Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Appello a Action directe

 
(di Maurice Bignami, Sergio D'Elia e altri)
 


Rebibbia, dicembre 1986
 
 
 
 
Non perdiamo tempo in chiacchiere inutili. Non succede tutti i giorni che qualcuno abbia bisogno di noi. A dire il vero non è che abbia bisogno precisamente di noi. Chiunque altro andrebbe bene, per lui, se non meglio. L'invocazione che abbiamo sentito è rivolta piuttosto all'intera umanità. Ma qui in questo momento l'umanità siamo noi, ci piaccia o non ci piaccia. Approfittiamone, prima che sia troppo tardi. Rappresentiamo degnamente una volta tanto quella sporca razza in cui ci ha cacciati la sfortuna, che ne dici?
È ag1i uomini di Action directe che vogliamo parlare, agli uomini armati che fanno quel che fanno per le strade d'Europa, a tutti quelli come noi che non ce la fanno a tapparsi le orecchie e che, come sentono e come sanno, rispondono con la loro umanità straziata all'umanità che soffre, muore, chiede aiuto.
Vi sarà certamente qualcosa di meglio di carcerati assassini. Si potrà fare qualcosa di diverso di quel che si è fatto e si fa per le strade d'Europa. Vi sarà un altro modo per superare l'indifferenza, e costringere chi di dovere a faro esattamente quello che vuol fare, che è talmente giusto fare che doveva essere fatto fin dalle origini.
Lontani da paesaggi deserti dov'è difficile davvero vedere le sfumature, sospesi nella corsa verso la morte, noi siamo nel sottosuolo dove il tempo si ferma.
Fortunati noi, che il progresso non esaurisce la nostra sostanza. In questo momento l'umanità siamo noi, ci piaccia o non ci piaccia.
Fortunati noi, che non dobbiamo consumarci nell'attesa.
Aspettare? Perché, cosa? Un futuro migliore, il Messia e tutti i Messia che l'uomo si è inventato in questi millenni di parusie impossibili?
Il nuovo è inattendibile e non è nemmeno auspicabile, perché non verrà, perché seppur verrà sarà qualcosa di molto diverso da come lo si è sognato, si presenterà all'istante nella forma banale e triste di un qualche realismo.
Per chi può, tutto è già successo: il Cristo è giunto sulla terra, l'hanno inchiodato, è ritornato al Padre.
Poi, se proprio uno vuole, può aspettare ogni anno ritorno di Babbo Natale.
È l'attesa del nuovo, è il sogno come valore che hanno esaurito ogni progresso, e hanno sortito il dominio dell'indifferenza. Progredendo in questo senso, dell'uomo alla fine non rimane più nulla.
Sarebbe il caso di fermarsi.
E realizzare il sogno qui e ora, vivere la vita e salvare l'umanità; qui, ora.
«Se uno versa il sangue del malvagio, è come se avesse offerto un sacrificio».
Plus jamais ça!
Semmai, volendo cedere all'impulso di agire, all'impulso di uccidere, insomma a voler far le cose per bene, bisognerebbe ammazzarsi.
Se invece vogliamo cedere alla tentazione di esistere, facciamolo subito, arrestiamo la corsa verso la morte, blocchiamo i tentativi maldestri di esistere, evitiamo che uno più maldestro degli altri decida della vita di tutti.
Si può rischiare la pelle se si pensa che valga la pena di mettere in gioco la propria vita, ma nulla vale quella del nostro vicino.
La vita non è un valore astratto, da gustarsi nella sicurezza scandalosa del perbenista, che si cura soprattutto della purezza della propria anima.
Non ci interessa avere la coscienza pu1ita.
La vita è un bene concreto, vale a dire un compromesso.
La pace non è un bene astratto, da consumarsi nell'indifferenza di chi pensa che se toccata in un punto allora è negata in ogni caso. Non ci interessa la Pace nel Mondo.
La pace è un bene concreto, vale a dire un compromesso.
In questo mondo, non si può avere la coscienza pulita e la pace nel cuore; si ha sempre la coscienza sporca e il cuore in tumulto. Ci piacerebbe allora essere uomini di pace, imparare l'arte della mediazione, dell'equilibrio tra il possibile e il doveroso, ovverosia fare esattamente il possibile.
Più che la Ragione e la Virtù, preferiamo senz'altro la ragionevolezza e il virtuosismo di una giornata di tregua, dall'alba al tramonto.
Ed è forse anche per questo che vale la pena parlare, compagni assassini.

indietro
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits