Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

CORTE AFRICANA PER I DIRITTI UMANI ORDINA ALLA TANZANIA DI ELIMINARE LA CONDANNA A MORTE OBBLIGATORIA

2 dicembre 2019:

La Corte Africana per i Diritti Umani e dei Popoli ha ordinato al governo della Tanzania di rimuovere dai suoi codici la condanna a morte obbligatoria inflitta a persone riconosciute colpevoli di omicidio, ha riportato il Daily News il 29 novembre 2019. Composto da dieci giudici, guidati dal presidente Sylvain Oré, la Corte ha ordinato alla Tanzania di adottare entro un anno le misure necessarie per abrogare la disposizione della sezione 197 del codice penale, che prevede questo tipo di pena capitale. "Questo tribunale ordina allo Stato esaminato di adottare le misure necessarie entro un anno dalla data di notifica della presente sentenza per rimuovere la natura obbligatoria dell'imposizione della condanna a morte in quanto elimina il potere discrezionale del giudice", hanno dichiarato.
I giudici hanno riscontrato che la Sezione 197 del codice penale non prevede che la persona condannata fornisca prove attenuanti per cui il tribunale non ha altra scelta che imporre la condanna a morte. Nella loro sentenza storica, i giudici hanno anche ordinato al governo tanzaniano di pubblicare sui siti Web della Magistratura e del Ministero della Giustizia e degli Affari costituzionali la sentenza in questione e che tale sentenza debba rimanere accessibile almeno per un anno dalla data di notifica della sua esistenza.
La Corte nella chiusura della 55a Sessione Ordinaria, durata quattro settimane, ha inoltre ordinato al governo tanzaniano di fornire in tre mesi un rapporto sull'esecuzione della sentenza e sullo stato dell'attuazione. Hanno osservato che l'imposizione obbligatoria della condanna a morte prevista dalla legge costituisce una violazione arbitraria del diritto alla vita, pertanto la Corte ha ritenuto che la Tanzania abbia violato l'articolo 4 della Carta Africana sui Diritti umani e dei Popoli.
I giudici hanno sottolineato che l'impiccagione di una persona è una di quelle misure che sono intrinsecamente degradanti, poiché il metodo di attuazione di tale sentenza è l'indegnità, la tortura e la disumanità.

(Fonti: dailynews.co.tz, 29/11/2019)

Altre news:
SOMALIA: TRE MILITARI GIUSTIZIATI DA AL-SHABAB
GIAPPONE: ALTA CORTE ANNULLA CONDANNA A MORTE
SUDAN: QUINDICENNE CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO
BANGLADESH: TRE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO POLITICO
INDIA: CORTE SUPREMA, ‘LA CONDANNA CAPITALE NON PUO’ ESSERE IMPUGNATA IN CONTINUAZIONE’
IRAN: 106 DONNE IMPICCATE SOTTO LA PRESIDENZA DI ROUHANI
NIGERIA: DUE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER RAPINA A MANO ARMATA
ARABIA SAUDITA: EGIZIANO DECAPITATO PER TRAFFICO DI DROGA
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DELLA FIGLIA DISABILE
NIGERIA: CONDANNATO A MORTE PER OMICIDIO A KANO
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNE A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN COMMERCIANTE
ARABIA SAUDITA: SIRIANO GIUSTIZIATO AD AL-JAWF PER TRAFFICO DI DROGA
ROMA: PARTITA DI CALCIO TRA NAZIONALE POETI E GIOCATORI DI REBIBBIA NUOVO COMPLESSO
KUWAIT: CONFERMATA CONDANNA A MORTE PER L’OMICIDIO DI UNA BAMBINA
BANGLADESH: 5 EX POLIZIOTTI CONDANNATI A MORTE PER STRAGE
ARABIA SAUDITA: SAUDITA GIUSTIZIATO PER OMICIDIO A JAZAN
BANGLADESH: 10 ISLAMISTI CONDANNATI A MORTE PER ATTENTATO ESPLOSIVO
GIAPPONE: PER SONDAGGIO GOVERNATIVO 81% CITTADINI APPROVA LA PENA DI MORTE
AFGHANISTAN: FUNZIONARI RIPORTANO L’ESECUZIONE DI 6 MEMBRI DI UNA FAMIGLIA DA PARTE DEI TALEBANI
TEXAS (USA): GIUSTIZIATO JOHN GARDNER
TUNISIA: 8 CONDANNATI A MORTE PER LE UCCISIONI DELLE GUARDIE PRESIDENZIALI
ARABIA SAUDITA: GIUSTIZIATO A RIYADH PER OMICIDIO
ARABIA SAUDITA: GIUSTIZIATO PER OMICIDIO NEL GOVERNATORATO DI AL-MAKHWAH
ARABIA SAUDITA: NUOVO PROCESSO PER EGIZIANO CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
NIGERIA: TRE CONDANNE A MORTE NELLO STATO DI ADAMAWA
ARABIA SAUDITA: DUE GIUSTIZIATI A TABUK PER TRAFFICO DI DROGA
EGITTO: NUOVO PROCESSO PER DUE MONACI COPTI CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
LA UE CONDANNA LE ESECUZIONI IN SOMALILAND
MYANMAR: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER OMICIDIO
SOMALILAND (SOMALIA): SEI GIUSTIZIATI PER OMICIDIO E TERRORISMO

1 2 [Succ >>]
2020
gennaio
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits