTIENE RISARCIMENTO

25 giugno 2019: Un uomo vietnamita di 82 anni è stato risarcito con 6,7 miliardi di dong (287.500 dollari Usa) per essere stato ingiustamente riconosciuto colpevole e condannato a morte.
Tran Van Them è stato accusato, riconosciuto colpevole e condannato a morte nel 1973 e nel 1974. È stato dichiarato innocente solo nel 2017.
Them, un residente del distretto di Yen Phong nella provincia di Bac Ninh, un'ora a nord-est di Hanoi, ha ottenuto il risarcimento per i 2.000 giorni, o sei anni, trascorsi in carcere e per gli oltre 14.530 giorni da quando è stato rilasciato su cauzione.
Lui e la sua famiglia inizialmente avevano chiesto un risarcimento di 15 miliardi di dong per la sua drammatica vicenda, che includeva due condanne a morte. Dopo lunghi negoziati, hanno accettato meno della metà della loro richiesta, perché "abbiamo aspettato troppo a lungo" e Them "è già troppo vecchio e la sua salute è andata progressivamente peggiorando", ha affermato la famiglia.
Secondo quanto riferito dalla polizia, Them e suo cugino Nguyen Khac Van stavano per acquistare beni nella provincia di Vinh Phu, che ora è stata divisa nelle province di Phu Tho e Vinh Phuc, il 23 giugno 1970.
Mentre dormivano sotto un riparo di fortuna usato da un barbiere di strada durante il giorno, furono aggrediti e derubati. Van fu colpito alla testa e Them fu ferito. Van morì in ospedale più tardi e la polizia concluse che Them avesse commesso la rapina e l’omicido.
Al processo di primo grado nel 1973 fu condannato a morte e la condanna fu confermata nel 1974. Them rifiutò di ammettere la colpevolezza e affermò di essere innocente.
Nel 1976 fu rilasciato dopo che un uomo del posto ammise il crimine. Ma quella persona morì nel 1984, prima che la corte riaprisse il processo.
Poiché gli investigatori non continuarono a indagare sul caso lasciandolo irrisolto, Them presentò una petizione nel 1997, chiedendo alla Corte suprema di rivedere il caso, ma nulla mutò.
Il 6 dicembre 2004, Them presentò un'altra petizione, ma a quel punto i membri del Consiglio di Giustizia della Corte Suprema del Popolo avevano distrutto tutti i file dei processi di prima istanza e di appello. Ciò ha permesso alla polizia di iniziare le indagini di nuovo in linea con i regolamenti.
Undici anni dopo, gli investigatori hanno raccolto prove sufficienti per chiudere il caso e affermare l'innocenza di Them.
L’8 agosto 2016 gli investigatori hanno deciso di chiudere le indagini su Them e la Corte Suprema ha riconosciuto la sua innocenza. Tre giorni dopo, la Corte si è pubblicamente scusata con Them. Nel 2017, la Corte suprema ha cancellato tutti i precedenti penali relativi a Them e ha iniziato a negoziare il risarcimento. (Fonti: vietnaminsider.vn, 22/06/2019)

Altre news:
TANZANIA: ALTA CORTE CONFERMA LA PENA DI MORTE
IRAN: DONNA IMPICCATA A MAHABAD PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: SALVO GRAZIE ALLA MEDIAZIONE DEL PRINCIPE
MAROCCO: TRE ISLAMISTI CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DELLE TURISTE SCANDINAVE
CORTE INTERNAZIONALE DELL’AIA: IL PAKISTAN RIVEDA LA CONDANNA A MORTE DELLA PRESUNTA SPIA INDIANA
IRAN: IMPICCATA 90a DONNA SOTTO PRESIDENZA ROUHANI
CINA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN POLIZIOTTO
CINA: GIUSTIZIATO UOMO CHE UCCISE TRE VICINI PER VENDETTA
SOUTH CAROLINA (USA): ‘AMMORBIDITO’ IL BRACCIO DELLA MORTE
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
IRAN: QUATTRO IMPICCATI A URMIA PER OMICIDIO
UK: ASSANGE NON VERRÀ ESTRADATO IN NESSUN PAESE CON LA PENA DI MORTE
IRAN: IMPICCATO IN CARCERE A MAHABAD
IRAN: GIUSTIZIATO A ZANJAN PER OMICIDIO
IRAN: CONDANNATI A MORTE AUTORIZZATI A ‘DONARE’ I PROPRI ORGANI
THAILANDIA: OTTO CONDANNE A MORTE PER OMICIDIO
SRI LANKA: IL GOVERNO VUOLE ABOLIRE LA PENA DI MORTE
THAILANDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA TURISTA TEDESCA
TAIWAN: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA CAPITALE PER INCENDIARIO CHE UCCISE SEI PERSONE
GIAPPONE: CORTE SUPREMA CONFERMA CONDANNA A MORTE
KENYA: CONFERMATE SETTE CONDANNA CAPITALI PER OMICIDIO
SOMALIA: TRIBUNALE MILITARE DEL PUNTLAND CONDANNA A MORTE 4 UOMINI PER OMICIDIO
GAZA: EMESSA CONDANNA A MORTE PER OMICIDIO
CINA: CONDANNATO A MORTE PER AVER INVESTITO E UCCISO SEI BAMBINI
USA: CONTINUANO A DIMINUIRE I PRIGIONIERI DEL BRACCIO DELLA MORTE
SOMALIA: GIUSTIZIATO DA AL-SHABAB PER AVER SPOSATO LE FIGLIE DI SUA MOGLIE
SOMALIA: CINQUE UOMINI GIUSTIZIATI PER SPIONAGGIO DA AL-SHABAB
SOMALIA: TRE MILIZIANI AL-SHABAB GIUSTIZIATI PER TERRORISMO
SVEZIA: CORTE SUPREMA RIFIUTA DI ESTRADARE CITTADINO CINESE
YEMEN: CORTE HUTHI EMETTE 30 CONDANNE A MORTE PER SPIONAGGIO

1 2 [Succ >>]
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits