Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

TAIWAN: APPELLO AL GOVERNO AFFINCHÉ METTA FINE ALLA PENA CAPITALE

16 maggio 2022:

Un panel internazionale di esperti di diritti umani il 13 maggio 2022 ha chiesto a Taiwan di porre fine alla pratica "crudele e degradante" della pena capitale.
Nelle sue Osservazioni e Raccomandazioni Conclusive pubblicate il 13 maggio, il gruppo di nove membri si è detto "estremamente deluso" per il fallimento del governo di Taiwan nell'affrontare la questione nonostante le insistenti richieste di abolizione della pena di morte nel Paese.
Invitato dal governo di Taiwan, il gruppo, dal 9 al 13 maggio ha condotto a Taipei una revisione dell'attuazione da parte del Paese di due trattati delle Nazioni Unite relativi ai diritti umani, vale a dire il Patto Internazionale sui Diritti Civili e Politici (ICCPR) e il Patto Internazionale sui Diritti Economici, Sociali e Culturali (ICESCR).
Mentre Taiwan ha notevolmente migliorato il proprio record in materia di diritti umani nel corso degli anni, alcune questioni di vecchia data, come l'uso continuato della pena di morte, sono rimaste affrontate in modo inadeguato, ha dichiarato il 13 maggio in conferenza stampa Manfred Nowak, un avvocato austriaco per i diritti umani che in passato è stato Relatore Speciale delle Nazioni Unite sulla Tortura.
"Taiwan è già nel numero molto, molto ristretto di Paesi che nel mondo ancora mantengono la pena di morte e le argomentazioni che vengono continuamente ripetute dal governo sono tutt'altro che convincenti", ha detto Nowak.
"Ci appelliamo vivamente allo Yuan esecutivo affinché dichiari immediatamente una moratoria sulle esecuzioni", ha detto Nowak, aggiungendo che la punizione "crudele, disumana e degradante" viola gli articoli 6 e 7 dell'ICCPR.
Allo stesso tempo, tutte le condanne a morte dovrebbero essere commutate immediatamente e il ministro della Giustizia di Taiwan non dovrebbe più firmare ordini di esecuzione, ha aggiunto Nowak.
Taiwan ha il potenziale per diventare il portabandiera asiatico nel riconoscimento e nell'applicazione dei diritti umani internazionali, ma non lo raggiungerà mai finché la pena di morte rimarrà un elemento del suo sistema di giustizia penale, ha detto.
In risposta alle osservazioni del panel, il portavoce del gabinetto Lo Ping-cheng ha sottolineato che l'abolizione graduale della pena capitale resta l'obiettivo del governo.
Lo, tuttavia, ha affermato durante l'evento stampa che nella società taiwanese manca consenso sulla questione, lasciando intendere che una revisione dell'attuale politica potrebbe non essere effettuata a breve.
Il governo ha preso atto dei suggerimenti degli esperti internazionali di diritti umani e si riunirà per discutere la fattibilità di una moratoria sulle esecuzioni, ha detto Lo.
Taiwan ha praticato l'ultima esecuzione capitale nel 2020 e sono 38 i prigionieri attualmente nel braccio della morte.
Secondo Lo, i 38 condannati a morte hanno portato i loro casi alla Corte Costituzionale, ricevendo quindi una sospensione formale della propria esecuzione.

(Fonti: Focus Taiwan, 13/05/2022)

Altre news:
2022
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
  2021
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
IRAN - La moglie di Djalali sollecita più impegno dall’Europa
  LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA  
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits