NOTA INTEGRATIVA DEL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2019

12 Novembre 2020 :

 NOTA INTEGRATIVA DEL BILANCIO CHIUSO AL 31/12/2019

Il presente bilancio è redatto in conformità all’atto di indirizzo emanato dall’ex Agenzia per il terzo settore in data 11 febbraio 2009, ai sensi dell’art. 3, comma 1, lett. a) del D.P.C.M. 21 marzo 2001 n. 329, e si compone dello stato patrimoniale, del rendiconto gestionale e della presente nota integrativa.

Lo schema di bilancio è presentato in forma comparativa: a fronte di ogni singola posta è indicato il corrispondente importo relativo all’anno precedente.

nel rendiconto gestionale le voci sono raggruppate in quatto aree di costi e di proventi classificate in base alle attività svolte dall’Ente, così identificate in base alle linee guida:

 Attività tipiche, intese come attività istituzionali svolta dall’Ente in base alle indicazioni previste dallo statuto;

 Attività promozionali e di raccolta fondi, che comprendono tutte le attività svolte dall’Ente per ottenere contributi ed elargizioni finalizzati al reperimento delle risorse finanziarie necessarie per il perseguimento dei fini istituzionali;

 Attività accessorie intese quali attività diverse da quella istituzionali, ma complementari alle stesse in quanto in grado di garantire all’Ente risorse utili per il perseguimento delle finalità istituzionali;

 Attività di gestione finanziaria e patrimoniale, comunque strumentali all’attività istituzionale;

 Attività di supporto generale, intese quali attività di direzione e di conduzione dell’ente che garantiscono la sussistenza dell’organizzazione amministrativa di base.

I valori sono arrotondati per eccesso o per difetto all’euro a seconda che il valore sia più o meno superiore ai 50 centesimi di euro.

Il bilancio è strutturato in modo da fornire una chiara rappresentazione della situazione economica, finanziaria e patrimoniale dell’Associazione, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 20-bis del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600.

 

CRITERI DI VALUTAZIONE E PRINCIPI CONTABILI

Il bilancio è stato predisposto nel rispetto delle linee guida emanate dall’Agenzia per le Onlus. Le valutazioni sono state fatte in ottemperanza a principi generali di prudenza e di competenza e non si è fatto ricorso a deroghe nell’applicazione di tali criteri in quanto non si sono verificati casi eccezionali.

Nella redazione del bilancio d'esercizio sono stati osservati i seguenti principi generali: - la valutazione delle voci è stata fatta secondo prudenza e nella prospettiva della continuazione dell'attività; - si è tenuto conto dei rischi e delle perdite di competenza dell'esercizio anche se conosciuti dopo la chiusura di questo

In particolare i criteri utilizzati sono i seguenti:

Immobilizzazioni Materiali

Non sono presenti.

Crediti

Sono esposti al loro presumibile valore nominale di realizzo.

Disponibilità liquide

Sono iscritte al valore nominale, e rappresentano le somme disponibili su conti correnti

Debiti

Sono rilevati al loro valore nominale

Ratei e risconti

I ratei attivi e passivi

costituiscono la contropartita di proventi e costi, la cui entità varia in ragione del tempo, relativi ad almeno due esercizi per i quali, alla data di bilancio, non si sono ancora verificate le corrispondenti variazioni numerarie e sono iscritti in bilancio secondo la loro competenza economica e temporale nel rispetto del generale principio di correlazione dei costi e dei proventi.

I risconti attivi e passivi

rappresentano rispettivamente la porzione di costi e di proventi, la cui entità varia in ragione del tempo, relativi ad almeno due esercizi non imputabili al risultato economico dell’esercizio in cui si è verificata la corrispondente variazione numeraria.

Fondi per rischi ed oneri

Fondo trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato

Comprende, l’ammontare delle quote accantonate a fronte dei debiti nei confronti del personale dipendente per trattamento di fine rapporto di lavoro in conformità alle disposizioni di legge, di contratti collettivi di categoria e di accordi aziendali determinate a norma dell’ art. 2120 del Codice Civile.

Riconoscimento dei ricavi

I ricavi sono esposti secondo il principio della prudenza e della competenza economica temporale.

Imposte sul reddito, correnti e differite

Le imposte correnti dell’esercizio sono stimate sulla base di una realistica previsione degli oneri d’imposta da assolvere, in applicazione della vigente normativa fiscale.

 

ATTIVO CIRCOLANTE

CREDITI

SALDO AL 31/12/2019

€ 41.710

SALDO AL 31/12/2018

€ 74.270

VARIAZIONE

(€ 32.560)

 

Le differenze sono dettagliate dalla tabellina qui sotto:

 

2018

2019

variazione

 

CREDITI VARI V/TERZI

5.028

40.011

(34.983)

CREDITI V/ CIRCUITI NTERBANCARI

2.668

2.668

CREDITI VERSO SOGGETTI INTERNI

25.376

25.376

0

CREDITI V/S ENTI PREVIDENZIALI

495

434

61

ERARIO C/ACCONTI

8.143

7.682

461

CREDITI V/S CLIENTI

0

767

(767)

           

 

Gli acconti versati sono stati direttamente compensati con il debito rilevato.

DISPONIBILITA’ LIQUIDE

SALDO AL 31/12/2019

€ 171.013

SALDO AL 31/12/2018

€ 212.253

VARIAZIONE

(€ 41.240)

 

 

Il saldo rappresenta le disponibilità bancarie e la consistenza di cassa alla data di chiusura dell'esercizio

RATEI E RISCONTI ATTIVI

SALDO AL 31/12/2019€

€ 10.000

SALDO AL 31/12/2018

€ 270

VARIAZIONE

€ 9.730



I ratei attivi sono rappresentati da proventi che non hanno ancora avuto la loro manifestazione numeraria; i risconti attivi sono commissioni già pagate ma di competenza dell’esercizio successivo.

PASSIVO

La situazione patrimoniale evidenzia un avanzo di € 970 che cumulato alle risorse degli esercizi precedenti di Euro 5.671, da un avanzo cumulato pari a Euro 6.641.

SITUAZIONE PATRIMONIALE

AL 31/12/2017

INCREMENTI

DECREMENTI

SALDO AL 31/12/2019

Fondo di Dotazione

11.870

 

 

 

Disavanzo esercizio 2018

 

 

6.200

 

Avanzo 2019

 

970

 

 

AVANZO CUMULATO

 

 

 

6.641



TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

SALDO AL 31/12/2019

€ 10.728

SALDO AL 31/12/2018

€ 8.222

VARIAZIONE

€ 2.506

 

Comprende le quote degli aventi diritto, alla fine dell’anno l’Associazione aveva alle proprie dipendenze n.2 persone con contratto di lavoro subordinato

DEBITI

SALDO AL 31/12/2019

€ 90.584

SALDO AL 31/12/2018

€ 92.877

VARIAZIONE

(€ 2.293)

 

Il totale dei debiti, ammonta a € 90.584 e risulta così composto:

 

2018

2019

VARIAZIONE

FATTURE/NOTE CREDITO DA RICEVERE

19.434

18.771

663

FORNITORI

5.670

12.096

(6.496)

CONTI ERARIALI

Erario c/riten.su redd.lav.dipend.e ass.

4.274

5.262

(988)

Erario c/ritenute su redditi lav. auton.

0

0

Addizionali regionali e comunali

2.362

2.806

(443)

Erario c/ritenute TFR dipendenti

9

15

(6)

ERARIO C/IMPOSTE

Erario c/IRAP

7.396

7.339

57

Erario c/Ires

ENTI PREVIDENZIALI

INPS dipendenti

1.202

1.128

74

INPS collaboratori

4.779

5.404

(625)

INAIL dipendenti/collaboratori

517

439

78

Debiti v/fondo Est

46

46

0

DEBITI VARI

Debiti diversi verso terzi

4.621

3.755

950

Debiti verso soggetti interni

30.050

23.441

6.609

Debito verso emittenti carte di Credito

2.182

3.567

(1.385)

DEBITI VERSO IL PERSONALE

Personale c/retribuzioni

2.230

2.262

(32)

Debiti v/collaboratori

5.723

6.744

(1.021)



RATEI E RISCONTI PASSIVI

I risconti passivi per € 114.623 è la parte incassata per la realizzazione del Progetto “Containing The Death Penality in Times” non ancora realizzata e che quindi si manifesterà come costi nell’anno successivo.

SALDO AL 31/12/2019

€ 114.623

SALDO AL 31/12/2018

€ 179.878

VARIAZIONE

(€ 65.255)

 

 

CONTO ECONOMICO

PROVENTI

SALDO AL 31/12/2019

€ 377.496

SALDO AL 31/12/2018

€ 383.156

VARIAZIONE

(€ 5.660)

 

                             2018                              2019              VARIAZIONE

CONTRIBUTI DA RACCOLTA FONDI

Contributi da Associati

115.475

32.209

83.266

PROVENTI da DESTINAZIONE del 5 per mille

19.260

12.803

6.457

PROV. ATTIVITA' TIPICHE- ALTRI PROVENTI

Contributo C.E. su progetto

227.721

292.488

(64.767)

Contributi Enti Locali

15.000

40.570

(25.570)

PROVENTI E RICAVI DA ATTIVITA’ ACCESSORIE

Altri proventi e ricavi

0

2.242

(2.242)

PROVENTI FINANZIARI

Interessi attivi su c/c bancari

0

11

(11)

PROVENTI STRAORDINARI

Sopravvenienze attive

40

2.832

2.792



I contributi da raccolta fondi si riferiscono a donazioni fatte da persone fisiche e persone giuridiche, mentre. Il contributo 5 per mille di € 19.260 rappresenta il risultato delle opzioni esercitate dai Contribuenti in sede di dichiarazione dei redditi Unico 2017, il cui importo è stato incassato nel corrente esercizio. Si precisa che l’imputazione del contributo in questione viene eseguita nell’esercizio in cui il relativo ammontare risulta certo e oggettivamente determinabile. il contributo della Comunità Europea di € 227.721 si riferisce alla quota parte incassata per la realizzazione del progetto “ Containing the Death Penality in Times”.

Le donazioni erogate nei confronti dell’associazione Nessuno Tocchi Caino godono dei benefici fiscali a favore dei donanti previsti dal TUIR e dalle altre norme fiscali con riferimento alle donazioni a favore delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale e delle Organizzazioni non governative riconosciute.

I proventi finanziari si riferiscono ai rendimenti delle liquidità temporanee.

I proventi straordinari sono storno di debiti.

ONERI

SALDO AL 31/12/2019

€ 376.527

SALDO AL 31/12/2018

€ 389.356

VARIAZIONE

(€ 12.829)

 

ONERI DI SUPPORTO GENERALE

2019

2018

Variazione

ACQUISTO DI BENI

Attrezzature

-

41

(41)

Elaboratori

-

219

(219)

Acquisto giornali, riviste, libri

-

0

Materiale di consumo

-

43

(43)

Materiale di cancelleria

33

0

33

ACQUISTO DEI SERVIZI

Spedizioni

2.067

0

2.067

Telefoniche

504

527

(23)

Compensi a professionisti

5.198

7.422

(2.224)

GODIMENTO BENI DI TERZI

Canoni software

-

640

(640)

PERSONALE

Personale dipendente

15.867

2.276

13.591

Oneri personale dipendente

5.267

26

5.241

Previdenza Integrativa

252

-

252

Accantonamento TFR

2.531

2.825

(294)

Assicurazione su infortuni I.N.A.I.L.

370

312

58

Ratei 14.ma

956

-

956

Ratei 13.ma

1.275

-

1.275

Oneri su collaborazioni

-

85

(85)

ONERI DIVERSI DI GESTIONE

Valori bollati

214

222

(8)

Penalità e arrotondamenti

51

232

(181)

ONERI TRIBUTARI

IRAP

7.396

7.339

57

IRES

0

0

ONERI DI PROMOZIONE RACCOLTA FONDI

Tessere

866

342

524

Spedizione tessere

1.080

1.080