Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Viktar Skrundzik (giacca blu) e Valyantsin Bushnin (giacca rossa)
Viktar Skrundzik (giacca blu) e Valyantsin Bushnin (giacca rossa)
BIELORUSSIA: CORTE SUPREMA ANNULLA CONDANNA CAPITALE

2 luglio 2020:

La Corte Suprema bielorussa il 30 giugno 2020 ha accolto l'appello di un detenuto nel braccio della morte, annullando la sua condanna capitale in un caso di omicidio, una mossa molto rara nel Paese strettamente controllato dal presidente autocrate Alyaksandr Lukashenka.
Nello stesso caso, la Corte ha annullato altre due condanne detentive, ordinando ulteriori indagini e un nuovo processo. La Bielorussia è l'unico Paese in Europa che applica la pena di morte.
Un tribunale della città centrale di Slutsk all'inizio di marzo aveva condannato a morte il 29enne Viktar Skrundzik, a 22 anni di prigione il 25enne Vital Myatsezh e a 18 anni di prigione il 33enne Valyantsin Bushnin, ritenendoli colpevoli di aver ucciso due persone anziane, oltre che di tentato omicidio, incendio doloso e rapina.
Tutti e tre si erano dichiarati parzialmente colpevoli e avevano presentato appello contro le loro condanne. Skrundzik aveva dichiarato nel processo che la sua confessione iniziale era stata estorta dagli investigatori.
All'udienza di appello del 30 giugno era presente il solo Skrundzik.
E’ stato portato in aula ammanettato e in una divisa speciale per condannati a morte che riportava le lettere VMN. L'acronimo sta per pena capitale.
Skrundzik ha ribadito la sua posizione, affermando di aver confessato gli omicidi dei due anziani - Mikhail Shuhaley e Uladzimer Harkavets - sotto pressione, sostenendo di non averli in realtà uccisi.
Secondo Skrundzik, fu Bushnin a uccidere i due uomini.
Skrundzik ha aggiunto di temere Bushnin dal momento che sarebbe legato ad ambienti criminali.
L'attivista bielorusso per i diritti umani Andrey Paluda ha definito la decisione della Corte Supremay "un momento storico".
"Una condanna a morte è stata annullata, il che è molto raro .... L'intero caso verrà reinvestigato e questa è una grande cosa, che noi salutiamo", ha detto Paluda a RFE/RL.
Da anni l'Unione Europea esorta la Bielorussia a unirsi ad altri Paesi nel dichiarare una moratoria sulla pena capitale.
Secondo Paluda, oltre a Skrundzik, ci sono altre quattro persone nel braccio della morte in Bielorussia.
Le organizzazioni per i diritti umani dicono essere più di 400 le persone condannate a morte in Bielorussia da quando il Paese ha ottenuto l'indipendenza, in seguito al crollo dell'Unione Sovietica nel 1991.

(Fonti: rferl.org, 01/07/2020)

Altre news:
IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO
CINA: QUARTO CANADESE CONDANNATO A MORTE PER DROGA
IRAN: IMPICCATA A MASHHAD DOPO SEI ANNI NEL BRACCIO DELLA MORTE
CINA: CITTADINO CANADESE CONDANNATO A MORTE PER DROGA
IRAN - La Corte Suprema il 5 agosto 2020 ha confermato la condanna a morte di Heydar Ghorbani, un prigioniero politico curdo
SRI LANKA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA FIGLIA
ALGERIA: RISCHIA LA CONDANNA A MORTE MILITARE ESTRADATO DALLA TURCHIA
IRAN - Il detenuto politico Mostafa Salehi è stato impiccato il 5 agosto nella prigione di Isfahan.
IRAN - Jamshid Sharmahd “rapito” dalle autorità iraniane.
USA: CORTE D’APPELLO ANNULLA CONDANNA A MORTE FEDERALE DI DZHOKHAR TSARNAEV
IRAN: IMPICCATO NELLA PRIGIONE DI SANANDAJ PER OMICIDIO
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO E STUPRO DI UNA BAMBINA
MALESIA: CONDANNATO A MORTE IN APPELLO PER TRAFFICO DI DROGA
FILIPPINE: POSSIBILI SANZIONI INTERNAZIONALI IN CASO DI REINTRODUZIONE DELLA PENA DI MORTE
SRI LANKA: EX PARLAMENTARE E ALTRI DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Una donna, identificata solo come “Mehri” impiccata il 2 agosto nella prigione di Vakilabad, a Mashhad.
IRAN - Due uomini, identificati solo come “B. D.” e “F. A.”, impiccati nella prigione di Shahrekord il 2 agosto.
CINA: ALTO FUNZIONARIO DEL PARTITO CONDANNATO A MORTE CON DUE ANNI DI SOSPENSIONE
MAROCCO: RE MOHAMMED VI CONCEDE LA GRAZIA A 1.446 CONDANNATI
VIETNAM: CAMBOGIANA CONDANNATA A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, L’UE AGGIORNI LA LISTA DEGLI ESPONENTI DEL REGIME CHE VIOLANO I DIRITTI UMANI  
  CIAD: PARLAMENTO ABOLISCE LA PENA DI MORTE ANCHE PER IL TERRORISMO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits