Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Sir Richard Branson
Sir Richard Branson
GLOBALE - Più di 150 leader di aziende globali chiedono la fine della pena di morte.

7 ottobre 2021:

Più di 150 leader di aziende globali chiedono la fine della pena di morte.
La dichiarazione fa parte della campagna “Business Leaders Against the Death Penalty”, che è stata lanciata per la prima volta a marzo al festival virtuale “South by Southwest” da Sir Richard Branson. I firmatari iniziali includevano il magnate della moda Francois-Henri Pinault, Ben Cohen e Jerry Greenfield di Ben & Jerry's, Arianna Huffington e i leader di Unilever e Bayer. In vista della Giornata mondiale contro la pena di morte del 10 ottobre, la campagna ha annunciato giovedì che oltre 100 firmatari aggiuntivi hanno firmato la dichiarazione. Tra i nuovi firmatari ci sono Paul Graham, co-fondatore di Y Combinator, e Sally Jewell, ex segretario degli Interni degli Stati Uniti ed ex amministratore delegato della società di articoli ricreativi REI. “Come forma di punizione irreversibile ed estrema, la pena di morte è disumana, ed è inconciliabile con la dignità umana. La sua abolizione mondiale è un imperativo morale che tutta l'umanità dovrebbe sostenere”, si legge nella dichiarazione. Più di 170 Stati membri delle Nazioni Unite hanno abolito la pena di morte per legge o per prassi. Negli Stati Uniti, 23 stati hanno bandito la pena di morte e quattro hanno moratorie sulle esecuzioni. Più di una dozzina non usa la pena di morte da anni.
Sebbene le esecuzioni siano diventate rare negli Stati Uniti, ne accadono ancora diverse ogni anno. Nel 2020 sono state giustiziate 17 persone, di cui 10 con accuse federali. Quest'anno ha visto, fino ad oggi, sette esecuzioni, inclusa l'esecuzione di Ernest Johnson nel Missouri il 5 ottobre nonostante le richieste di clemenza, anche da parte di Papa Francesco. Celia Ouellette, amministratore delegato della Responsible Business Initiative for Justice, un'organizzazione no profit che ha contribuito a coordinare la campagna, ha affermato di sperare che il nuovo gruppo di firmatari dia slancio alle campagne per porre fine alla pena di morte negli Stati Uniti. "La controversia sulla pena di morte è stata notevolmente ridotta", ha affermato Ouellette. "La pena di morte era un argomento politicamente molto delicato da cui le persone scappavano il più velocemente possibile". Gli attivisti contro la pena di morte si sono concentrati sul fare pressione su Joe Biden per dare seguito alla sua promessa della campagna di approvare una legge che porrebbe fine alla pena di morte a livello federale. Mentre il Dipartimento di Giustizia di Biden ha ripristinato la moratoria su tutte le esecuzioni federali, che l'amministrazione Trump aveva precedentemente revocato per compiere un'ondata di esecuzioni controverse, il presidente finora non ha intrapreso ulteriori azioni per affrontare la pena di morte. "Dobbiamo ancora vedere un qualche tipo di azione significativa e duratura uscire dalla sua amministrazione", ha detto Ouellette. "Non giustiziare le persone ora non significa che il prossimo presidente non possa agevolmente riprendere a giustiziare le persone". Sebbene ci sia stata poca attività legislativa in materia a livello federale, i governi statali nel corso degli ultimi anni hanno progressivamente ristretto l’uso della pena capitale, grazie anche al fatto che ormai non è raro che l’argomento abbia il sostegno di entrambe gli schieramenti politici. Il caso più recente è quello della Virginia, che a febbraio è diventata il primo stato del Sud ad abolire la pena di morte. Una legge simile è attualmente in fase avanzata nello Utah e nell'Ohio.
"Ho molta speranza che anche nel nostro stato metteremo fine alla pena di morte", ha detto John Rush, un imprenditore di Columbus, Ohio, e uno dei nuovi firmatari della campagna. "È estremamente importante che lo slancio venga mantenuto dalla comunità imprenditoriale... per continuare a spingere".

More than 150 global business leaders call for end of death penalty | Capital punishment | The Guardian

(Fonte: The Guardian, 07/10/2021)

Altre news:
SINGAPORE: SECONDO MALESE CONDANNATO A MORTE PER TRAFFICO DI DROGA
BANGLADESH: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DELLA SORELLA
RACCOLTA FONDI PER IL ‘PRISON LIFE INDEX’
IRAN - Sobhan Molayi giustiziato nella prigione di Qazvin il 17 novembre
USA - Mississippi. David Cox è stato giustiziato
DUE SOLDATI UGANDESI CONDANNATI A MORTE IN SOMALIA
ARABIA SAUDITA: RILASCIATO GIOVANE CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE DA MINORENNE
ARABIA SAUDITA: GIUSTIZIATO PER L’OMICIDIO DELLA MOGLIE
MALESIA: CORTE FEDERALE ASSOLVE NIGERIANO CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE PER DROGA
EGITTO: CINQUE CONDANNATI A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA BAMBINA
IRAN - L'Aban Tribunal ha tenuto 5 udienze a Londra
IRAN - Marouf Gholipour giustiziato nella prigione di Shiraz il 14 novembre
TAIWAN: COMMUTATA IN ERGASTOLO LA CONDANNA CAPITALE DI UNA DONNA CHE UCCISE SUOI FIGLI
SÌ ALLA GIUSTIZIA RIPARATIVA, LA CATENA DELL’ODIO VA SPEZZATA
ARABIA SAUDITA: CONDANNA CAPITALE ANNULLATA E NUOVO PROCESSO PER ‘MINORENNE’
IRAN - Quattro uomini giustiziati nella prigione di Zahedan il 13 novembre
IX CONGRESSO DI NESSUNO TOCCHI CAINO - 17 E 18 DICEMBRE 2021
SALVATO DALLA FORCA GRAZIE AL COVID, MA SOLO PER ORA…
USA - Oregon. Il serial killer Dayton Leroy Rogers sconterà l'ergastolo
NIGERIA: MEMBRO DI BOKO HARAM CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE
INDIA: CORTE SUPREMA, ‘LA GIOVANE ETÀ DELLE VITTIME DI STUPRO E OMICIDIO NON E’ SUFFICIENTE PER LA CONDANNA CAPITALE’
IRAN - Ahmad Bahrami giustiziato nella prigione di Rajai Shahr il 10 novembre
EGITTO: CONDANNATA A MORTE PER L’OMICIDIO DEL MARITO
GAZA: DUE CONDANNATI A MORTE PER SPIONAGGIO E UNO PER DROGA
NIGERIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DI UN PASTORE ENTRATO NELLA SUA PROPRIETA’
SINGAPORE: SOSPESA ESECUZIONE DI MALESE CON DISABILITA’ MENTALE
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO E OMICIDIO DI UNA RAGAZZINA
PAKISTAN: OTTO CONDANNATI A MORTE PER GLI OMICIDI DI NALTAR
IRAN - Ahmad Makrandoust giustiziato nella prigione di Zahedan
IRAN - Yasser Gargij giustiziato nella prigione di Zahedan il 6 novembre

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits