Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

NIGERIA: SOLDATO CONDANNATO ALLA FUCILAZIONE PER OMICIDIO

13 gennaio 2021:

Una corte marziale dell'esercito nigeriano il 12 gennaio 2021 ha condannato alla fucilazione un soldato, Azunna Mmaduabuchi, per aver ucciso un ufficiale. Secondo quanto riferito, Maduabuchi nel luglio 2020 avrebbe aperto il fuoco sul tenente Babankaka Ngorgi uccidendolo all'istante.
Il processo che ha portato alla condanna del soldato non ha chiarito se l’imputato avesse rancori personali contro l'ufficiale ucciso.
Maduabuchi si è dichiarato colpevole ma ha sostenuto che la sua azione è stata accidentale.
Il giornale Premium Times è stato informato da fonti militari che il soldato in passato era stato punito per AWOL (assenza non autorizzata), il che aveva portato all'interruzione del suo stipendio per circa sei mesi.
La fonte ha detto che il soldato, che prestava servizio nel battaglione 202 a Bama, aveva chiesto al tenente Ngorgi l’autorizzazione per recarsi nella capitale dello Stato per risolvere i suoi problemi relativi alla paga, ma le sue richieste erano state ripetutamente respinte.
Non è chiaro se l’omicidio sia legato a questo rifiuto.
Otto testimoni dell'accusa hanno detto alla corte marziale guidata da Arikpo Ekubi, in qualità di presidente della corte, di aver visto l’imputato sulla scena del crimine con ancora in mano il fucile AK47, mentre la vittima giaceva in una pozza di sangue. Uno dei testimoni ha detto di aver visto il soldato avvicinarsi alla vittima, che in quel momento stava facendo una telefonata, e aprire il fuoco su di lui. "Dopo aver sparato, il soldato si è voltato verso di me e ha alzato le mani per dire" l'ho ucciso", ha detto il testimone.
Il soldato condannato, secondo la corte marziale, non ha fornito una difesa convincente. “L'imputato ha fornito una versione contraddittoria dell'accaduto, ha detto il presidente della Corte Marziale. “Nella sua dichiarazione scritta, il soldato ha detto che dal suo fucile sono partiti colpi mentre passava accanto all'ufficiale. E quando gli è stato chiesto in tribunale di mostrare come stesse portando il suo fucile, ha detto alla corte che il fucile ha sparato mentre lui stava andando a prendere l'acqua da bere".
La corte ha sostenuto che i fucili fanno solo ciò che viene chiesto loro di fare, concludendo che Mmaduabuchi abbia deliberatamente ucciso l'ufficiale, essendo corso direttamente da lui dopo essere rientrato da un servizio di pattuglia, aprendo il fuoco su di lui da distanza ravvicinata.
"Ha tenuto il suo fucile in modalità di fuoco rapido e sparato nove colpi sull'ufficiale, ha detto il presidente della Corte marziale.
“L'atto di omicidio è un crimine odioso contro l'umanità, offende i principi del reggimento militare e della professionalità, tu hai tradito la verità e la fiducia riposta in te dall'esercito nigeriano, per mostrare dignità e rispetto per la vita umana".Respingendo tutte le richieste di clemenza presentate dalla difesa, la corte marziale ha insistito sul fatto che l'atto di omicidio comporta una punizione obbligatoria, come chiaramente stabilito nella Sezione 106 della Legge sulle Forze Armate.
“La sentenza di questa corte marziale contro di lei, 16NA / 75/1343, soldato Azunna Mmaduabuchi, per il reato di omicidio è di subire la morte come previsto nella sezione 106 della Legge sulle Forze Armate. E questa sentenza deve essere eseguita dal plotone di esecuzione”, ha stabilito il presidente della Corte marziale.

(Fonti: Premium Times, 12/01/2021)

Altre news:
RDC: DUE WHISTLEBLOWERS CONDANNATI A MORTE IN CONTUMACIA NEL 2020
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO DI UNA BAMBINA
IRAN - Un uomo, non identificato, impiccato nella prigione di Yasuj il 7 marzo
IRAN - Liberata l'operatrice umanitaria britannico-iraniana Zaghari-Ratcliffe
VECCHIO E MALATO, SCARCERATO SOLO QUANDO HA PRESO IL COVID
INDIA: NOVE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER MORTI CAUSATI DA ALCOL ILLEGALE
NtC - Confronto tra Stati Uniti e Italia
THAILANDIA: CORTE SUPREMA CONFERMA SEI CONDANNE CAPITALI PER TERRORISMO
GHANA: DUE NIGERIANI CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI QUATTRO RAGAZZE
COSI’ TRUMP HA NASCOSTO L’AGONIA DEI GIUSTIZIATI
IRAN - Ebrahim Hassani giustiziato nella prigione di Shahr-e-Kurd il 6 marzo.
IRAQ: TRE GIUSTIZIATI PER ‘TERRORISMO’
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA DONNA
SOMALIA: CINQUE GIUSTIZIATI DA AL-SHABAAB PER SPIONAGGIO
VIETNAM: NIGERIANO CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI METANFETAMINA
CINA: GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO DELLA MADRE
EGITTO: UNDICI GIUSTIZIATI AD ALESSANDRIA PER OMICIDIO
EGITTO: ESECUZIONE NEL CARCERE DI DAMANHOUR
IRAN - Fatah Hosseini giustiziato nella prigione di Noshahr il 2 marzo
IRAN - Ahmad Samiee giustiziato il 1° marzo nella prigione di Rasht
COREA DEL SUD: PENA CAPITALE PER I PEDOFILI CHE CAUSANO LA MORTE DELLA VITTIMA
BANGLADESH: DUE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER QUATTRO OMICIDI
MALESIA: TRIBUNALE FEDERALE CONFERMA CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO
USA - Kentucky. Camera approva abilizione pena di morte per malati di mente gravi
2021
gennaio
febbraio
marzo
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits