OHIO (USA): ALVA CAMPBELL MUORE NELLA SUA CELLA NEL BRACCIO DELLA MORTE

Alva Campbell

13 Marzo 2018 :

Alva Campbell è morto. È stato trovato senza vita nella sua cella nel braccio della morte al Chillicothe Correctional Institution nella Ross County. Lo stato aveva tentato di giustiziarlo lo scorso 15 novembre, nonostante i suoi avvocati avessero segnalato che l’uomo era malato molto gravemente e gli rimaneva poco da vivere.
L’esecuzione venne sospesa dopo oltre 80 minuti di tentativi di inserire un ago in vena.
Campbell era malato in fase terminale di 2 tumori e con gravissimi problemi respiratori, e chiedeva di essere lasciato morire per cause naturali. Inoltre sembra fosse comprovata la sua allergia al Midazolam, il primo farmaco previsto dal protocollo di esecuzione dell’Ohio.
Il suo avvocato d’ufficio, David Stebbins, negli ultimi ricorsi aveva sostenuto che tentare una esecuzione su una persona così anziana, così malata, e le cui vene erano già state valutate negativamente nelle fasi che precedevano l’esecuzione, avrebbe costituito una “punizione crudele ed inusuale”, vietata dalla costituzione.
Dopo l’esecuzione abortita di novembre, il governatore John Kasich aveva fissato una nuova data di esecuzione per il 5 giugno 2019.
Campbell, 69 anni, bianco, era stato condannato a morte nella Cuyahoga County con l’accusa di aver ucciso, durante un tentativo di evasione il 2 aprile 1997 mentre veniva condotto in un tribunale, Charles Dials, 18 anni, un passante. Campbell, che aveva già scontato 20 anni di detenzione per un altro omicidio, aveva ammesso il fatto.

 

altre news