Anno
Ultime notizie
Archivio notizie
Guida all'uso della Banca Dati
MOZIONE GENERALE DEL VI° CONGRESSO DI NTC
La pena di morte nel mondo (al 30 giugno 2016)
DISCORSO di Papa Francesco
Analisi dati Rapporto 2015 e Obiettivi di NtC
SINTESI DEI FATTI PIÙ IMPORTANTI DEL 2015 (e dei primi sei mesi del 2016)
Esecuzioni nel 2014
Esecuzioni nel 2015 (al 30 giugno)
Reportage Comore Sergio D'Elia
Reportage Niger Marco Perduca
Premio l'Abolizionista dell'Anno 2015
Messaggio di Sergio Mattarella al VI° Congresso di NtC
Relazione di Sergio D'Elia al VI° Congresso di NtC
Relazione di Elisabetta Zamparutti al VI° Congresso di NtC
Rapporto IL VOLTO SORRIDENTE DEI MULLAH
DOSSIER IRAN APRILE 2016
Dossier su Pena di Morte e Omosessualità
Reportage di Elisabetta Zamparutti
Protocollo di intesa tra NtC e CNF
Dichiarazione finale del seminario del Cairo 15/16 maggio 2017
Azioni in corso
Archivio azioni
Campagne in corso
Archivio campagne

RAPPORTO DEL SECONDO FORUM ANNUALE DELL'UE SULLA PENA DI MORTE IN ZAMBIA

RISOLUZIONE ONU 2012
RISOLUZIONE ONU 2010

DICHIARAZIONE DI LIBREVILLE

Organi Dirigenti
Dossier Iraq 2003

Le sedi
DICHIARAZIONE DI COTONOU 2014

I video
RISOLUZIONE ONU 2014

Adesioni Comuni, Province, Regioni

BILANCI DI NESSUNO TOCCHI CAINO

La campagna per la moratoria ONU delle esecuzioni capitali
DOSSIER GIAPPONE

DONA IL 5x1000 A NESSUNO TOCCHI CAINO
DOSSIER IRAN

FIRMATARI APPELLO ALLE NAZIONI UNITE

DEDUCIBILITA' FISCALE


Appello dei PREMI NOBEL
RISOLUZIONE ONU 2007
DOSSIER LIBIA
DOSSIER USA 2011
Abbiamo fatto
RISOLUZIONE ONU 2008
DOSSIER PENA DI MORTE 2008
VIDEO MISSIONE IN CIAD
Le pubblicazioni
RISOLUZIONE DELLA CONFERENZA DI KIGALI 2011

DOSSIER MORATORIA
DOSSIER COMMERCIO LETALE
DICHIARAZIONE FINALE DELLA CONFERENZA DI FREETOWN 2014
Gli obiettivi

L'AUTENTICA STORIA DEL 'TERRORISTA' SERGIO D'ELIA

Acquista il rapporto di Nessuno tocchi Caino

Contributi artistici

Contattaci
Organi Dirigenti
Newsletter
Iscriviti a NTC
Acquista le pubblicazioni
Forum utenti
Scarica l'appello per la moratoria
Mazzarella durante la sua performance

Performance Mazzarella

Il 30 giugno presso la libreria Arion a Piazza di Montecitorio (Roma) la performance e testo di Vincenzo Mazzarella sostenitore e amico dell'Associazione Nessuno Tocchi Caino 
 
 
“Figlio Ritorna O Figlio” sogno di Vincenzo Mazzarella aiutato dalla fisarmonicista Desiree Infascelli. Gli altri sognatori per l’allestimento e i costumi sono Paolo Bielli ed Eros Renzetti.
 
 
Figlio bruciato vivo nel rogo della biblioteca di Alessandria,
continuato a bruciare come eretico nel rogo dell’inquisizione o dai calvinisti,
bruciato dalle bombe su Gaza, bruciato dalla bomba atomica ad Hiroshima,
bruciato nella gabbia di ferro dall’ISIS.
Figlio condannato alla morte dei mille tagli in Cina per aver offeso l’imperatore,
tagliata la testa in Arabia Saudita,
la ghigliottina oltre te ne prese tanti dei tuoi amici, pure loro figli miei.
Figlio squartato in due con i cavalli spinti in direzioni opposte
e tu, legato al centro, piano, piano ti squarciasti,
figlio impalato da Vlad Tepes figlio di Dracula
figlio crocifisso, figlio lapidato,
immerso nella terra e solo il busto fuori e pietre né troppo grandi, né troppo piccole
ti lanciavano, la sofferenza deve essere lunga.
Figlio arrotato da Franco,
figlio gassato nei campi di sterminio nazisti,
figlio avvelenato dalle bombe chimiche dal maresciallo Rodolfo Graziani in Libia,
dalle bombe al Napalm-B in Vietnam dagli Americani.
Figlio ridotto in catene e morto nella traversata dall’Africa alle Americhe,
figlio ammazzato da Cortés.
Figlio torturato nelle tante prigioni di tutti gli stati,
quante te ne sei fatte figlio mio,
ricordi sei stato ammazzato a randellate pure da Caino, tuo fratello.
Figlio cavati i tuoi occhi, tagliate le tue mani e la tua lingua,
accecato con ferri roventi,
evirato, stuprato,
tatuato sul tuo braccio un numero,
impiccato in tutti i luoghi.
Sei ammazzato se parli, se esprimi,
sei nato sempre morto e sempre vivo per provare sempre nuove sofferenze,
non bastavano quelle antiche, incaprettato, ogni movimento una situazione di lenta morte.
Fucilato da Gioacchino Murat in Spagna,
sei morto in Russia nel freddo, condotto da due guerre e tu tutte e due te le sei fatte,
con Napoleone per conquistare Mosca,
e con noi nella seconda guerra, cosi detta mondiale,
li sei finito anche morto nei gulag.
Figlio non so dove sei, in quale Stato tu proclami la tua libertà di esprimerti.
So solo che, Figlio, ritorna figlio,
torna dal padre amante,
o quante volte, quante,
io sospirai per te.
 
Vincenzo Mazzarella
Oggi 13 giugno 2015, San Antonio da Padova

indietro
LA VETRINA E IL RETROBOTTEGA DEL NEGOZIO DELL’#ANTIMAFIA
  ITALIA: DA ‘CULLA’ A ‘TOMBA’ DEL DIRITTO?  
  APPELLO AL GOVERNATORE DELLA CALIFORNIA PER JARVIS JAY MASTERS  
  MOZIONE GENERALE DEL 40ESIMO CONGRESSO STRAORDINARIO DEL PARTITO RADICALE NONVIOLENTO, TRANSNAZIONALE E TRANSPARTITO  
  ELISABETTA ZAMPARUTTI CONFERMATA AL CPT PER SECONDO MANDATO  
  NESSUNO TOCCHI CAINO PRESENTA IL VOLUME ‘IL VIAGGIO DELLA SPERANZA’ IL 10 SETTEMBRE A BRINDISI  
news
-
azioni urgenti
-
banca dati
-
campagne
-
chi siamo
-
area utenti
-
privacy e cookies
-
credits