Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

IRAN - Heydar Ghorbani
IRAN - Heydar Ghorbani
IRAN - La Corte Suprema il 5 agosto 2020 ha confermato la condanna a morte di Heydar Ghorbani, un prigioniero politico curdo

5 agosto 2020:

La 27° sezione della Corte Suprema il 5 agosto 2020 ha confermato la condanna a morte di Heydar Ghorbani, un prigioniero politico curdo, ed ha mandato la notifica alla prigione di Sanandaj perché venga disposta l’esecuzione. La notizia, seppure con alcune differenze di data, è riportata da diversi siti di Ong. Ghorbani e suo cognato Mahmoud Sadeghi erano imputati di aver collaborato all'uccisione di diversi membri della Guardia rivoluzionaria e di appartenenza al fuorilegge Partito Democratico del Kurdistan iraniano (DPIK). Materialmente le uccisioni sono addebitate ad altri tre coimputati, che però sono latitanti. Saleh Nikbakht, l’avvocato di Ghorbani, in una intervista a IHR ha detto: “Il mio assistito non è stato trovato in possesso di armi, e non ha mai preso parte a nessuna azione armata. È stato condannato a morte per baghy (sommossa o ribellione contro l'Imam o l’autorità islamica) per “complicità”. Ha continuato: "Heydar Ghorbani è anche accusato di alcuni atti considerati “criminali” e che gli hanno comportato una condanna 30 anni. Il mio assistito ha ammesso di aver aiutato le persone che hanno materialmente commesso l’omicidio, ma per quanto riguarda l’accusa di “ribellione”, quella che ha portato alla condanna a morte, ho dimostrato davanti al Tribunale Rivoluzionario e in appello, che le sue azioni non costituiscono reato. Nelle mie osservazioni in fase di appello, che, oltre a fare riferimento alla sezione pertinente del codice penale islamico includevano opinioni di studiosi sciiti e sunniti, tutte concordavano che poiché la sua appartenenza al partito non è stata provata e al momento in cui ha commesso il presunto omicidio, non era armato, le sue azioni non sono state ribellione, ma complicità in un omicidio. Cioè, non ha intrapreso alcuna azione personalmente, né vi ha partecipato attivamente." Secondo la sentenza della Corte Suprema, che IHR ha letto, Ghorbani è il quinto imputato in una causa con cinque imputati. Gli imputati principali però non sono stati arrestati, e questo fa temere che Heydar venga punito “oltre misura” per “compensare” l’assenza degli altri imputati latitanti. Una persona vicina a Heydar ha detto a IHR: "È stato detenuto per più di un anno dal Ministero dell'Intelligence e dall'intelligence dell'IRGC, dove è rimasto tre mesi in isolamento. Dopo mesi di interrogatori e varie forme di tortura, nel marzo 2016 Press TV ha mandato in onda una sua confessione, che però è completamente falsa ed è stata estorta sotto tortura".
Un altro imputato nel caso è Mahmoud Sadeghi, cognato di Heydar Ghorbani.
Ghorbani è nato nel 1973 e proviene dal villaggio di Bezush nella città di Kamyaran. È stato arrestato dalle forze di sicurezza insieme a Mahmoud Sadeghi l'11 ottobre 2016, mentre tornava a casa dal lavoro.
Un anno dopo il suo arresto, il suo caso è stato deferito al tribunale di Kamyaran, che si è dichiarato non competente, e ha traferito il processo a Sanandaj. Ghorbani è stato condannato a 30 anni di carcere dalla prima sezione del tribunale penale di Sanandaj per "complicità nell'omicidio" nell'ottobre 2019.
Nel frattempo, un altro caso è stato aperto contro di lui dal davanti alla 1° Sezione del Tribunale Rivoluzionario di Sanandaj, dove è stato condannato a morte per "baghy e appartenenza al Kurdistan Democratic Party of Iran". La sentenza è stata confermata dalla 27° sezione della Corte Suprema il 5 agosto. La famiglia e l'avvocato sono stati informati il 6 agosto.
Nel 2020, almeno quattro prigionieri politici curdi, Mostafa Salimi, Hedayat Abdollahpour, Diako Rasoulzadeh e Saber SheikhAbdullah, sono stati giustiziati nelle carceri iraniane.
Per il caso Ghorbani, vedere anche HoC 04/04/2020.

https://iranhr.net/en/articles/4373/

https://iran-hrm.com/index.php/2020/08/09/kurdish-political-prisoner-heydar-ghorbani-at-risk-of-imminent-execution-in-iran/

https://en.radiofarda.com/a/iran-supreme-court-upholds-death-sentence-for-kurdish-political-prisoner--rights-group/30773058.html

https://hengaw.net/en/news/the-death-sentence-of-heidar-ghorbani-was-referred-to-the-sanandaj-implementation-center-of-sentences-for-execution

(Fonti: IHR, Hengaw, Radio Farda)

Altre news:
2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits