Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Syed Suhail Syed Zin (sin) e l'avvocato M Ravi
Syed Suhail Syed Zin (sin) e l'avvocato M Ravi
SINGAPORE: ‘NO’ AL RIESAME DEL CASO DI UN CONDANNATO A MORTE

22 ottobre 2020:

La Corte d'Appello di Singapore il 16 ottobre 2020 ha respinto la domanda di un trafficante di droga nel braccio della morte affinché venga riesaminato il suo caso, ricordando ai consulenti della difesa di non chiedere più una revisione con leggerezza e senza basi ragionevoli, altrimenti dovranno affrontare sanzioni per abuso di procedimenti giudiziari.
Syed Suhail Syed Zin, 44 anni, è stato condannato a morte nel 2015 con l'accusa di traffico di eroina e la sua impiccagione era stata fissata per il 18 settembre di quest'anno. L’esecuzione è stata sospesa all'ultimo minuto grazie all’intervento dell’avvocato difensore M Ravi.
Ravi ha chiesto una revisione della decisione della Corte d’Appello del 2018 di confermare la condanna di Syed, richiesta tuttavia respinta dalla Corte.
Nel prendere la decisione, il giudice d'appello Andrew Phang Boon Leong ha detto che Syed, tramite il suo avvocato, non ha fornito materiale sufficiente e che i giudici non sono convinti che ci sia stato un errore giudiziario nel procedimento penale.
Il giudice Phang ha anche sottolineato che il processo di revisione non deve essere chiesto con leggerezza e che i legali della difesa sono tenuti a non avanzare argomenti privi di basi ragionevoli. Se lo fanno, rischiano di essere sanzionati per aver abusato del processo giudiziario.
Ravi ha sostenuto durante una precedente udienza il mese scorso che il suo cliente abbia subito pregiudizio dal momento che le lettere scritte da Syed al suo avvocato venivano inoltrate dal servizio carcerario alla Procura.
Ravi aveva chiesto che l'intero team dalla procura fosse escluso dal caso.
Il giudice Phang ha replicato che l’avvocato ha fatto dichiarazioni su questo argomento senza presentare alcuna prova.

(Fonti: CNA, 16/10/2020)

Altre news:
SUDAN: POLIZIOTTO CONDANNATO A MORTE PER LO STUPRO DI UNA RAGAZZINA
ZAMBIA: CONDANNATO ALL’IMPICCAGIONE PER L’OMICIDIO DELLA FIDANZATA
IRAN: CONDANNATO ALL’AMPUTAZIONE DI QUATTRO DITA
BANGLADESH: IL GOVERNO APPROVA LA PENA DI MORTE PER LO STUPRO
IRAN - Appello contro l’esecuzione del minorenne Barzan Nasrollahzadeh.
IRAN - 30.000 ragazze sotto i 14 anni si sposano forzatamente in Iran ogni anno.
NIGERIA: PLURIOMICIDA CONDANNATO A MORTE NELLO STATO DI RIVERS
GIORNATA MONDIALE CONTRO LA PENA DI MORTE: DICHIARAZIONE COMUNE DELL'ALTO RAPPRESENTANTE DELL'UNIONE EUROPEA E DELLA SEGRETARIA GENERALE DEL CONSIGLIO D'EUROPA
IRAN - Un uomo, identificato solo come Ali, è stato giustiziato nella prigione di Vakilabad l'11 ottobre.
COREA DEL NORD: KIM JONG UN HA GIUSTIZIATO SUO ZIO MOSTRANDONE IL CORPO DECAPITATO, HA DETTO TRUMP
IRAN - Una donna, identificata solo come Razieh, è stata giustiziata l'11 ottobre nella prigione di Mashhad.
SINGAPORE: PER IL MINISTRO DEGLI INTERNI SHANMUGAM LA PENA DI MORTE E’ UN DETERRENTE
MALESIA: CORTE FEDERALE CONFERMA CONDANNA CAPITALE PER OMICIDIO E STUPRO
IRAN - Scarcerata Narges Mohammadi, attivista per i diritti umani.
ONU: OPPOSITORI GIUSTIZIATI IN EGITTO HANNO SUBITO TORTURE E PROCESSI INQUI
GAZA: CONDANNA A MORTE EMESSA IN PRIMO GRADO
USA - Inizia il processo contro i "Beatles" dell'ISIS.
INDIA: CONDANNATO A MORTE PER L’OMICIDIO DI UN BAMBINO
PAKISTAN: ASSOLTO CRISTIANO CHE ERA STATO CONDANNATO A MORTE PER BLASFEMIA
EGITTO: GIUSTIZIATI 23 PRIGIONIERI
YEMEN: TRIBUNALE HOUTHI CONDANNA A MORTE TRUMP, RE SALMAN E IL PRINCIPE EREDITARIO SAUDITA
BANGLADESH: CORTE SUPREMA COMMUTA TRE CONDANNE A MORTE IN ERGASTOLO
TEXAS (USA): COMMUTATA LA CONDANNA A MORTE DI GILMAR GUEVARA
EGITTO: DUE MEMBRI DELLA FRATELLANZA MUSULMANA GIUSTIZIATI PER TERRORISMO
BANGLADESH: DUE DOMESTICHE CONDANNATE A MORTE PER OMICIDIO
IRAN - Un uomo, identificato solo come Massoud, è stato giustiziato nella prigione di Rajai Shahr il 5 ottobre.
IRAN - A man, identified only as Massoud, has been executed at Rajai Shahr on October 5.
PAKISTAN: CONDANNATO A MORTE PER GLI OMICIDI E STUPRI DI DUE BAMBINE
IRAN - Nabi Saberi-Lahijani è stato giustiziato nella prigione centrale di Sari il 4 ottobre.
USA - Un altro giudice lascia il processo di Guantanamo per l'11 settembre. Dopo 20 anni dagli attentati, il processo non inizia.

[<< Prec] 1 2 3 [Succ >>]
2020
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
  2019
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2018
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2017
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2016
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2015
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2014
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2013
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2012
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2011
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2010
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
2009
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2008
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2007
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2006
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2005
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
  2004
gennaio
febbraio
marzo
aprile
maggio
giugno
luglio
agosto
settembre
ottobre
novembre
dicembre
 
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
  IRAN: NESSUNO TOCCHI CAINO, IMPICCAGIONE DEL MANIFESTANTE MOSTAFA SALEHI È UNA VERGOGNA PER IL MONDO COSIDDETTO DEMOCRATICO  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits