Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA
DOSSIER GIAPPONE

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria

Intervista a Tommaso Mancini su Radio Radicale


16 giugno 2006
 
 
 
 
"La legge sulla dissociazione entrò in vigore il 18 febbraio 1987 e prevedeva una condotta del tutto diversa dall'unica prevista fino ad allora dalla legge, che era quella della collaborazione, del pentitismo".
“La dissociazione consiste nell'"assumersi la responsabilità senza chiamare in causa nessuno".
"Le brigate rosse e le altre organizzazioni eversive ebbero più in odio i dissociati di quanto non avessero i pentiti, anche se questo sembra strano. Perché mentre il pentitismo era sempre un fenomeno marginale, il pentito è facilmente attaccabile, traditore, spia, e quindi ovviamente persona da tenersi lontana, il dissociato invece non può essere tacciato di spia o di traditore, perché il dissociato non aveva alcun premio per la sua dissociazione, perché la legge del 1987 non c'era ancora, venne dopo anni. (…)
Io ricordo un comunicato dal carcere dell'Asinara che veniva dai brigatisti detenuti non contro i pentiti, ma contro i dissociati, condannando a morte coloro che si erano dissociati dal terrorismo."
"Una delle ragioni per cui il terrorismo fu sconfitto fu proprio il fenomeno della dissociazione, perché molti giovani che avevano aderito a associazioni eversive poi sentirono la necessità di una revisione politica del loro passato, non si sentirono disonorati dall'essersi pentiti, ma assunsero un atteggiamento di dissociazione.
Io sono convinto fermamente che fu la dissociazione a portare avanti questa lotta al terrorismo perché diventò una critica interna alla stessa organizzazione terroristica e quindi ovviamente moltissimi giovani assunsero a poco a poco questa posizione e l'assunsero senza una remunerazione processuale, e questo faceva paura ai brigatisti perché criticare un pentito è facile, perché tu ti becchi 10 anni di meno, mentre questo non poteva essere detto di chi si dissociava."
 
(http://www.radioradicale.it/?q=scheda&id=199989)

indietro
APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  CORTE DI STRASBURGO. NESSUNO TOCCHI CAINO, STORICA SENTENZA DELLA CEDU SUL CASO VIOLA vs ITALIA  
  APPELLO DI NESSUNO TOCCHI CAINO PER NASRIN SOTOUDEH  
  NESSUNO TOCCHI CAINO INVITA ALL’EVENTO IN RICORDO DI ENZO MAZZARELLA ‘NASCONDI LA PIETRA CHE CAINO NON LA TROVI’  
  IRAN. NESSUNO TOCCHI CAINO, RIDUZIONE DELLE ESECUZIONI PER DROGA MA I NUMERI RESTANO PREOCCUPANTI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits