Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Il Presidente dello Sri Lanka Maithripala Sirisena
Il Presidente dello Sri Lanka Maithripala Sirisena
SRI LANKA: PRESIDENTE SIRISENA GRAZIA UN CONDANNATO A MORTE

11 novembre 2019:

Il Presidente dello Sri Lanka Maithripala Sirisena nell'ultima settimana del suo mandato ha graziato un prigioniero del braccio della morte che era stato condannato per l’omicidio di un’adolescente svedese nel 2005, secondo quanto riferito dai media locali il 9 novembre 2019. La Corte d'Appello dello Sri Lanka nel 2012, ribaltando una pena detentiva di 12 anni imposta dall'Alta Corte di Colombo, aveva condannato a morte Shermantha Jude Jayamaha per l'omicidio della diciannovenne Yvonne Jonsson avvenuto nei lussuosi Royal Park Condominiums a Rajagiriya nel luglio 2005. Recentemente, il presidente Maithripala Sirisena aveva dichiarato che avrebbe preso in considerazione la concessione della grazia al sig. Jayamaha avendo egli tenuto una buona condotta e completato il dottorato in prigione. "È finito in prigione all'età di 19 anni per un episodio di irrequietezza", ha detto il Presidente annunciando la sua intenzione relativamente alla richiesta di perdono. Il Presidente dell'Ufficio per le Persone Scomparse, Saliya Peiris, ha chiesto come il Presidente abbia scelto il detenuto del Royal Park tra migliaia di detenuti nel braccio della morte per concedere un perdono presidenziale. "Questa non è una grazia di routine in cui dopo decenni di carcere il prigioniero viene rilasciato. Questo è un perdono molto speciale. E’ un caso in cui il verdetto dell'Alta Corte che ha condannato l’imputato per omicidio colposo, che non equivale a un omicidio volontario, è stato annullato dalla Corte d'Appello che lo ha riconosciuto colpevole di omicidio e ha imposto la condanna a morte. La Corte Suprema ha poi respinto il ricorso. Sono trascorsi meno di 10 anni dalla sua condanna per omicidio. Il procuratore non era altro che l'attuale capo della giustizia, l’allora SG aggiunto Jayantha Jayasuriya PC. Ci sono altri prigionieri condannati per reati minori che languono in prigione da anni e che hanno buoni motivi per essere trattati con clemenza. Che tipo di messaggio manda questo perdono alla società? Quale giustizia per la vittima nel momento in cui le persone parlano di protezione delle vittime?", ha chiesto Peiris sulla sua pagina Facebook. Peris ha aggiunto che l'Ordine degli Avvocati dovrebbe intervenire in questo caso in quanto viene compromesso gravemente lo Stato di Diritto.

(Fonti: ColomboPage News Desk, 09/11/2019)

Altre news:
GIAPPONE: PERUVIANO RICEVE COMMUTAZIONE DELLA CONDANNA A MORTE IN ERGASTOLO
PAKISTAN: TRIBUNALE ANTITERRORISMO EMETTE CONDANNA A MORTE NEL CASO DELL’ATTENTATO DI DATA DARBAR
INDIA: CORTE SUPREMA SOSPENDE ESECUZIONE
PAKISTAN: 4 CONDANNE A MORTE PER GLI OMICIDI DI 20 FEDELI
SUDAN: MILITARE CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN CIVILE
IRAN: DONNA IMPICCATA PER L’OMICIDIO DEL SUO VIOLENTATORE
BANGLADESH: TRE MEMBRI DEL JMB CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
BOTSWANA: IMPICCATO PER L’OMICIDIO DEL DATORE DI LAVORO
ARABIA SAUDITA: 5 ATTIVISTI SCIITI CONDANNATI A MORTE DAL TRIBUNALE PENALE SPECIALIZZATO
USA: CORTE D’APPELLO FEDERALE CONFERMA LA SOSPENSIONE DELLE ESECUZIONI FEDERALI
IRAN. INIZIATIVA BIPARTISAN ALLA CAMERA DEI DEPUTATI CONTRO LA REPRESSIONE IN CORSO IN IRAN
IRAN. APPELLO AL GOVERNO ITALIANO PER FERMARE REPRESSIONE IN IRAN E PORRE FINE ALLA POLITICA DI ACCONDISCENDENZA
MALAWI: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA DONNA ALBINA
IRAN: IMPICCATO A BIRJAND PER DROGA
ROMA: INVITO ALL’EVENTO DEL 10 DICEMBRE PRESSO LA CHIESA DI SANTA LUCIA DEL GONFALONE
MAROCCO: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN. DICHIARAZIONE DI NESSUNO TOCCHI CAINO, GLOBAL COMMITTEE FOR THE RULE OF LAW-MARCO PANNELLA E PARTITO RADICALE SU PRESENZA J. ZARIF, MINISTRO DEGLI ESTERI IRANIANO, IN ITALIA
IRAQ: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER UCCISIONE DI MANIFESTANTI
CORTE AFRICANA PER I DIRITTI UMANI ORDINA ALLA TANZANIA DI ELIMINARE LA CONDANNA A MORTE OBBLIGATORIA
EGITTO: UN CONDANNATO A MORTE NEL CASO DELLA ‘CELLULA DI IMBABA’
2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits