Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

USA - Bill Pelke
USA - Bill Pelke
USA - È morto Bill Pelke, un pioniere dell’abolizionismo statunitense, e un amico di Nessuno tocchi Caino.

12 novembre 2020:

È morto Bill Pelke. 

Il 12 novembre, nella sua casa di Anchorage, in Alaska, per un attacco cardiaco è morto Bill Pelke, un pioniere dell’abolizionismo statunitense, e un amico di Nessuno tocchi Caino. Aveva 73 anni.

Pelke era il nipote di Ruth Pelke, 76 anni, un’anziana signora molto religiosa che accoglieva in casa sua giovani disadattati dando loro lezioni sulle sacre scritture. La donna venne accoltellata a morte nel 1985 da un gruppo di questi giovani, 4 ragazze adolescenti di colore, che rubarono 10 dollari e l’auto della donna. Le ragazze furono arrestate, e una quindicenne, Paula Cooper, venne individuata come leader del gruppo. Nel 1986 venne condannata a morte, divenendo la più giovane detenuta nei bracci della morte degli Stati Uniti.

Mosso dalla sua fede cristiana, Bill Pelke lavorò a lungo per far annullare la condanna a morte della Cooper, una campagna di solidarietà internazionale alla quale partecipò il Partito Radicale italiano e Nessuno tocchi Caino con una massiccia raccolta di firme, firme poi consegnate nel 1988 da Maurizio Barbera, all’epoca direttore del carcere romano di Rebibbia Femminile, al Segretario delle Nazioni Unite a New York. Anche il Parlamento Europeo con una risoluzione con Emma Bonino prima firmataria partecipò alla campagna, e Papa Giovanni Paolo II si unì alla mobilitazione internazionale. Nel 1988 la Corte Suprema degli Stati Uniti dichiarò incostituzionale giustiziare chi al momento del reato aveva meno di 16 anni (solo nel 2005 il limite fu portato a 18 anni) e l’anno successivo la Corte Suprema dell’Indiana commutò la condanna a morte della Cooper in una condanna a 60 anni.

Pelke ha tenuto una corrispondenza epistolare con la Cooper, e nel 1996 iniziò ad incontrarla in carcere. La Cooper ottenne la libertà sulla parola nel 2013, all’età di 43 anni, e 2 anni dopo si suicidò (vedi NtC 26/05/2015).

"Non era in grado di perdonare sé stessa", aveva commentato Pelke. Dopo l’uccisione della nonna, e una prima reazione di forte rabbia, Pelke, un veterano del Vietnam decorato con una “Purple Heart”, ha creato "The Journey to Hope... from Violence to Healing", un'organizzazione composta da familiari di vittime di omicidio che conduceva tour di conferenze sulle alternative alla pena di morte, con un'enfasi sulla compassione e il perdono. Attraverso The Journey to Hope, Pelke ha condiviso la sua storia in oltre 15 nazioni. Ha anche fatto parte del consiglio di numerosi gruppi contro la pena di morte, tra cui Death Penalty Action, National Coalition to Abolish the Death Penalty e Murder Victims' Families for Human Rights.

"La vendetta non è mai la risposta", ha detto della pena capitale. "Finché gli esseri umani decidono chi può vivere e morire, faremo degli errori".

Gli amici di Pelke hanno detto che, nonostante abitasse molto lontano, prevedeva di manifestare all’esterno della prigione di Terre Haute il 19 novembre, giorno in cui è prevista l’esecuzione di Orlando Hall.

Nonostante le preoccupazioni di familiari e amici per i viaggi durante la pandemia di coronavirus, Pelke, che è diventato bisnonno lo scorso anno, era presente a 6 delle 7 esecuzioni federali che sono state effettuate a Terre Haute da luglio.

https://deathpenaltyinfo.org/stories/news-brief-journey-of-hope-founder-bill-pelke-dies

https://www.facebook.com/JourneyOfHope/posts/10157723512858354

https://www.washingtonpost.com/local/obituaries/bill-pelke-anti-death-penalty-activist-with-passion-forged-in-grief-dies-at-73/2020/11/17/7ad67f26- 280d-11eb-9b14-ad872157ebc9_story.html

https://www.newsbreak.com/indiana/gary/news/2103899138707/grandson-of-paula-cooper-murder-victim-and-anti-death-penalty-advocate-dies

https://www.chicagotribune.com/suburbs/post-tribune/ct-ptb-gary-pelke-death-penalty-st-0402-story.html

(Fonti: DPIC, Post-Tribune)

Altre news:
USA - Federale. Corey Johnson e Dustin Higgs hanno il Covid, e chiedono di rinviare l’esecuzione.
BANGLADESH: DUE CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
CINA: EX PRESIDENTE DELLA HUARONG ASSET MANAGEMENT CONDANNATO A MORTE PER TANGENTI
IRAN - Rapporto di fine anno di NtC: Almeno 284 esecuzioni compiute nel 2020.
GAZA: PRIMA CONDANNA A MORTE DEL 2021
NIGERIA: IL GOVERNATORE DI KADUNA COMMUTA UNA CONDANNA CAPITALE E GRAZIA 12 DETENUTI
REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO: PRESIDENTE GRAZIA DUE CONDANNATI PER L’OMICIDIO DI LAURENT-DESIRE KABILA
IRAN - 3 uomini giustiziati nella prigione centrale di Zahedan il 3 gennaio.
USA - Federale. La Corte d’Appello federale ha annullato la sospensione dell’esecuzione di Lisa Montgomery.
IRAN - Hadi Hosseini Mirak è stato giustiziato il 3 gennaio nella prigione centrale di Ardebil.
E’ AGRIGENTO MA SEMBRA ALCATRAZ, DOVE SONO FINITI I DIRITTI UMANI?
NIGERIA: DUE CONDANNATI A MORTE PER OMICIDIO NELLO STATO DI JIGAWA
AFGHANISTAN: CONDANNATO A MORTE PER L’ATTENTATO ALL’UNIVERSITA’ DI KABUL

[<< Prec] 1 2
2021
gennaio
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits