ARKANSAS (USA): PRIMA ESECUZIONE NELLO STATO IN 12 ANNI

Ledell Lee

Ledell Lee è stato giustiziato. L’esecuzione è iniziata alla 23,44 e si è conclusa, con l’accertamento della morte da parte di un medico, alle 23,56.
A mezzanotte sarebbe scaduta la validità del mandato di esecuzione. Si tratta della prima esecuzione dal 2005.
Come è noto, il governatore dell’Arkansas, Asa Hutchinson, il 27 febbraio aveva annunciato che avrebbe voluto far svolgere 8 esecuzioni prima del 30 aprile, data di scadenza dell’unico lotto di Midazolam in possesso dello stato. Da allora una lunga serie di ricorsi si sono succeduti a ritmo quasi giornaliero. Solo ieri ad esempio una giudice aveva bloccato le esecuzioni, ma nel pomeriggio di oggi quella decisione è stata annullata prima dalla Corte Suprema dell’Arkansas, e quell’annullamento è stato confermato nel tardo pomeriggio dalla Corte Suprema degli Stati Uniti con un voto 5-4, con il nuovo giudice Neil Gorsuch (nominato da Trump) che ha votato con la maggioranza.
Poco dopo le 23 di stasera la stessa Corte Suprema degli Stati Uniti aveva respinto la richiesta avanzata nei giorni scorsi dai difensori di Lee che chiedevano di far effettuare un test del Dna sui reperti fisiologici del processo.
Lee, 51 anni, nero, era stato condannato a morte nel 1995 con l’accusa di aver ucciso, nel febbraio 1993, Debra Reese, 26 anni, bianca, durante una rapina in abitazione. Secondo il calendario fissato dal Governatore, Lee avrebbe dovuto essere il 4° degli 8 giustiziati di questo mese, ma i tre che erano in lista prima di lui sono riusciti ad ottenere dei rinvii, 2 in riferimento alla loro salute mentale, e 1 per un test del Dna.
Altre 2 esecuzioni sono fissate per il 24 aprile, e una per il 27. L’ottava esecuzione, che era prevista per il 27, è stata rinviata nei giorni scorsi da un giudice federale dopo che la Commissione statale preposta (la Arkansas Parole Board) aveva raccomandato un provvedimento di clemenza.
Lee diventa il 1° giustiziato di quest’anno in Arkansas, il 28° da quando lo stato ha ripreso le esecuzioni nel 1990, il 7° dell’anno negli Usa, e il n° 1449 da quando gli Usa hanno ripreso le esecuzioni nel 1977.

altre news