Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

MAROCCO: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UN BAMBINO

13 gennaio 2021:

Un tribunale marocchino il 13 gennaio 2021 ha condannato a morte un ragazzo di 24 anni per il rapimento, stupro e omicidio di Adnane Bouchouf, un bambino di 11 anni, commessi nel settembre dello scorso anno.
Il tribunale di Tangeri ha condannato anche i tre coinquilini dell’omicida a quattro mesi di reclusione ciascuno per non aver denunciato il crimine.
I servizi di sicurezza trovarono il corpo di Adnane l'11 settembre sepolto in un giardino non lontano da dove viveva la sua famiglia.
L'imputato 24enne ha rapito, violentato e ucciso a sangue freddo il bambino il 7 settembre, stesso giorno in cui Adnane è scomparso.
La famiglia della vittima aveva cercato invano il figlio, distribuendo volantini e postando foto di Adnane.
I cittadini marocchini reagirono rapidamente all'accaduto, condividendo le foto di Adnane sui social network.
Quando l'imputato notò l'allarme della gente, si precipitò dal barbiere nel tentativo di cambiare il suo aspetto. Un filmato di una telecamera di strada mostrò un giovane che parlava con Adnane, prima di allontanarsi con lui.
I servizi di sicurezza furono in grado di identificare e trovare il sospetto comparso nel video solo dopo il crimine.
Durante le udienze, il ragazzo ha affermato di non aver violentato Adnane Bouchouf. Ha anche affermato che non aveva intenzione di ucciderlo e ha detto di averlo rapito solo per chiedere un riscatto, poiché aveva bisogno di soldi.
La notizia della morte di Adnane ha colpito i marocchini in tutto il Paese e all'estero. Molti hanno chiesto il massimo della pena contro il responsabile, firmando una petizione su Facebook che sollecitava la condanna a morte.
L'imam della moschea Hassan II a Casablanca, lo sceicco Omar Al Kazabr, ha sostenuto i marocchini sollecitando la pena di morte come punizione per il rapimento, lo stupro e l'omicidio.
Tuttavia, un certo numero di attivisti ha adottato una posizione ferma contro la pena di morte, sostenendo che ogni persona abbia il diritto di vivere, indipendentemente dal crimine commesso. Il Paese nordafricano aveva 74 prigionieri nel braccio della morte alla fine del 2020 e non esegue condanne capitali dal 1993.
Negli ultimi due decenni, il Marocco si è mosso per ridurre il numero di prigionieri nel braccio della morte, commutando le loro condanne all'ergastolo o lunghe pene. Un totale di 119 prigionieri sono usciti dal braccio della morte in questo modo tra il 2000 e il 2019.

(Fonti: Morocco World News, Afp, 13/01/2021)

Altre news:
RDC: DUE WHISTLEBLOWERS CONDANNATI A MORTE IN CONTUMACIA NEL 2020
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO DI UNA BAMBINA
IRAN - Un uomo, non identificato, impiccato nella prigione di Yasuj il 7 marzo
IRAN - Liberata l'operatrice umanitaria britannico-iraniana Zaghari-Ratcliffe
VECCHIO E MALATO, SCARCERATO SOLO QUANDO HA PRESO IL COVID
INDIA: NOVE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER MORTI CAUSATI DA ALCOL ILLEGALE
NtC - Confronto tra Stati Uniti e Italia
THAILANDIA: CORTE SUPREMA CONFERMA SEI CONDANNE CAPITALI PER TERRORISMO
GHANA: DUE NIGERIANI CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI QUATTRO RAGAZZE
COSI’ TRUMP HA NASCOSTO L’AGONIA DEI GIUSTIZIATI
IRAN - Ebrahim Hassani giustiziato nella prigione di Shahr-e-Kurd il 6 marzo.
IRAQ: TRE GIUSTIZIATI PER ‘TERRORISMO’
BANGLADESH: QUATTRO CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA DONNA
SOMALIA: CINQUE GIUSTIZIATI DA AL-SHABAAB PER SPIONAGGIO
VIETNAM: NIGERIANO CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI METANFETAMINA
CINA: GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO DELLA MADRE
EGITTO: UNDICI GIUSTIZIATI AD ALESSANDRIA PER OMICIDIO
EGITTO: ESECUZIONE NEL CARCERE DI DAMANHOUR
IRAN - Fatah Hosseini giustiziato nella prigione di Noshahr il 2 marzo
IRAN - Ahmad Samiee giustiziato il 1° marzo nella prigione di Rasht
COREA DEL SUD: PENA CAPITALE PER I PEDOFILI CHE CAUSANO LA MORTE DELLA VITTIMA
BANGLADESH: DUE CONDANNATI ALL’IMPICCAGIONE PER QUATTRO OMICIDI
MALESIA: TRIBUNALE FEDERALE CONFERMA CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO
USA - Kentucky. Camera approva abilizione pena di morte per malati di mente gravi
2021
gennaio
febbraio
marzo
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits